Salta i links e vai al contenuto

La ex che ritorna… e poi se ne va di nuovo

Rispetto a quando ci lasciammo la prima volta ormai un anno fa, questa volta sto molto meglio. Forse perche ho la coscienza a posto, forse perche mi sono stancato di starci male…fatto sta che grazie ad un mio amico che ha organizzato il chiarimento con la mia ex, ci siamo rifrequentati per un mese, dopo 8 mesi che c’eravamo lasciati….ma adesso è finita di nuovo, e mi dispiace veramente tanto perchè con lei sto troppo bene, c’è una sintonia e un’empatia pazzesca, e la sensazione è reciproca….ma forse c’erano troppe complicazioni alle spalle, anche se a mio modo di vedere era tutto risolvibile..

Lei è stata la mia prima relazione seria, fidanzamento in famiglia…ci lasciammo soprattutto per colpa mia, per il mio caratteraccio troppo impulsivo, e per lei che non lo tollerava più…dopo esserci lasciati ho fatto un macello, l’ho tartassata di sms, non ho rispettato i suoi tempi, alternavo sms da piagnucolone a sms di rancore quando vedevo che lei era immobile sulle sue posizioni…ho provato a fare esperienze con altre ragazze, ma non sono mai andato oltre il letto, perchè il ricordo della sintonia con la mia ex mi impediva di andare oltre…poi un altro disastro, dopo 3 mesi che c’eravamo lasciati..vedo una foto su fb di lei con un ragazzo, in vacanza quest’estate…vado su tutte le furie e inizio ad inondarla di sms bruttissimi, le scrivo che ero andato a letto con una ragazza raccontandole dettagli parecchio intimi (non ero lucido, ormai dentro di me avevo solo macerie, non ragionavo più già da mesi, lei era diventata un’ossessione per me)…all’ennesimo insulto lei addirittura chiama  mia madre per dirle che dovevo smetterla, e tutto sommato mi placo e mi rassegno…la sua famiglia inizia ad odiarmi, le sue amiche ancora di più… Ma dopo un mesetto ricomincio, ma con sms dolci, perchè mi mancava troppo e stavo ancora male…insomma lo zerbino perfetto direte, ma non avevo mai provato un sentimento così forte verso una ragazza e non sapevo proprio come gestire queste emozioni così forti, io le avrei dato il mio cuore….

A febbraio il mio migliore amico, stanco di tutte le volte in cui le avevo parlato di lei in questi mesi, una sera la telefona e le dice di vedersi con lui per parlare (ovviamente di me)…si vedono dopo qualche giorno, poi lui mi chiama e mi dice di raggiungerli per parlare….chiariamo, serenamente, e poi quando la riporto a casa sua ci baciamo….un bacio appassionatissimo, lunghissimo, sentivo che lei lo desiderava da tempo…

Da quel momento iniziamo a sentirci, andiamo a cena nel nostro ristorante preferito, passeggiate, cene a casa, facciamo l’amore tante volte…tutto come prima, un principe e una principessa… anzi a tratti anche meglio di prima…ma su lei gravava il peso del passato, del disastro che avevo combinato, quando la riaccompagnavo a casa lei sprofondava di nuovo in quei pensieri brutti….diceva bugie alla madre per non farle sapere che stava uscendo di nuovo con me, mi aspettava a 500 metri da casa sua per paura che i suoi la vedessero salire in macchina con me…le sue amiche all’inizio erano contrarissime, litigavano con lei perchè non volevano, ma poi piano piano hanno iniziato a rassegnarsi….e lei una sera mi disse che si stava convincendo di dirlo a sua madre…chiariamo anche le foto su facebook che mi avevano fatto tanto agitare…alla fine aveva provato a dimenticarmi ma non ci riusciva, con quel tizio si era solo baciata e si sono sentiti per un pò ma è finita così…mi fa ascoltare anche una canzone che le ricordava me, in questi lunghissimi mesi di distanza, parlava di un amore che è tragedia, ma che l’unico rimedio continuavo ad essere io…

Abbiamo avuto un pò di litigi in questo mese, scemenze fondamentalmente, ma lei vedeva tutto più ingigantito, ha iniziato a farsi 1000 domande se fosse giusto o meno continuare, ma alla fine facevamo pace e tornava tutto come prima , mi ripeteva sempre che c’è una parte di lei che non riesce a staccarsi da me…poi arriva il litigio che ci ha portati a chiudere….lei va a ballare e il giorno dopo noto che ha stretto amicizia con un ragazzo su facebook, conosciuto in discoteca…mi arrabbio parecchio, anche perchè avevamo fatto un patto di concentrarci solo su di noi, per rispetto nostro e della nostra precedente relazione…lei prova a chiamarmi e mi scrive belle frasi, ma non rispondo perchè queste sono cose che non tollero proprio…ci vediamo per chiarire dopo qualche giorno e lei è di nuovo assalita da dubbi, mi ripete che se riuscisse a staccarsi da me si libererebbe da mille pensieri che la agitano quando non stiamo insieme, quando è a casa da sola…ma io sono troppo importante e non vuole perdermi….così si prende un pò di giorni per pensarci sopra….ma dopo 5 giorni io ero stanco, volevo vederla, lei ancora tentennava (un giorno era serena e mi dava l’impressione di voler far pace, e il giorno dopo era più fredda e distaccata) al che prendo forse la decisione un pò affrettata di chiuderla in maniera pacifica, dicendole che ero stanco…ma in realtà non ero stanco di lei, ma della situazione, di questi tira e molla per me inutili…lei all’inizio non se l’aspettava, era un pò allarmata, mi ha detto che stava riflettendo se rendere la nostra storia veramente seria, ma alla fine anche lei era stanca di tutto, rassegnata…..

Ora non so quanto abbia influito questa nuova “conoscenza” fatta in discoteca, ovviamente lei mi ha negato tutto, ma fondamentalmente le credo, perchè si era rimessa in discussione andando contro tutti e tutto pur di cominciare a ricostruire qualcosa con me, non avrebbe avuto senso…abbiamo passato giornate indimenticabili…aveva iniziato a uscire di nuovo anche con il mio gruppo di amici…per com’è fatta lei, per come la conosco, ci stava credendo sul serio…ma ora è finita…non mi nascondo che ho provato a lottare ancora, ma lei era rassegnata e voleva voltare definitivamente pagina, seppure molto a malincuore…

E ora sono qui, a pensare che potevamo lottare un altro pò, per me erano problemi risolvibilissimi, alla fine tutte le coppie hanno litigi…l’avrei aiutata, avremmo continuato a passare intere giornate insieme, in quel “piccolo angolo di mondo magico” , come l’ha chiamato lei un mesetto fa, in cui tutto era perfetto, tutto era sublime…

Sarà sul serio finita? boh, ma una parte di me mi sussurra da 10 giorni che non lo è, non vorrei arrendermi, insieme stavamo troppo bene…si tratta solo di risistemare alcune cose e poi goderci un rapporto fantastico…vorrei passare qualche secondo nella sua mente per capire qual è la chiave…secondo voi, cosa le passa per la testa? qual è la chiave? 

Ce ne sono tante di ragazze in giro, già mi sto vedendo ogni tanto con un’altra, ma più lo faccio e più mi rendo conto che è lei quella che voglio..

L'autore ha scritto 8 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere con argomenti simili:
Continua a leggere lettere della categoria: Amore
Una lettera scelta dal caso proprio per te...

7 commenti a

La ex che ritorna… e poi se ne va di nuovo

  1. 1
    Actarus2011 -

    Ciao,

    i tuoi comportamenti sono in qualche misura assimilabili a quelli messi in atto dalla mia ex. Ci siamo lasciati da quasi 3 mesi, 2 dei quali passati sotto il tormento dei suoi messaggi alternati dolce/aggressivo rancore/affetto etc.
    Era la seconda volta che ci lasciavamo sul serio (nel senso che abbiamo litigato e simulato la fine almeno 10 volte), ed anche la prima volta aveva avuto gli stessi comportamenti: nessun rispetto per la mia decisione, per i miei tempi, per il mio benessere.
    Questa volta per di più ha iniziato a spedire messaggi in giro per la città raccontando dettagli intimi miei e inventandosi calunnie di ogni genere, spendendoli persino alla mia famiglia. Diciamo che ha toccato il fondo e poi da lì ha iniziato a scavare una buca che sarà ormai prossima al centro della terra.
    Questo breve racconto è solo per darti uno spaccato di quello che può succedere quando i presupposti sono questi.
    Il problema è che per quanto non ci si pensi, quando non si rispetta il partner o l’ex partner, questa mancanza si scolpisce nel cuore dell’altro ed ogni ritorno può essere rovinato da questa ferita. Soltanto un cambiamento totale ed una dimostrazione di rispetto al 100% della persona ferita da parte di chi ha ferito, può forse riuscire a far dimenticare l’accaduto!
    Quei litigi avuti per esempio, non potrebbero averle riportato alla mente la tua tendenza a non rispettarla?
    Anche se si ama questo non autorizza in nessun modo a imporre il proprio amore. Ti dirò che dubito persino che sia amore. Credo infatti che il vero amore sia quello basato sul rispetto e rispetto significa tutelare il benessere dell’altro, almeno finché questo non lede il proprio. Se una persona decide di chiudere un rapporto vuol dire che in quel momento si sente di doverlo fare e di stare meglio in quel modo. E’ una decisione da rispettare, così come tutto il resto. Si può parlare ma non tentare ossessivamente di riportare l’altro a noi contro la sua volontà. Ottieni il…

  2. 2
    Rossella -

    Un ragazzo che si pone come sei abituato a fere tu non ti mette nella condizione di manifestare il suo entusiasmo: diventa difficile amalgamarsi come coppia. Ti basti sapere che non sei felice; in pratica stai con una donna che, per causa tua, non riesce ad esternare le sue esigenze e ti fa sentire pure inadeguato, pensa tu! Non che le debba esternare a tutti costi; in teoria dovresti essere tu a convincerti che stai facendo una cosa che le fa piacere. Non puoi mettere le tue esigenze davanti alle sue perché si tratta di una contraddizione in termini. Anche se ti accompagna da qualche parte non dovrebbe trasparire che ti ha accompagnato perché il cavaliere sei tu. Cerchi sì una donna che ti renda felice ma la tua felicità dovrebbe consistere nella soddisfazione dei suoi bisogni.
    Se non la pensi in questo modo, e ogni pensiero va rispettato, ti consiglio di frequentare ragazze più autoritarie perché sarebbe l’unico modo per non sentirsi un’entità autonoma all’interno della coppia. Tendenzialmente sarei portata a rifuggire dall’uomo-amico perché non riusciremmo mai a fonderci per ragioni di ordine pratico. Una donna educata difficilmente riuscirebbe ad essere la figura prevalente all’interno di un rapporto di amicizia. Ci sono più probabilità che due uomini arrivino ad essere complementari ma un uomo e una donna, in amicizia, non saranno mai complementari. Due donne peggio che andar di notte… potranno essere uguali ma resteranno due entità a sé perché sono felici così o sono infelici. Gli uomini, a loro modo, possono essere complementari perché la competizione li tiene uniti e al momento opportuno li divide per unirsi nuovamente… sono compagni e non hanno inibizioni soprattutto quando la loro amicizia si fonda sulla rivalità.

  3. 3
    michelle -

    Perdona la franchezza ma non mi sembri per niente in grado di gestire un rapporto in modo sano. Non so quanti anni avete ma da come descrivi la situazione, la relazione che avete e` molto immatura e finché le cose stanno cosí non avete futuro.
    La tua impulsivitá, le decisioni affrettate prese per provocare una reazione nell’altro, l’esagerata gelosia.. sono tutti segni di grande immaturitá emotiva.
    E` ovvio che lei non riesca a viverla piu` in modo sereno, sa come sei fatto e ha paura dei tuoi comportamenti che sicuro torneranno fuori.
    Lavora su te stesso perché se vuoi una relazione sana queste cose vanno cambiate

  4. 4
    filippodc -

    @Actarus2011 Rispondendo alla tua domanda , in un certo senso si. I litigi che abbiamo avuto bene o male avevano sempre le stesse motivazioni di fondo, e seppure io li abbia affrontanti in maniera più pacifica e matura rispetto al passato, lei mi ha sempre rinfacciato di non ascoltarla, di rimanere sulle mie convinzioni qualunque cosa lei mi dicesse.
    Di certo non ho reiterato comportamenti “da pazzo” come li feci a settembre scorso, quando scrivevo alle sue amiche e conoscenti per indagare su mie fantomatiche convinzioni che avesse un altro..adesso ho provato a scriverle quello che avrei dovuto fare e non fare, ricordandole che insieme stiamo benissimo e che sarebbe un peccato finirla così..
    C’è da dire che lei ha notato sicuramente un mio cambiamento rispetto a prima, le sono apparso più razionale e maturo rispetto al passato, e me l’ha detto esplicitamente…questa volta credo che lei non riuscisse completamente a sganciarsi dal passato turbolento che abbiamo avuto, e questo l’ha portata a vedere ogni piccolo litigio come espressione di un’incompatibilità di fondo che riflettendoci bene, io non vedo…ma lei ora vede tutto con un’ottica diversa dalla mia, un’ottica ferita….
    Fatto sta che comunque in questo mese ho potuto notare che lei mi abbia desiderato e mi desiderasse almeno quanto l’abbia desiderata io, ed è stato bellissimo questo nuovo incontro a distanza di 9 mesi. Spettacolare. La lascio andare, sperando che in qualche modo mi faccia capire che sono importante per lei e che ci tiene, come quando me l’ha ripetuto poco più di 10 giorni fa…c’è ancora un sentimento latente tra noi…dovevo crescere e maturare, e grazie a lei adesso mi sento una persona migliore…

  5. 5
    ets -

    @Filippo, ci sono 4 condizioni imprenscindibili tra due persone mature che vogliono costruire qualcosa:

    1)se non stiamo bene con noi stessi non possiamo stare bene con gli altri.

    2)Se non siamo capaci di stare in solitudine non possiamo stare bene con un partner

    3)La stablità mentale è fondamentale (almeno per me) in una storia

    4)La storia deve essere un qualcosa che ti completa, non una necessità per sfuggire alle proprie frustrazioni o alle proprie manchevolezze

    Una volta che avremo risolto queste condizioni saremo pronti per una storia matura. Ammesso che anche l’altro parner le abbia risolte.
    Senno’ meglio lasciar perdere

  6. 6
    filippodc -

    @ets hai ragione, ma spesso è difficile che tutti questi presupposti siano presenti all’inizio e durante una storia, è una questione di coincidenze temporali …
    Resto comunque dell’idea che se c’è volontà di stare insieme , qualsiasi problema può essere risolto, soprattutto se c’è una sintonia ed empatia straordinaria com’era per noi due…poi possono capitare i periodi di confusione e di divergenze, ma credo che solo col tempo si possa capire quanto fosse importante una persona

  7. 7
    ets -

    @Filippodc quello che hai scritto è l’errore che facciamo tutti.
    Non ci può essere reale volontà di stare assieme se non si è conformi a quelle regole che ho indicato sopra. Non è, purtroppo, sufficiente la volontà di stare assieme per sistemare le cose. Le personalità e i bisogni individuali avranno sempre il sopravvento!

    Se entrambi i partner hanno qualche problematica di fondo, le loro relazioni, sposalizi e quant’altro sono destinati al fallimento. Magari non immediato, magari dopo anni, ma sempre destinati al fallimento.

Scrivi un Commento

I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18, 22.
Leggi l'Informativa sulla Privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica etc) o promozionali. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema": per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.
(1) modifica possibile prima della pubblicazione solo dallo stesso computer del commento (da qualsiasi postazione se hai fatto il LOGIN).
(2) i commenti fuori tema vengono cancellati alla sessione successiva; le risposte ai commenti fuori tema non vengono pubblicate, è possibile però rispondere in Chat.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili
Ricorda che sei personalmente responsabile di quanto scrivi su questo forum: prima di inviare il commento verifica che non infranga norme di legge e che non arrechi danno, non offenda la reputazione e non violi la privacy di alcuno.