Salta i links e vai al contenuto

Io, lui e la religione

Ho 19 anni e dopo parecchie delusioni d’amore e non solo in amore, ho trovato un ragazzo (21 anni) che mi fa stare davvero bene.. siamo amici da tanti anni ma dopo parecchi interrogativi abbiamo scoperto di provare qualcosa di forte l’uno verso l’altra.. è da poco che siamo fidanzati ma la nostra relazione va più che bene.. ma c’è un piccolo problema: io sono gelosa del rapporto che lui ha con la Chiesa! Lui è una persona molto religiosa, fa il ministrante, partecipa a tutte le attività di chiesa e non salta neanche una domenica a messa.. davvero un cristiano perfetto e devo dire che lo ammiro molto, anche io sono cristiana ma non ho il bisogno come lui di dedicarmi costantemente alla chiesa.. e lui lo fa ogni giorno, inoltre lui dice che la chiesa lo fa star bene.. lui ne parla in un modo cosi speciale, gli si illuminano gli occhi e vorrei che lui avesse quello sguardo anche quando parla di me.. Mi vuole molto bene, ma ha detto che non riuscirebbe mai ad amare me (o qualsiasi altra ragazza) quanto ama Dio, non ha intenzione di intraprendere il sacerdozio (per ora) perchè lui vuole avere una famiglia e dei figli… ma questo suo forte amore per la chiesa mi fa creare un po di problemi, ad esempio lui non vuole fare l’amore o avere qualsiasi altro rapporto con me prima del matrimonio.. questa cosa per me è impossibile pensarla.. e ovviamente anche se lo rispetto mi fa sentire non desiderata, frustrata e ci sto molto male..io lo desidero molto, desidero farlo stare bene e desidero questo atto così intimo con lui perchè vedo l’unico modo per esprimergli il mio amore ai massimi livelli.. a parte questo piccolo dettaglio, io sono gelosa del rapporto che ha con la chiesa, mette Dio al primo posto.. non voglio fare l’egoista e averlo tutto per me.. però vorrei che almeno gli spazi siano equi.. sono molto arrabbiata e delusa al pensiero che ci possa essere qualcuno che me lo porti via, non voglio che il Signore mi faccia rinunciare a lui, voglio che sia il padre dei miei figli, il mio compagno perchè di lui ammiro e amo tutto però questa situazione si sta facendo ingestibile e sono sempre più triste per pensare a questa situazione, cosa mi consigliate di fare? sbaglio a pensarla cosi?? Ho davvero bisogno di un vostro consiglio..   

L'autore ha scritto 5 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere con argomenti simili:
Continua a leggere lettere della categoria: Amore - Spiritualità
Una lettera scelta dal caso proprio per te...

13 commenti a

Io, lui e la religione

Pagine: 1 2

  1. 1
    Regina Incoronata di Splendore -

    Carissima,

    senza Dio non si va da nessuna parte: ci si usa e poi finisce lì, nulla più; da cui la sofferenza è atroce e l’illusione destruente. Iddio non ti porta via nulla, anzi, il vostro è un amore che può attingere alla Fonte stessa dell’Amore, perciò potrà durare. Le cose umane non durano mai; e, se ci si illude che sia così, dietro l’angolo è sempre pronta una bella batosta, quando meno ce la si aspetta.

  2. 2
    Rossella -

    Forse tra di voi ci sono altri problemi che al momento non riesci a mettere a fuoco perché, giustamente, sei molto presa. Te lo dico perché personalmente non ci troverei niente di male dal momento che ciò che lo spinge a partire non è il desiderio di conquistare onore e fama, ma la volontà di dare una svolta alla sua vita. Lo stesso discorso vale, in misura diversa, per i concorrenti dei reality show e per quelli di programmi che vengono considerati i “cugini poveri” di questi format. Non si tratta di una partenza impegnativa. Quando si decide di fare un progetto si mettono sul piatto della bilancia le esigenze di tutti e si fanno delle scelte di vita. Anche delle rinunce. Io non riuscirei a sviscerare il mio punto di vista sul matrimonio perché si basa intorno ad una serie di dati di fatto che per il mondo sembrano dettagli di trascurabile importanza. Non è che uno perché è cattolico deve sentirsi in dovere di fare una statua al marito. Ci sono uomini “pessimi” con i quali magari non è possibile neanche d’imbastire un discorso che ti consentono di conservare la tua identità personale. Poi capita d’incontrare squisite persone che ti potrebbero limitare sotto certi punti di vista. Ci sono le vie di mezzo, ma i due opposti consentono di mettere a fuoco la complessità e i cambiamenti della vita interiore.

  3. 3
    Rossella -

    […] Quando si presenta un blocco, perché sei costretta a reprimere determinate inclinazioni naturali per quieto vivere, la percezione che hai di te stessa cambia (perché magari ti potresti sentire addirittura una cattiva persona… qua stiamo arrivando veramente che neanche i bambini. Una persona nel pieno delle sue facoltà deve accettare rimproveri che sono una cosa che veramente… lasciamo perdere! Qua si potrebbe aprire un libro che preferisco chiudere dal momento che queste responsabilità non pesano sulla mia coscienza. Io mi limito a cercare confronti che reputo alla mia portata.) Ad ogni modo quando accetti di vivere nell’afflizione perché ti sembra di non avere neanche diritto a fare determinati pensieri, che sono parte della tua natura, insieme all’entusiasmo viene meno il carattere privato della partenza e progressivamente cominci a rinunciare alla condizione di uomo libero. Nessun uomo mi potrà mai togliere il sapore della vita con le sue idee. Tanti ci hanno provato, alcuni anche assumendosi la responsabilità di riformare taluni aspetti della mia vita interiore, ma nessuno, nessuno, ci è riuscito. Si può fare! Questo è quello che voglio dire. Siamo tutti liberi. Liberi anche di voltare pagina! La conoscenza dovrebbe restare un piacere… se mi mancano gli strumenti per costruire il ponte, io, quel ponte non lo costruisco.

  4. 4
    Itto Ogami -

    Ma stai scherzando ?

    Se lui non vuole fare l’amore prima del matrimonio pensi che lui non ti desideri ???

    Guarda che si tratta della più alta forma di rispetto della donna!

    Ora leggi le mie lettere e guarda che cosa succede con le donne “non vergini”…

    http://www.letterealdirettore.it/author/itto-ogami/

    In particolare c’è una lettera: “Perchè non sposare in chiesa una donna non vergine” e “Il sesso prematrimoniale è un grave peccato!”.

  5. 5
    Mikela19072015 -

    non ho capito nulla di quanto detto.. sono troppo riflessive le vostre domande, a me servirebbe una risposta adatta al caso concreto ahahah
    (ps: non sono vergine e lui si.. quindi abbiamo una percezione diversa della cosa)

  6. 6
    Golem -

    Se lo lasci ti salvi la vita, bambina. I fanatici non possono stare con nessuno. E poi tu sei sana. Vuoi fare l’amore perché lo desideri, e non quando lo dicono le regole.

  7. 7
    Pax -

    mikela, siete incompatibili. lascialo e lasciati andare.

  8. 8
    Gimmy -

    Non è concedendoti che gli dimostrerai l’amore ai massimi livelli; lo vedi già che tipo di persona è, e come intende procedere nel rapporto di coppia. Tu in questo momento stai pensando al tuo bene, a quello che potrebbe farti stare serena accanto a lui, che non è in linea con i suoi dettami. Amare vuol dire anche rispettare i desideri, la volontà dei partner, se non sei in grado di aspettare e vorresti qualcosa di diverso per voi due da ciò che stai conoscendo, vuol dire che forse stai con la persona sbagliata. Hai 19 anni è comprensibile il tuo bisogno di essere amata attraverso i tuoi concetti d’amore, ma non puoi pretendere di cambiare la sua persona se questo suo modo di essere lo rende felice cosi. Magari in futuro le cose potranno cambiare perchè crescendo si evolve e ci si rende conto di volere improntare la vita in modo diverso, ma sarà una scelta dipesa da lui in base all’esperienze che vivrà. Conosco perfettamente la tua gelosia, ma non puoi farci nulla… è la sua natura! Potresti parlargli delle cose che ti fanno soffrire e se può venirti incontro su alcune attenzioni che ricerchi, se già non l’hai fatto ma se non ti piace quello che ti offre e le cose rimarranno cosi come sono, vedrai che ti verrà naturale fare scelte che a malincuore ti porteranno lontano da lui.

  9. 9
    Itto Ogami -

    Se non sei vergine, lascialo subito !
    Non rovinarlo!

    E’ necessario contenere ogni impudicizia all’interno di casa propria, senza sporcare la bellezza della casa altrui.

  10. 10
    Regina Incoronata di Splendore -

    Itto ha ragione! 😊

Pagine: 1 2

Lascia un commento

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili
Ricorda che sei personalmente responsabile di quanto scrivi su questo forum: prima di inviare il commento verifica che non infranga norme di legge e che non arrechi danno, non offenda la reputazione e non violi la privacy di alcuno.