Salta i links e vai al contenuto

Il giorno della verità

di

Sto proprio male. Conosciamo tutti quella sensazione di benessere quando le cose vanno bene… quando a 26 anni hai trovato un buon lavoro e la ragazza che da 8 mesi ti fa stare da dio dopo mille delusione dopo sofferenze enormi. Stranamente quando dopo batoste enormi dove ci metti anni per uscirne con tanto di supporto esterno per quanto si può inconsapevolmente diventare fragili e stare male con se stessi quando stai bene tutto il passato scompare… resta la magia del periodo della fiducia che torna della positività.

Era così fino a una settimana da andava davvero bene, poi un litigio arrivato per causa sua… per motivi che non mi so spiegare ma stupidate e incomincia l’incomprensione… quando tutto l’amore di una persona è in bilico e tutto verrà deciso per messaggio uno schifoso telefono. Chi scrive prima… chi è più orgoglioso… chi non vuole molare e non scrivere… e si aspetta quel messaggio che non arriva. Troppo facile per messaggio scrivere cattiverie senza guardare chi ami negli occhi, ma provare solo rancore dentro e scrivere con quello.

Da venerdi scorso io sto male ho perso la mia stabilità e tutto é stato poi un gioco di paure e orgoglio.

Ieri ho trovato il coraggio le scrivo… l’ho fatto le aspettava un messaggio da me io da lei sono state dette cose brutte… davvero.

Io però ci tengo davvero.

Stasera la vedo… o dentro o fuori sapendo che qualcosa a priori si è rotto e ho paura davvero di averla persa.

Io la rivoglio… io credo in noi anche io ho sbagliato come anche lei.. perchè sbaglio sempre….

Vorrei fosse domani…. e mi spaventa domani.. avro’ sentito le sue parole e avremo preso insieme una decisione.

Sei sempre più adulto ma fa sempre paura…. nello stesso modo.

Era uno sfogo… grazie della comprensione.

L'autore ha scritto 13 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere con argomenti simili:
Continua a leggere lettere della categoria: Amore - Me Stesso
Una lettera scelta dal caso proprio per te...

5 commenti a

Il giorno della verità

  1. 1
    Vic -

    “Gli dei sono invidiosi della felicità degli uomini”
    dice un antico detto.
    Sai cosa dovevi fare secondo me?
    Aspettare un’occasione, tipo il suo compleanno,Pasqua,
    natale, una festa ,una scusa qualunque insomma.
    e con questa scriverle una cosa generica,
    non solo gli auguri, ma magari qualcosa che avevi fatto.
    Evitando di rivangare i motivi del litigio.
    Di solito la lei aspetta solo quello.
    Spero per te che nel messaggio che hai fatto
    non abbia scritto cose brutte, o stasera
    sarà molto brutto per te.
    Bisogna farle sbollire la rabbia, prima dell’approccio.

  2. 2
    moco -

    Non funziona così. Se la vuoi davvero, devi volerla. Punto.
    Se qualcosa si è rotto, aggiustalo. Fai la prima mossa. dì la prima parola, chiedi scusa se è il caso, sorridi e mostra la tua vera volontà. Esponiti. Siici (essici, sicci, come si dice? Hai capito).
    Oppure, se quello che ti spaventa è non volere restare, vattene. Ma sii chiaro. Con te stesso prima di tutto.

  3. 3
    Sofia -

    Mi spiace ragazzo della tua lettera si è capito un cazzo!
    Avresti dovuto scriverla meglio e specificare e spiegare meglio le cose e i fatti come sono realmente accaduti! Avresti dovuto spiegarci bene perché vi siete lasciati e quello che è successo!
    Be è stato solo uno sfogo si…perché essendo incompleta non possiamo aiutarti.

  4. 4
    Rox -

    Litigare fa parte di una relazione.anzi fa bene ogni tanto ..non sarà la prima ne l ultima. Ci.si deve lavorare …..mediare e cercare un a strada che unisce .mettendo da parte orgoglio o rinfacciamenti.

  5. 5
    Golem -

    Vale la stessa risposta data a “Senzacuore”. Stessa malattia stessa diagnosi.
    Auguri per domani. Ma tanto di tempo ne avete per capire.

Lascia un commento

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili
Ricorda che sei personalmente responsabile di quanto scrivi su questo forum: prima di inviare il commento verifica che non infranga norme di legge e che non arrechi danno, non offenda la reputazione e non violi la privacy di alcuno.