Salta i links e vai al contenuto

Funzionalità di una dittatura

Caro lettore , 

Mi sono sempre chiesto : una dittatura puo’ essere benevola al proprio paese? 

E’ una domanda molto complessa a cui io rispondo no (sono contrare ad esse) ma in un certo senso con fenomeni come la chiusura e il protezionismo la proteggono.

Intendo dire : qual e’ il limite che una democrazia non deve superare per tramutarsi in una macchina basata sui monologhi e non sui dialoghi fra gli uomini, una macchina dove c’e’ un LEVIATANO (come diceva hobbes) che governi indiscusso garantendo la sopravvivenza.

Cosa ne pensi , lettore?

LA tirannia puo’ essere in un certo senso una forma di governo libera o per lo meno voluta liberamente dal popolo?

L'autore ha scritto 11 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere con argomenti simili:
Continua a leggere lettere della categoria: Riflessioni
Una lettera scelta dal caso proprio per te...

15 commenti a

Funzionalità di una dittatura

Pagine: 1 2

  1. 1
    Piccola78 -

    Basta! Non ne ho idea! Ci penserò e ti farò sapere (mi sono fermata a mezza riga di lettura). Dopodiché cosa prevedi e proponi di fare, concretamente, per evitare l’inutile spreco di energie mentali? Obiettivi, ragazzo! Proponici soltanto concreti obiettivi da raggiungere!

  2. 2
    Rossella -

    Io non sono interessata ad approfondire fatti del passato. Guardo al presente e, sinceramente, non mi metto a perdere il mio tempo dietro fatti e persone che mi tolgono le certezze di cui ho bisogno per vivere. Ormai questo è il mio motto. Non ho bussato alla porta di nessuno, ragion per cui non ho motivi apparenti per dipendere dal giudizio degli altri. Al di fuori della mia libertà esistono solo i figli, che al momento non ho. Né padre, né madre, né fratello, né tantomeno amici vari avrebbero il mio consenso per cambiare il corso di una storia che ho tutto il diritto di vivere in prima persona. Il rispetto è un’altra cosa. Per fortuna non ho di questi problemi. Si trattava solo di un modo per fare il punto sul mio rapporto con la libertà.

  3. 3
    Prometeo -

    Piccola 78 … la mia voleva essere una semplice domanda … non propongo niente… non sono mica Il leviatano io…

  4. 4
    Vic -

    Un paese deve essere governato dal popolo
    e chi è al potere deve essere l’esecutore della
    sua volontà, il servo del popolo.
    Purtroppo certi dittatori hanno dichiarato di agire in nome del popolo, ma di fatto le decisioni le hanno prese loro.
    Io approvo il sistema Svizzero, dove tutte le decisioni importanti (a volte anche non così importanti…) sono prese tramite referendum.
    Ma ora con la diffusione di internet si può fare di più.
    L’esperimento grillino dove votano 40.000 persone,
    non è rappresentativo e fa si il partito agisca
    in modo controverso e contrastante.
    Un riferendum attraverso internet deve vedere
    la partecipazione di milioni di persone per essere
    rappresentativo della volontà del popolo.
    La democrazia rappresentativa ha nei fatti fallito.
    Chi è eletto può agire indipendentemente e anche contro
    il mandato datogli dagli elettori.
    In Italia i referendum sono fatti solo per abrogare,
    invece la legge dovrebbe permetterli anche per fare,
    ma chi ha il potere non vuole mollarlo.

  5. 5
    Piccola78 -

    Prometeo, good evening!

  6. 6
    Prometeo -

    Good evening to you!

  7. 7
    Nicola -

    La dittatura si prefigge scopi difensivi e non evolutivi, si instaura un regime assoluto quando l’integrita’ di uno stato e’ a rischio.
    Puo’ essere benevola come la legge marziale in caso di conflitto bellico.
    Chiaramente in tempi di pace e quando non c’e’ una catastrofe in corso e’ fortemente limitante, perche’ lo stato ha bisogno del contributo di tutti per migliorarsi, confida sulla libera iniziativa, il reciproco sostegno, e il protezionismo non ha alcuna priorita’.

  8. 8
    Eder r -

    Sarebbe bello vivere due facce della stessa medaglia. Non so fino a che punto una dittatura porterebbe vantaggi e/o svantaggi. Penso piuttosto che la vera limitazione di un sistema di governo del popolo sia la plasticità del sistema stesso. Sarebbe molto interessante a mio parere mischiare periodi alterni di un governo e dell’altro, per dare una certa vitalità alle cose, nonché magari aggiornare adeguatamente un sistema (e l’altro) a seconda della risposta del popolo. Non prendermi per un anarchico, anzi, ma suppongo che alla lunga ogni democrazia trovi il modo di trasformare chi detiene il potere in un piccolo despota. Un patriarca per gli amici. Un demagogo… Ti suona famigliare? :)

  9. 9
    Prometeo -

    molto ;)

  10. 10
    ilgattopardo -

    Fermi tutti!. qui bisogna dire le cose come stanno invece dibparlare per sbandierare la bandiera della nostra amata democrazia . che anche iobporto avanti…
    pero la realta puo anche essere diversa

    La dittatura e un modello cmq sbagliato non solo perche limita le libertà ma anche perche instupidisce il popolo creando un sistema troppo strutturato dove la gebte di riduce a macchina esecutrice, pero ce dadire che la democrazia non e un sistema adatto a tutti i popoli. Forse rasenta anche il nostro stesso! nella storia polibio chiamava un processo anaciclosi, intendendo un ciclo politico che necessitasse ilnpassaggio OLIGARCHIA-TIRANNIDE-e in fine si poteva riuscire ad arrivarr allaDEMOCRAZIA . ed anche oggi si vede che molti popoli quando entrano inbdemocrazia connpassi repentini finiscono allo sfacelo. In poche parole,@prometeo io ritengo che non ci siano casi che una dittatura sia giusta ma che sia un momento in cui il popolo ne ha bisogno poiche non pronto ma deve passare questo periodo di assestmento e radicalizzazione culturale per poi poter arrivare alla democrazia , che quindi in casi a volte le tirannie siano un passo necessario e indispensabile

Pagine: 1 2

Lascia un commento

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili
Ricorda che sei personalmente responsabile di quanto scrivi su questo forum: prima di inviare il commento verifica che non infranga norme di legge e che non arrechi danno, non offenda la reputazione e non violi la privacy di alcuno.