Salta i links e vai al contenuto

Fine di un’altra storia

di

Ciao, ho scoperto questo sito recentemente, ma devo dire che mi siete stati d’aiuto in questi giorni. Non so se vi scrivo solo per sfogarmi o per ricevere un consiglio, ma questa è la mia storia:

Ho 25 anni fatti a giugno, esco ora da una relazione di sei anni che tra alti e bassi andava bene da parte mia, da parte sua un po’ meno, ma nonostante le mia insistenza e la mia apertura nel parlare, ricevevo sempre la stessa risposta: sono stressata dal lavoro, tu non capisci, non lavori come me.

A fine settembre, poco dopo il suo compleanno, la mia, ormai ex ragazza mi dice che dobbiamo parlare. Per circa una settimana e mezza non mi parla, dicendo che è stanca o non era il momento. Poi riesco a farla parlare: sai che ti voglio bene, che ci tengo a te, ma mi piace un altro. In quell’istante mi cade tutto il mondo addosso. Esteriormente resto freddo, comincio a fare battute, a farla sorridere e a tirarla su di morale mentre mi uccido dentro. La settimana dopo era il nostro anniversario e passo da lei, come ogni settimana (stiamo a 30km di distanza e causa il suo lavoro ed impegni ci vediamo i weekend e quando io riesco 1 volta durante settimana) e per l’occasione le porto una rosa, cosa che ho sempre fatto. Passiamo la giornata tranquilla, parliamo, scherziamo, mi dice che è ancora confusa. La notte per caso mi sveglio e per guardare l’ora leggo un messaggio non letto sul display del suo cellulare: anche per oggi finito. Li ho realizzato chi era la persona. Ebbene dopo un’animata discussione scopro che si sono visti il giorno prima (e io le avevo detto: ma si, esci, parlaci, magari ti chiarisci le idee) su richiesta di lei e si sono baciati, tanto da lasciarle segni rossi sul collo. Scopro che si scrivono da un paio di settimane, che condivideva con lui quello che condivideva con me, che aveva messo il pin al cellulare per non farmi leggere. Piange, mi chiede perdono e mi dice che voleva dirmelo ma avevo la rosa con me. Io ero troppo stanco per andarmene, per fare la strada alle 4 di notte e così sono rimasto. Forse sono stato stupido, ma le ho detto che un incidente di percorso si perdona a tutti e così l’ho stretta a me mentre piangeva, finché non ha preso sonno. Io sono rimasto sveglio ore con la rabbia che fluiva in me.

Il venerdì mi manda un messaggio dicendomi che le serve una settimana di pausa. Il sabato non ci vediamo, io mi sono fatto convincere ad uscire con amici. Ci siamo visti la domenica, siamo andati al mare. Ci eravamo conosciuti al mare tra l’altro. Seguono alcuni chiarimenti da parte sua, con ovvi scarichi di colpa su di me e miei chiarimenti che l’hanno portata a dire “hai ragione”. Aggiunge che all’altro ha chiesto di vedersi per chiedere la pausa e che lui l’ha baciata ancora. Le ho detto così che preferivo farmi da parte, lasciarla ragionare e perciò le ho detto che la lasciavo. Avendo gli occhi lucidi mi sono girato, lei subito mi è corsa incontro dicendomi che no, lei non mi lasciava. Piange per ore. Per farla sorridere le faccio una proposta: se a 40anni fossimo single ci saremo sposati. Lei tra un sorriso e una lacrima abbassa l’età a 37, aggiungendo un figlio a 33. Le faccio vedere che finalmente avevo imparato dei passi di danza e sorride ancora, anzi mi chiede come si può fare ad essere tristi se io continuo a farla ridere così.

Il giorno dopo ci scriviamo per chiedermi se sto meglio (avevo avuto dolori forti al basso ventre) e ovviamente il discorso finisce sull’argomento: mi dice sa di provare sentimenti per me, che non è vero che non sente nulla; aggiunge che non è più legata a lui e se mi chiede di fermarci è perché i sentimenti sono meno forti ma non perché sono scomparsi. Accetto, alla fine le ho sempre detto che per lei mi sarei fatto da parte.
Ci vediamo il giovedì dopo, usciamo a cena, parliamo. Sapevamo entrambi che era l’ultima cena, ci stavamo lasciando ma non serviva dirlo. Passiamo una serata tranquilla, parlo più io. Passiamo ore in macchina, io abbraccio lei che continua a piangere e mi chiede scusa.

 Il 27/10 mi scrive che nell’ultima settimana ha capito che non mi diceva più “ti amo” [glielo avevo fatto notare che non mi diceva più ti amo, ma non era un problema, non sono quelle due parole a descrivere un sentimento, per me lo dimostrava in altri modi. Le chiedevo comunque una/due volte al mese di parlarmene e le lasciai il numero di una psicologa con la quale ho avuto a che fare, per un motivo simile tra l’altro] perché non era vero e non sentiva più lo stesso sentimento e trasporto. Mi dice che ha sbagliato in tante cose, a non parlarti soprattutto, ma se l’avesse fatto probabilmente ci saremo lasciati prima; aggiunge non ho mai finto con me, che credeva fosse una fase passeggera. Mi dice le classiche cose: “Per me eri e sarai sempre una parte importante, con te ho condiviso un lungo cammino, con te ho fatto le prime esperienze”. Mi ringrazia per essere stato una persona importante e sempre presente, che non ho sbagliato in nulla. Che secondo lei siamo cresciuti e lei in maniera diversa dalla mia, che non si trovava più con me [tra l’altro glielo avevo fatto presente mesi prima che con il lavoro era cambiata, cosa ovvia, ma che in 4 mesi avrei finito l’università]. Continua chiedendomi scusa e di restare almeno in contatto.

Non resisto, non volevo farglielo pesare, ma su consiglio di amici, le confesso che per quella settimana stavo preparando (da alcuni mesi, le mie capacità economiche erano limitate e le sue ferie pure) un paio di giorni alle terme con annesso album fotografico di noi e fedina incisa. Non risponde per ore. Poi mi dice che le dispiace.

Una settimana dopo ci sentiamo ancora per qualche messaggio, dove mi chiede com’è andato l’ultimo esame della mia carriera universitaria, per il quale non ho studiato quasi nulla [l’ho passato cmq :)]; poi mi dice che si è vista con l’altro e qui cade la pietra più pesante: mi scrive, dicendomi che mi deve sincerità e che in effetti per me non provava più certi sentimenti ma che questa persona, che conoscevo e della quale mi aveva fatto fidare negli ultimi anni, le fa battere il cuore, cosa che con me non succedeva più. Così inizia a frequentarsi con questo e sei anni perdono di ogni significato.

Io faccio fatica ad andare avanti. Sono conscio che al “cuore” non si comanda, i sentimenti sono mutevoli e come i miei sono divenuti sempre più forti, dopo una mia crisi, i suoi sono scemati, a causa di questa temporanea diversità di ambienti. Ho cancellato tutto di lei, archiviato le foto, nascosto gli effetti sentimentali, ho racchiuso tutto ciò che ha aveva un significato in una scatolina 6×6. Nonostante sia passato un mese non riesco a dimenticarla, a volte la sogno ancora di notte. Su un sogno lei mi ha detto che dobbiamo seguire le nostre strade. Ma non riesco a dimenticarla, a farmela passare di testa (so che non succederà mai) e nonostante il suo comportamento nei miei confronti sento ancora forti sentimenti verso di lei, che non riesco a nascondere per andare avanti.

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere con argomenti simili:
Continua a leggere lettere della categoria: Amore
Una lettera scelta dal caso proprio per te...

40 commenti a

Fine di un’altra storia

Pagine: 1 2 3 4

  1. 1
    Rossella -

    Gli uomini sono la riprova del fatto che il sesso è un tabù… fin dall’adolescenza necessitano dell’alibi dell’amore! Se ci pensi oggigiorno l’amore è un alibi… peraltro proprio a quell’età è più facile illudere le ragazze… quella tenerezza genera confusione e giustifica anche la conflittualità… negli anni a venire quella conflittualità neutralizzerebbe il desiderio e in quanto alla tenerezza, beh, quella si alimenta solo attraverso l’amore… la tenerezza del volto pulito è fine a sé stessa! Messa in questi termini sembra una telenovela. Ti consiglio di portare a casa il rifiuto senza farti tante domande… diciamo che la diplomazia non è il suo forte!

  2. 2
    mirc89 -

    Rossella, forse si l’ho scritta a mo di telenovela, spiegata male. scusami, forse è l’orario, ma non ti seguo. ora spero tu non ti offenda nel caso. Secondo te io non ho approfondito la relazione con lei, ho basato tutto su un sentimento definito amore senza sapere cosa fosse, senza provare ad andare oltre? che stessi insieme a lei per un qualcosa che non era realtà? per una cosa che non capivo? non pensare che a 25 anni siano tutti dei ragazzini incoscenti su quel che fanno e su come si pongono. tu vorresti dirmi che io ho sbagliato nel pormi nei confronti della mia ex e che è giusto che sia finita? O forse si tratta solo di soddisfare la propria donna, farla sentire desiderata? sinceramente non ne ho parlato perché non era un problema che avevamo. anzi, se c’era una cosa di cui non potevamo lamentarci era quella. Poi bisogna sempre essere disponibili per lei e farla sentire desiderata? guarda, io ci provavo, ce la mettevo tutta ma nell’ultimo periodo mi sono trovato a fare gli ultimi esami (perché io da furbo ho lasciato i peggiori alla fine), un cane mezzo morto da tenere in vita e alcuni problemi personali da affrontare. Ma facevo di tutto per non trascurarla. l’ho portata al mare e studiavo in spiaggia, mentre ero ai corsi estivi sono persino sceso (>200km x2) solo per starle accanto; fino al giorno prima stavamo cercando casa, parlavamo di figli, di come affrontare la cosa, del mio lavoro, parlavamo di un futuro non ipotetico ecc. se un uomo per due mesi pensa un po’ più ai suoi impegni allora si merita questo? Forse avrò presentato male la mia storia, ma non mi conosci. Mi sembra una risposta rivolta ad un ragazzino uscito da una storia di un mese alle superiori. Ovvio che devo accettare ed andare avanti, senza guardarmi indietro. ma dopo tutto quello che ho passato al momento è difficile. o così è per me

  3. 3
    Dottor -

    ciao mirc89…sei un signore complimenti!! non basterebbero 5 ore per dirti certe dinamiche!! grazie alle mie esperienze!!e GRAZIE AL FORUM OVVIO! comunque tutto normale cio che ti è capitato!! peggio per lei! ora la patata bollente e facilmente defragrante ce l ha il nuovo !!classica ragazza che verrà condannata dalle sue stesse farfalle nello stomaco(emozioni)..ma non farne una colpa..l amore e bello finche dura,e chi sbaglia paga!! il tempo ti darà ragione…ora pensa a te stesso e divertiti!! la migliore vendetta sarebbe scoparsi sua sorella,la sorella del nuovo tipo,o la sua migliore amica,ma tutto cio se non sei del carattere giusto puo nuocerti,puo apparire anche come un interesse nei suo confronti!quindi te lo sconsiglio!!!ora non so come stai messo,ma posso garantirti una cosa: se ti farai vedere sorridente e che stai bene sappi che ritorneranno pentite come gli zombie!!! ma ti troveranno cambiato,quindi prevedo un club di zitelle in piena ascesa!! ti lascio il linki di questa lettera…leggila tutta pian piano…CAPIRAII MOLTO…ECCOME SE CAPIRAI!!! massimo rispetto per le donne ,bisogna solo prenderle come sono e sperare di esser fortunati di trovarne una con un po di cervello!pensa ora avete 25 anni…ma certe cose succedono anche a 40 enni! eccoti il link…forza e coraggio e DIGNITA’ SEMPRE…REALIZZATI ..DIVERTITI…VATTENE IN PALESTRA..CAMBIA AUTO..CAMBIA CAPELLI..MIGLIORATI E VINCERAI,peggio per lei…te lo garantisco,ciao
    http://www.letterealdirettore.it/la-mia-ragazza-mi-ha-lasciato/

    p.s. che lei sarà felice ben venga,che lei sara triste pazienza! TU RIMANI NEL SILENZIO PIU ASSOLUTO E CONTINUA AD ATTUARE IL NO-CONTACT…ti salverà la dignità e il fegato! GARANTITO..CIAO UOMO

  4. 4
    Golem -

    Mic: troppo disponibile. Non lasci niente all’immaginazione, sei adorabilmente prevedibile, accetti tutti i compromessi, insomma: non regali emozioni, e le donne vogliono soprattutto quelle. Se scrivi un romanzo, ben articolato, dove descrivi il tuo amore per lei in quel modo che abbiamo letto, lo compreranno i tuoi parenti e basta.
    Non è quel tuo dignitoso e onesto carattere che fa legare una donna, ma esattamente il contrario. Ma non puoi farci niente per il momento. Imparerai, questa e’ solo la prima lezione. Ciao

  5. 5
    rossana -

    Mirc89,
    per me sei un giovane delizioso, presente e affidabile. più che apprezzabile di questi tempi!

    se ti può essere di un qualche aiuto, Alberoni ritiene che l’innamoramento (raro) o l’infatuazione (molto più frequente, e spesso scambiata con il primo) avvengono più frequentemente quando il soggetto desidera un forte cambiamento nella sua esistenza oppure quando è indotto al cambiamento, iniziando il liceo, l’università, il lavoro o anche staccando dalla sua abituale quotidianità in un viaggio, in una vacanza…

    sono svolte di vita che capitano a chi è meno legato al partner (ce n’è sempre uno traente e l’altro accondiscendente). è dura per chi viene lasciato, nonostante tutte le parole e i giuramenti, a cui non bisognerebbe mai dare totalmente credito. succede quando l’amore, che rispetto in tutte le sue forme e le sue varie intensità, non è abbastanza profondo per poter durare più a lungo oppure era legato ad aspetti della persona che sono mutati, indipendentemente dalla sua volontà.

    a mio avviso, non hai sbagliato niente e troverai di certo chi ti saprà apprezzare.

    un abbraccio.

  6. 6
    mirc89 -

    @Golem: Ok, ammetto che ho scritto male, avrei dovuto rileggere e scrivere più in generale. Non ho accettato compromessi, le ho fatto capire cos’ha fatto, l’ho fatta piangere con le mie parole, mi ha detto che i miei occhi le facevano paura (succede quando mi arrabbiavo ma non dicevo nulla, boh, a me sembrava di avere la stessa espressione), del bacio le ho detto che avrei provato a dimenticare e lei subito si è messa a piangere dicendo che è diverso dimenticare e perdonare. che l’avrei perdonato gliel’ho detto solo il giovedì (alla fine poteva essere solo un bacio). di questo non ho parlato perché era influente. lei stessa mi ha detto che non mi ha lasciato subito perché anche in quei momenti le facevo provare emozioni, sentiva le farfalle nello stomaco, sentiva che voleva me ma era confusa. Io dentro di me sapevo che ormai aveva già scelto [alla fine l’altro ha 12 anni di più e nonostante viva con i genitori per scelta, lavora, abita più vicino e ha più interessi (2) in comune che con me non aveva solo per la distanza]
    Ti dirò, io sono sempre stato me stesso e lei si era innamorata di queste mie caratteristiche. Emozioni ce ne sono state, eccome se ce ne sono state. Negli ultimi mesi (2/3) forse un po’ meno, mi sono preso tempo per me, per le mie cose come non facevo da anni. MA non l’ho mai trascurata (l’ho portata anche in viaggio da lei desiderato a lungo, a sorpresa nonostante avessi un esame due settimane dopo), ma non potevo fare pazzie con esami importanti alle porte.
    Non so sinceramente perché mi stia giustificando, non era una storia da ragazzini come la fai sembrare tu e io sono convinto di aver fatto il possibile; la mia non vuole essere presunzione comunque. Non avevo scritto di sicuro per farmi dire che ho sbagliato, perché sinceramente quella fase l’ho già passata e ne avevo parlato con molti. Errori ce ne sono stati da entrambe le parti, ce ne sono sempre, ma era solo lei che non comunicava quanto avrebbe dovuto con me (io con lei parlavo, per me le storie vanno avanti anche di comunicazione, sincerità e rispetto), ha detto che l’avrei lasciata prima se me ne avesse parlato e sperava fosse una cosa passeggera come era successo ad entrambi anni prima (io ero in crisi a causa dell’università poi lei era sotto pressione per i suoi esami)

  7. 7
    mirc89 -

    @Dottor: Grazie dei consigli :) sinceramente mi hai fatto sentire un po’ meglio! Mi hai strappato un sorriso!Ho cominciato a leggere, ed effettivamente, eccetto il come si è comportata, sono storie molto molto simili…grazie del supporto, ne avevo bisogno!
    Lei però mi ha scritto ieri, per il mio curriculum che doveva vedere da un paio di mesi. Mi ha detto che le fa piacere restare in contatto ma che deve capire come gestire la cosa con me. Cosa deve gestire? Si è già messa con l’altro…così ne ho approfittato per svuotare il sacco e farle capire che il suo comportamento non è stato il “massimo” dopo 6 anni. Forse non mi scriverà mai più (io ho concluso con un buonanotte (sono sempre gentile sfortunatamente) e lei ha risposto con buonanotte) ma mi sento più rilassato ora. Come se avessi dovuto liberarmi di un peso. Ho sbagliato, non avrei dovuto neanche rispondere, ma ormai…
    Io faccio fatica perché mi sento vuoto, mi manca una parte di me, per stare con lei ho rinunciato a molti amici, ho adattato i miei piani futuri, vivevo con (non per) lei. Aspettavo di finire gli esami per poter fare cose solo per me, errore mio. Ho perso 5 kg la prime settimane. Ora esco quando possibile con gli altri amici rimasti dell’uni(dove per fortuna uno solo è sposato xD), mi sono iscritto in palestra e a krav-magà, cose che con lei non so se avrei mai fatto, perché dovevamo andare insieme. cerco di tenere la testa impegnata ma non è facile. Basta non piangersi troppo addosso, perché bisogna andare avanti. Me lo dico ma non applico forse, ma con il tempo penso andrà meglio. Ma come hai detto, può succedere a tutti, anche a 40 e li potrebbe essere peggio, con matrimonio e figli…

  8. 8
    Golem -

    Mic, puoi ragionarci quanto vuoi, e forse e’ giusto dire che non hai sbagliato niente, considerando che in fondo sei stato te stesso, lei infatti ti vorrebbe come amico, cosa che io (ma solo io) troverei mortificante se fossi ancora coinvolto.
    C’era un bel filmetto, una commediola americana, che trattava queste situazioni. Si intitolava: ” La verità è che non le piaci abbastanza”
    Ciao Mic. Go ahead.

  9. 9
    leoncino81 -

    Caro mirc,tu hai dato il tuo cuore,il tuo potenziale,lei nel momento in cui si è trovata difronte a cambiamenti di vita, o al classico periodo influenzato dallo stress ha optato per l’appiglio..appliglio indotto dalla paura di rimaner sola,di non sentirsi piu importante per qualcuno,ha trovato la novità eccitante ed affascinante non analizandola nella sua vera essenza…ma la cosa su cui ti devi soffermare non è tanto cosa o quanto lei abbia analizzato il nuovo,ma quanto non sia stata in grado di valorizzare il “vecchio” ovvero te!screditandoti,sminuendoti e tenendoti sempre su di un fil di raso in procidento di scegliere da quale parte appoggiarti(cn lei o senza di lei)nel momento in cui l’altro le avrà dato una sola piccola chance di un proseguimento storia tu sei stato eliminato da un gioco che solo lei gestiva perche tu parte lesa!adesso dall’alto delle mie esperienze,posso solo consigliarti di trovare modo di riconquistare la tua autostima come uomo,e dedicarti al tuo IO piu profondo,cercando di somatizzare quest lutto momentaneo..soffermati,parla con te stesso,ricosruisciti pensando che un domani avrai chi ti meriterà….e/o accetterà i tuoi limiti,le tue paure,e le amerà con te! ciao

  10. 10
    Dottor -

    mirc89 ….tu avevi ed hai bisogno di consigli non di morali!

    ti do un altro consiglio:non diventarci amico…tu non devi esser la sua spalla su cui lei versa lacrime di coccodrillo!!! per finti pentimenti o per sue paturnie mentali insite nel dna di molte carnefici!o peggio perche il suo nuovo puledrino la sta sfanculando o prendendo in giro!! ti dico questo perche non si sa mai!! mettilo in preventivo!! lei ti ha lasciato giusto????’ bene…problema suo!! tu incassa da uomo il quale sei,ti auguro di fare soldi ,di realizzarti in tutti i campi e di stare sempre bene,che il tuo nemico possa vivere a lungo per vedere i tuoi successi anche in amore!!!!cosi si imparano a lasciare bravi ragazzi per nuovi cazzi o nuove farfalline nello stomaco!!

    ora basta dottor…sei un bastardo sincero maschilista!! ;) non mollare mirc..chi ti parla e’ un sopravvissuto a storie d amore ed altre cose ancora piu piu piu pesanti!!!

    ora parliamo del dopo….ancora non stai realizzando cio che ti e accaduto,sei intontito mirc,avrai flashback e sogni la notte,non sempre ovvio! tutto normale mirc,scherzi del cervelletto!!elementare watson!!!!!!! :) ancora ti senti forte perche non ha realizzato bene e speri in un suo ritorno!!! attento…attento!!!!!la tua principessa non e’ piu quella di prima,la sua voce e cambiata nel tono,e fredda,arrogante e sicura di se per via del suo egoismo e del suo nuovo ramo,sai come ti vede in mente sua se faresti lo zerbino? come uno sfigatello senza attribbuti che pende dalle sue labbra,non dargli questo ego e questa potenza!!! che lei sia santa o una poco di buono,non dargliela!!!lei ti vede come impiccio,pensa alla tua amica di compagnia piu bruttina la quale sbavava per te e tu non l hai mai considerata!!ecco,questo sei tu per la tua ex principessa!!ora non ho la verità in tasca e ne sono un chiaroveggente,io voglio solo che tu ti tuteli e che mantieni l autostima e la dignità!!!! perche la guarigione sarà lunga!!ognuno ha i suoi tempi,ma se hai occasioni di svagarti e di conoscere guarirai moltooo piu in fretta e sai cosa ti succederà????puff…puff!!! la tua principessa non sara’ piu nel piedistallo e le idealizzazioni o speranze su di lei svaniranno e ti sentirai leggero e forte! sicuramente se hai amato tantissimo non ti dimenticherai di tutto cio!!! ma lo ricorderai con un sorriso,hai salito un gradino in piu,sei giovane,la vita ti darà nuove principesse,forse la lasciarai tu,forse sarà quella giusta!!? tu vivi,amati e osserva,auguri!!!

Pagine: 1 2 3 4

Scrivi un Commento

I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18, 22.
Leggi l'Informativa sulla Privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica etc) o promozionali. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema": per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.
(1) modifica possibile prima della pubblicazione solo dallo stesso computer del commento (da qualsiasi postazione se hai fatto il LOGIN).
(2) i commenti fuori tema vengono cancellati alla sessione successiva; le risposte ai commenti fuori tema non vengono pubblicate, è possibile però rispondere in Chat.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili
Ricorda che sei personalmente responsabile di quanto scrivi su questo forum: prima di inviare il commento verifica che non infranga norme di legge e che non arrechi danno, non offenda la reputazione e non violi la privacy di alcuno.