Salta i links e vai al contenuto

Idea politica destabilizzata

Ciao a tutti, ho il coraggio di scrivere giusto perche sono in forma anonima….

Fin dai primi anni della formazione del mio pensiero sono stato di sinistra… Innanzitutto da un punto di vista tecnico economico, ho sempre pensato chre i mezzi di produzione principali debbano essere affidati allo stato e non ai privati, ovviamene non a livello del comunismo russo pero in gran parte si… poi ho sempre difeso i postulati di sinistra come la difesa delle minoranze, ho avuto forti discussioni sui diritti dei gay, che fino a 15 anni fa molta gente ancora voleva bruciarli o peggio, degli immigrati, della libertà di essere diverso . Pro abortista e non conservatore…

Ultimamente non so perche.ho 30 anni. ma al contempo ci sono sempre stati dei principi con i quali ero d accordo che non erano propri di sinistra ma erano cmq accettati,,, come il senso della comunita (patria) in cui si vive… il limite alle libertà nel momento stesso in cui iniziano quelle degli altri, ed ultimamente queste cose e come se mi vengano fuori di piu e deo riconoscere che mi sto trovando sempre piu spesso in accordo con la gente di destra,… non dico addirittura fascisti o cosa ma odio odio questa cosa in cui sta cadendo la sinistra ( poi che prima non era cosi) di non riuscire a dire niente che possa dare fastidio di stare sempre ad accontentare tutti per forza anche quando le cose vaqnno oltre… mi sto ritrovando anche un po in un conservatorismo che ritengo utile per il viver bene di tutti noi .

le minoranze che prima tutelavo ora mi sto trovando un po ad odiarle poiche a differenza di prima ora sento fare richieste da esse esagerate e che oltrepassano quella liberta dopo la quale inizia quella di un altro… e mi trovo a chiedermi… CHI CAVOLO ME LO HA FATTO FARE A DIFENDERLI SE ORA SONO DELLE TESTE DI …..

Minoranze che prima prendevano calci nel sedere e ora che hanno i loro diritti invece di farne tesoro … no!!! ce li rigirano contro e cercano di sormontarci… allora era bene prima che stavano sotto e zitti|!!!!!

Non  riconosco piu la sinistra … riconosco solo dei moscioni.,… gente moscia che non fa altro che dfire di si su tutto… coprendo questo mentalismo con un alone di (democratismo) (?)… in realtà io noto solo un modo di lavarsi le mani dal dire cio che puo portare fastidio o rinuncia a qualche gruppo sociale che vuole cio che non ha diritto di avere… i nerzia inerzia inerzia…. amo la gentye forte tosta e senza remore nel fare e dire cioi che ritiene…. una sinistra che prima faceva parte sia di politici che di gente apartenente… che ora ha lasciato spazio a persone che manifestano per passare la giornata e che non riconoscono l importanza del concetto di patria e pensano che tutto possa essere dato da INTELLETTUALISMI e libri di poesie e non riescono a riconoscere la durezza della realta e del procedere delle cose per far si che le  cose esistano!!!

Spesso mi ritrovo in gente di centro destrae la cosa mi fa senbtire un po una merda lo ammetto ma non so…è quello che provo, viva la sincerita, c’eè ancora qualcosa che mi tiene attaccato alla mia idea originale, determinati principi..  ma sento che si sta via via allentando …

(prima che qualcuno se ne esca con la solita banalità del tipo, la sinistra e la destra non esistono piu) rispondo che quando ho parlato di sinistra non intendevo un partito ma il modo di pensare a cui una persona si sente piu o meno aderente…..

Non so che ne pensate???… sono aperto alle opinioni anche se possono essere offensive o critiche…

L'autore ha scritto 2 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere con argomenti simili:
Continua a leggere lettere della categoria: Politica - Riflessioni
Una lettera scelta dal caso proprio per te...

13 commenti a

Idea politica destabilizzata

Pagine: 1 2

  1. 1
    Rossella -

    Io penso che non ci siano grandi differenze tra la destra e la sinistra nella vita di tutti i giorni perché quando abbandoni gli studi, o comunque li porti a termine, avverti il bisogno quasi fisiologico di vivere i luoghi della sperimentazione in funzione di tuo figlio piuttosto che si un gruppo che possa sviluppare qualche sogno che ti è rimasto nel cassetto.. Per dire: la biblioteca comunale non è esattamente uno dei primi luoghi che mi viene in mente quando mi alzo la mattina… ci potrei andare in compagnia di un amico, di una persona che contestualizzi la visita attraverso la sua sete di sapere. Personalmente penso di aver già dato… penso di essere arrivata ad un punto. Sarà la vita a mettere in discussione le certezze acquisite. Quando hai l’opportunità di mettere a frutto il tuo titolo di studio la situazione resta pressappoco la stessa, con la differenza che nel confronto avrai molte più occasioni di approfondire i costumi del mondo e di conseguenza tenderai a non farti trascinare dalle mode. Perché io ho frequentato diversi seminari e ti posso dire che si respira nell’aria questo distacco. Ma è un bene… non intendo muovere delle critiche perché mi sembra molto stimolante anche sotto il profilo umano. Infatti negli anni del liceo leggevo spessissimo Miriam Mafai… secondo me non c’è paragone. Lo dico contro i miei interessi perché fin da subito mi è stato chiaro che non avrei potuto offrire un’alternativa altrettanto avvincente. La sua posta del cuore per me era il top… perché un giovane anela a questa concretezza. Poi nella vita si cambia… nelle grandi cose gli ideali politici possono fare la differenza per ragioni legate alla pianificazione del lavoro. Invece io sto nel mondo senza pianificare nulla… quindi non si può dire che la mia permanenza nel mondo sia apolitica.

  2. 2
    ilgattopardo -

    Grazie ma non capisco che cosa centri con cio che ho detto io

  3. 3
    rossana -

    ilgattopardo,
    a mio avviso, la risposta di Rossella è pertinente, anche se non di facilissima interpretazione. d’altronde il tema si presenta aperto a un numero abbastanza elevato di visioni.

    destra e sinistra hanno un senso sociale, di maggior orientamento in questa o in quella direzione, in democrazia giustamente bilanciato da forze di minoranza. quello che però conta in modo più incisivo, nella vita del singolo come in quella collettiva, è il tipo di persone in cui l’ideale viene espresso, soprattutto se queste sono traenti per le masse. tutti gli eccessi sono deleteri, qualsiasi sia il pensiero positivo di fondo che li ispira.

    la tua maturazione come individuo non sembra del tutto completata: logico, quindi, che tu possa ancora oscillare fra idee e aspettative giovanili, di solito acquisite da scritti o punti di vista altrui, e quelle invece che, a poco a poco, concretizzerai e cristellizzerai per te stesso, attraverso osservazioni ed esperienze dirette. il momento storico, di grande confusione in tutti i contesti, non ti facilita di certo il percorso…

    è più che possibile che nemmeno la mia risposta ti possa soddisfare, in quanto la politica per me resta uno dei tanti aspetti in cui si declina un essere umano. nemmeno sempre il più significativo…

  4. 4
    Yngvi -

    Secondo me non è una questione di destra o sinistra…è una questione di morale, autorevolezza e capacità…purtroppo al giorno d’oggi, i nostri politici, mancano di tutto…vogliono il potere solo per fregare il prossimo…secondo me ne a destra ne a sinistra sarebbero capaci di gestire qualsiasi situazione in primis quello della immigrazione. La cosa triste è che i nostri politici sono figli di questa Italia, e noi siamo complici di tutto ciò…con noi intendo anche me stesso…poveri noi, povera Italia…. :-(

  5. 5
    D-Ego -

    Caro ilgattopardo, la destra e la sinistra sono solo strategie di divisione create da Sion per farvi ammazzare l’uno con l’altro, com’è già successo in due guerre mondiali e nelle piazze, perchè tutti gl’idioti hanno abboccato, specie quelli che fanno di questa vita il loro unico traguardo.

    Divide et impera è la più antica invenzione di Satana e funziona ovunque, anche nei forum dove molti babbei si fanno paladini di sempre nuove ideologie dicotomiche.

  6. 6
    Golem -

    Ma è incredibile. Si vuole far passare per fessi chi non capisce le assurde esternazioni di Rossella, con spiegazioni altrettanto incomprensibili. La politica e la posta del cuore della Mafai sono solo parole senza senso.
    Gattopardo, come me e la maggior parte degli utenti che incontrano per la prima volta la prosa di Rossella, non la capisce perché “non c’è niente da capire”, se non un suono sintatticamente quanto vagamente eufonico.
    Difendere le proprie visuali a tutti i costi, anche intervenendo ” ad vocatus”, quando le evidenze contrarie si susseguono, assomiglia al famoso esempio del GRA di Roma. Qui non valido evidentemente.

  7. 7
    Golem -

    Minchia, Rossella e Diego nello stesso thread insieme all’esegeta rosselliana. Nitrato di ammonio, glicerina e innesco nello stesso posto.. Meglio allontanarsi

  8. 8
    gimmy -

    Golem, il discorso di Rossella come sempre segue un filo logico… e che bisogna interpretare, un pò come i segreti di Fatima.
    La nostra sublime pellegrina impegnata in una delle sue traversate, in sintesi vuole dire al gattopardo che la destra o la sinistra sembrano tutte uguali quando accanto non hai un buon navigatore; grazie al cielo, non è una donna che si scoraggia e sa sempre arrivare al punto. E’ una donna indipendente che non ama farsi trascinare in discorsi politici in quanto lo studio, i seminari, la vita, gli hanno insegnato ad approfondire i costumi del mondo. Umanamente per lei, trova più stimolante non criticare nessuno, poi chissà nella vita si cambia, tutto può succedere, per adesso vive alla giornata e non gli và di pianificare nulla. BEATA LEI…

    La posta del cuore della Mafai per te non ha senso perchè non ne conosci i loro contenuti. Non sei fesso, a mio avviso ti lasci trasportare troppo dai concerti delle sintassi, creando interferenze con l’apertura mentale. O abbassi il volume oppure cambi genere musicale. :-)))))))))

  9. 9
    D-Ego -

    Gattopardo, inutile che ti mangi il fegato, destra, sinistra, centro, solo una massa amorfa ed informe dedita al proprio grasso portafoglio e alla corsa sfrenata dietro il “benessere” delle loro famiglie, questi di Id-Entità unitaria non sanno nemmeno il concetto, ognuno difende i suoi vizi di minaranza, e se uno cade falciato dal sistema fanno spallucce pensando: Sfortuna sua.

    Cosa vuoi di più? L’invasione delle locuste? Mangiano da sett’antanni tutti nella stessa mangiatoia, scalciando fra loro e definendosi pure “costruttivi”.

  10. 10
    Yog -

    A gattopà, diciamo che sei ‘nvecchiato un tot e, come è capitato a quelli di sinistra che non hanno fatto gli sghei, adesso condividi il tuo habitat con alcune specifiche categorie umane, che sono adorabili quando sono i vicini di casa DEGLI ALTRI.

Pagine: 1 2

Scrivi un Commento

I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18, 22.
Leggi l'Informativa sulla Privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica etc) o promozionali. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema": per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.
(1) modifica possibile prima della pubblicazione solo dallo stesso computer del commento (da qualsiasi postazione se hai fatto il LOGIN).
(2) i commenti fuori tema vengono cancellati alla sessione successiva; le risposte ai commenti fuori tema non vengono pubblicate, è possibile però rispondere in Chat.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili
Ricorda che sei personalmente responsabile di quanto scrivi su questo forum: prima di inviare il commento verifica che non infranga norme di legge e che non arrechi danno, non offenda la reputazione e non violi la privacy di alcuno.