Salta i links e vai al contenuto

Infatuata di un superiore, al lavoro mi trattano male e ridono di me

Salve mi chiamo stella. Lavoro in inghilterra con il mio ragazzo da circa 6 mesi, facciamo lo stesso lavoro, quindi stesso ambiente stessi orari lavorativi. Da circa due mesi mi sono infatuata di un mio superiore; quando ho capito che anche lui mi guardava con occhi diversi, abbiamo cominciato a scambiarci degli sguardi profondi, ai quali io tremavo. Lui è un uomo molto affascinante molto più grande di me, e la sua ragazza ha circa la mia stessa età, che lavora pure con noi. Una settimana fa l’ho trovato in chat, abbiamo cominciato a chiacchierare del più e del meno, a un certo punto gli confesso che la sua presenza mi imbarazza, che quando lo guardo negli occhi, sento qualcosa, ma non mi sono spinta più di tanto. Lui mi risponde dicendomi che anche io gli piaccio che quando sono al lavoro gli viene difficile non guardarmi, che sono una ragazza bellissima ecc.. ci siamo salutati ed è finita li. L’indomani torno al lavoro lui non c’era perché era andato in vacanza per una settimana, e vedo soltanto la sua ragazza che mi fa una sorrisino strano, e basta. Il giorno dopo ritorno a lavoro, entro nella sala dove facciamo le nostre pause durante il lavoro, appena sono entrata si son messi a ridere tutti, e non mi ha salutata nessuno, come di solito usano fare. Mentre mi incamminavo verso il lavoro nei corridoi ovunque sentivo voci. Ho trascorso le mie otto ore di lavoro più lunghe di tutta la mia vita, persone che mi guardavano male che mi si rivolgevano male, che ridevano di me mentre parlavo ai clienti. Mi son venuti attimi dove sarei voluta scappare mettermi a piangere, ma ho cercato di mantenere la calma, e ce l’ho fatta. A quanto ho capito tutti sanno che io abbia fatto delle proposte indecenti, (di sesso) al mio superiore, e quindi sono una donna “sporca”. Arrivata a casa ne parlo col mio ragazzo, e gli faccio leggere tutta la conversazione che ho fatto con lui. Non si è arrabbiato, ma gli ho chiesto ugualmente scusa per la sbandata che ho avuto, e lui mi ha rassicurata ( il mio ragazzo è la persona più dolce e premurosa, e più importante della mia vita, mi ha aiutata in mille cose, anche perché derivo da una situazione familiare un po’ complessa, e mi è sempre stato vicino, dopo quattro anni mi porta ancora la colazione a letto, mi mette il pigiama quando sono stanca, cerca di far sempre tutto lui per non farmi stancare. E non so come diavolo mi sono andata a mettere in questa situazione) . La sera stessa ho deciso di inviare un messaggio al mio superiore, chiedendo delle spiegazioni, il perché tutti a lavoro sanno quelle cose non vere fra l’altro. Lui mi scrive che devo credere in lui, che non ne ha parlato con nessuno, che non sa come sia possibile, che non è ancora stato a lavoro e che mi accade questo soltanto perché sono sotto stress. Ne discutiamo per un po’ e durante la conversazione scopro che la sua ragazza conosce la sua password, e quindi può accedere ai suoi messaggi da li ho capito tutto, la sua ragazza si è ingelosita leggendo la nostra conversazione, e allora a messo voci in giro non vere sul mio conto, senza dire però che anche io piaccio al suo uomo. Adesso non so che fare, sino ad ora sono stata zitta, e ho cercato di ignorare tutti, anche se mi è difficile visto che si tratta di lavoro e passo gran parte della giornata la dentro, mi è capitato di chiedere qualcosa e ho ricevuto soltanto brutte risposte. Rivoglio il mio rispetto e non so che fare, ho pensato di chiarire con qualcuno a lavoro questa situazione, di dire la mia versione, ma poi ho pensato che non era il caso, potrei peggiorare le cose, forse col silenzio… Ma non so veramente che fare, lui non è ancora ritornato dalle vacanze ma sembra non essere tanto preoccupato, tanto penso che a lui non potrebbe fare altro che piacere che le persone sappiano che Io “sbavo” per lui. Vorrei qualche consiglio su come affrontare al meglio questa situazione, e ritornare ad essere considerata come quella che ero prima, qui c’è anche il problema che sono straniera, che in certe cose non potrei farmi riuscire a capire a causa della lingua. Grazie mille!
Stella

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere con argomenti simili:
Continua a leggere lettere della categoria: Amore - Lavoro
Una lettera scelta dal caso proprio per te...

26 commenti a

Infatuata di un superiore, al lavoro mi trattano male e ridono di me

Pagine: 1 2 3

  1. 1
    arturo -

    …. sei una donna fortunata cara stella…. perchè hai un uomo buono e rispettoso al tuo fianco !
    peccato solo che tu ti sia comportata da sciaqquetta….
    peccato solo che tu sei una “donna” molto egoista …..

    perchè se al tuo fianco avreti avuto un qualsiasi altro Uomo… adesso oltre al disprezzo dei tuoi colleghi avresti anche quello del tuo uomo !

    io se fossi in te mi vergognerei !

  2. 2
    marco -

    Mah mi sa che l’unica soluzione è che tu cambi posto di lavoro….è la cosa migliore.

  3. 3
    IO -

    Il tuo ragazzo non merita una persona come te.
    Se la ragazza del tuo capo non avesse avuto la password ora tu saresti magari a letto col tuo capo ed il tuo ragazzo non lo avrebbe mai saputo.. beh io ti avrei buttato fuori di casa a calci.
    ti conviene cambiare lavoro altrimenti continueranno a chiamarti come ti meriti di essere chiamamta.

  4. 4
    Kid -

    Perchè scusa avresti fatto una cosa pulita?
    Non cercare giustificazioni…
    Tu eri impegnata ed anche lui , quindi si mi pare proprio una cosa sporca.
    Lei fà bene ad omettere quel che ha detto il suo ragazzo , perchè in caso se la vede con lui e solo con lui. Scusami dovrebbe forse dire a tutti che il suo ragazzo è attratto da te?
    Non sarà l’unico ad esserlo visto che sei così bella…
    Quindi è un particolare insignificante , in quanto dato di fatto .
    Lo possono capire tutti i vostri colleghi , che attrai gli uomini .
    Ma quà si discute non sul fatto che attrai ma che tu ci abbia provato ed è questo è quello che viene detto in giro .Cioè la verità.
    Problema tuo . E’ un rischio che si corre se si prova con una persona del proprio ambiente , che sfugga qualcosa all’interno.

    Ora è facile battersi il petto ma se la signorina ,che dovresti ringraziare , invece che colpevolizzare, non si fosse fatta i fatti vostri a quest’ora non staresti a fare il mea culpa . Ma chissà dove sareste andati a finire ….

    Invece la solita mentalità all’Italiana, spicca sempre.
    C’abbiam sempre una giustificazione per tutto e non abbiam fatto nulla di grave e mai apposta: Tutti possono sbagliare. Del resto hai detto tutto al tuo ragazzo . Si ma avrei voluto vedere se la cosa fosse proseguita…se glie l’avresti detto!
    Già che l’iniziativa è partita da te , dice tutto .
    Cos’è gli avresti detto preventivamente ” Sai mi piace il tale , ti dispiace se ci flirto un po’ ?”
    Non essere ridicola , ti stai arrampicando sugli specchi, lavandoti la coscienza perchè , per ora hai perso la chance , e non vuoi rischiare di perdere anche il tuo uomo. Che non si sà mai , prima o poi , avrebbe potuto saperlo.

    Ti serva di lezione.

    E bacia a terra , che non son tutti come il tuo ragazzo.
    Bella o no , qualcun altro ti avrebbe mandato a quel paese , direttamente.
    Perchè , offrirsi come hai fatto tu , è un niente dall’arrivare a tradire. Bastava che la cosa proseguisse per qualche giorno in piu’e fossi stata sicura che NON trapelasse nulla.

  5. 5
    Kon Kon -

    Salve stella,
    è bene che tu sappia una cosa:
    giusto o sbagliato, è statisticamente dimostrato che la reputazione di una persona sul posto di lavoro scende a livelli minimi se questa è implicata in una tresca con un/una collega (parlo di relazioni tra persone già impegnate). Poco importa che il tutto si limiti ad una simpatia profonda o una leggera infatuazione. Una donna poi, subisce speculazioni a gogò se fa la civetta o la gatta morta. E tu, onestamente, un pò sei stata ingenua, un pò ci hai marciato. Quando c’è di mezzo un capo, inoltre, ci sono le invidie e le frustrazioni degli altri subordinati che accentuano il tutto.

    Spero questo ti faccia riflettere sulla condotta da mantenere sul posto di lavoro in futuro. A costo di sembrare fuori tempo, penso sia preferibile comportarsi come un ufficiale prussiano o ussaro: essere cordiali MA asciutti, e mantenere TUTTI a distanza. Io ho fatto sempre così e, in 25 diconsi venticinque anni di lavoro in ambienti diversi, non me ne sono MAI pentito.
    La vedo un pò dura per te riavere il rispetto in tempi brevi dove lavori attualmente. Forse è meglio se cominci a guardarti in giro per un altro impiego. Psicologicamente, la situazione che stai vivendo può essere molto pesante.
    Ma non sei sfortunata, perché hai una persona nobile e generosa al tuo fianco. Cerca di non perderlo a causa dei pensieri errabondi della tua testolina disorientata, eh?
    Tante buone cose,

    K. K.

  6. 6
    Vito_Cha -

    che dire, c’è mancato davvero poco per far si che il fidanzatino premuroso diventassi un cornuto, e menomale che la fidanzata del capo non si fida di lui (e fa bene), altrimenti a scrivere al posto tuo oggi in questo forum ci sarebbe stato il tuo fidanzato.. o probabilmente ex. quindi, pensateci prima di fare cazzate a cuor leggero e poi scusarsi all’infinito. e poi volevo capire una cosa, sei davvero dispiaciuta dalla porcata che hai fatto, o del fatto che non sei riuscita a portarti a letto il tuo capo?? no è tanto per capire meglio..

  7. 7
    pier -

    Fanno bene a ridere di te.

    Se la sua donna non avesse scoperto il tutto, a quest’ora saresti a letto con lui, è il tuo ragazzo, da povero cornuto sarebbe ora a casa ad infilarti il pigiamino.

    Fai leggere questa discussione anche a lui, magari apre gli occhi su che persona sei veramente.

  8. 8
    Francesco -

    Stella, per essere straniera scrivi molto bene in Italiano, direi molto meglio della media nazionale. Mi sa che ti sei incasinata di brutto. Certo, proprio con il tuo capo dovevi infatuarti? Sapendo pure che la sua ragazza è tua collega e coetanea. Voi donne siete fantastiche, vi andate a compromettere la vita anche dove non ce n’è bisogno. Ormai sei segnata nel tuo ambiente di lavoro, e corri pure il rischio di essere licenziata. Il tuo capo, spinto dalla sua ragazza, ti potrebbe fare peste e corna per sbarazzarsi di te.
    Impara per la vita futura. Mai e poi mai allacciare storie di amori nell’ambito lavorativo, specie con il capo(a meno che non sei un gran t…a che la sa lunga), rischi di infelicitarti la vita e la salute.
    Io quello che ti posso consigliare è di parlare assieme al tuo capo ed alla sua ragazza, cercando di chiarire tutto e mettere i puntini sulle “i”. Se il tuo capo è una persona matura e ti rispetta, visto che non è successo niente, metterà le cose al proprio posto(magari facendo una riunione chiarificatrice con tutti i dipendenti). Se invece è un tipo birichino, ti potrebbe anche ricattare ed usarti sessualmente. Dalle mie esperienze lavorative, ti consiglio di munirti di registratore od un telefonino(ben nascosto)per pararti il culo in caso di ricatto o licenziamento.
    Spero che la tua situazione si risolva per il meglio, che tu possa continuare il tuo lavoro(anche se ne dubito) in tranquillità e sopratutto il tuo rapporto sereno con il tuo vero Amore.
    Tanti Auguri!

  9. 9
    vito_cha -

    @francesco. francesco, lavora in inghilterra, ma è italiana. il discorso non è di chi si è infatuata.. il discorso che è fidanzata con uno che praticamente gli mette anche il pigiamino quando torna a casa la sera stanca,e fa tutte cose lui per non farla stancare, e lei come ringraziamento, va delle avances a un altro uomo. cito testuali parole

    ( il mio ragazzo è la persona più dolce e premurosa, e più importante della mia vita, mi ha aiutata in mille cose, anche perché derivo da una situazione familiare un po’ complessa, e mi è sempre stato vicino, dopo quattro anni mi porta ancora la colazione a letto, mi mette il pigiama quando sono stanca, cerca di far sempre tutto lui per non farmi stancare. E non so come diavolo mi sono andata a mettere in questa situazione) .

    a un ragazzo del genere da lei stessa definito cosi, che motivo c’è di mettergli le corna?? o con il capo o col collega, o un semplice tipo conosciuto su un tram?? è questa la parte peggiore della storia secondo me. credo sinceramente che lei non meriti l’amore di quel povero ragazzo che ha al fianco. e lo dico perchè ragazze come lei, sfortunatamente ne ho conosciute, sono incontentabili, gli dai tutto, fai tutto e loro ti ricambiano con un bel paio di corna appena trovano una novità.. stiamo parlando che non ci sono piu valori, non sanno tenersi le cose care che hanno al fianco, e poi vengono qui a cercare consigli.. scavino dentro le proprie coscienze prima di chiedere consigli a persone che hanno sofferto per le porcate inflitte da persone come lei perchè questi non sono errori commessi dalla debolezza, sono porcate assurde senza alcun rispetto di chi si ha al fianco. e questo è quello che penso.

  10. 10
    lullibus -

    Innanzitutto,volevo chiarire una cosa, e non e’ assolutamente per giustificarmi, magari mi sarò espressa male,e si sarà inteso altro, ma non avevo proprio intenzioni di portare a letto nessuno,mi farebbe quasi schifo al solo pensiro.Non so il perche di quella conversazione, non so il perche’ in quegli istanti ho provato certe cose,non so il perche’ mi e’ venuto in mente di confessare tutto al mio superiore.Dopo che gli scritto quelle cose sono sempre rimasta sulle mie,non ho aggiunto altro era lui che continua il dialogo,(e se ne reso conto anche il mio ragazzo quando ha letto tutto) da allora avevo capito di aver fatto l’errore piu’ grande della mia vita.Comunque si sappia anche che io sto col mio ragazzo da 4 anni, e conviviamo da 3, e in tre anni non ci siamo mai separati,non siamo tipi che usciamo ci piace stare molto a casa,se esce uno esce anche l’altro,non sono mai uscita senza di lui ne lui senza di me,a livello che le persone che ci stanno intorno ci dicono spesso “..e staccatevi un po,per favore..” . Mi sono rimproverata all’infinito quello che ho fatto e lo sto continuando a fare,e ne sto pagando le conseguenze,e ben mi sta,anche se le cose che si dicono di me non sono vere neanche la meta’. Non volevo assolutamente ferire il mio ragazzo,e tutto il mio cuore…noi viviamo in un mondo felice tutto nostro,ingenuo al di fuori di tutto quello che accade intorno a noi,non litighiamo mai e se capita qualche volta per delle cretinate facciamo subito pace,come sanno fare i bambini,,ci siamo sempre raccontati tutto di tutto ,senza mai nasconderci niente,abbiamo condiviso tante cose e tante esperienze.. E sto capendo soltanto adesso quanto e’ meraviglioso quel mondo. Forse il troppo stare assieme,tutti i giorni anche a lavoro,mi ha fatto credere che tutto quello che avevo era normale e scontato,e non mi era mai capito prima d’ora di infatuarmi di qualcuno,o di avere anche solo un piccolo pensiero di tradire il mio ragazzo,mai, e invece qualche giorno fa ho fatto l’errore di prendere alla leggera tutto. Quando ho fatto leggere tutto al mio ragazzo,volevo che si arrabbiasse gli ho detto che se voleva poteva anche lasciarmi da sola,e che qualsiasi conclusione avrebbe preso non gli avrei impedito di farla. Questo errore che ho fatto ha ferito anche me e tanto pure,anche se non e’ cambiato nulla tra me e’ il mio ragazzo,ogni giorno ringrazio il cielo di avere un ragazzo come lui al mio fianco. A lavoro purtroppo rimane tutto così,e non e’ vero che vorrei uscirmene pulita,perche mi prendo le mie responsabilità,che pensino quello che vogliono,ma che ci siano in giro cose non vere a me questo non sta bene,e non so come affrontare questa di cosa.Cambiare lavoro e come se scappassi,ma sarebbe una buona idea, se potrei farlo subito, ma devo aspettare un po’ di tempo.

Pagine: 1 2 3

Lascia un commento

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili
Ricorda che sei personalmente responsabile di quanto scrivi su questo forum: prima di inviare il commento verifica che non infranga norme di legge e che non arrechi danno, non offenda la reputazione e non violi la privacy di alcuno.