Salta i links e vai al contenuto

Dichiarare una cotta o no?

Salve, ho bisogno di un consiglio ! 

Ho una cotta per un ragazzo, ma so già bene che non è ricambiato (me lo ha detto esplicitamente che sono una bella ragazza e mi vuole bene, ma da me non vuole nulla) il problema è che mi dispiacerebbe perderlo anche come amico, però lui mi parla delle sue frequentazioni ed io ci sto male, così non posso andare avanti! Cosa mi consigliate ? Gli dico come la penso e chiudo definitivamente oppure me lo tengo per me e aspetto che passi? 

Grazie 

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere con argomenti simili:
Continua a leggere lettere della categoria: Amore
Una lettera scelta dal caso proprio per te...

13 commenti a

Dichiarare una cotta o no?

Pagine: 1 2

  1. 1
    Rossella -

    Io ti consiglio di aspettare che passi perché nessun incontro è casuale. Almeno io sono portata ad avere questa visione e se mi trovo ad una festa non mi aspetto che un ragazzo “ci provi” solo perché abbiamo ballato insieme. La cosa in sé non mi dispiace, se resta entro certi limiti. A queste condizioni – ti parlo della mia esperienza- non mi riuscirebbe neanche di dare un bacio. Se fossi molto più romantica di quello che sono mi potrebbe anche capitare, ma si tratterebbe di un gesto innocente e privo di un significato specifico… sarebbe bello (punto). Anzi penso che dovremmo vivere queste manifestazioni di speranza, d’ingenua baldanza, come una risorsa. Io non faccio testo perché la mia sensibilità mi porta ad andare sempre all’origine delle cose che mi toccano da vicino. Diciamo da molto vicino. Fino a quando si tocca vado. Poi mi fermo. Ammiro chi ha una natura più avventurosa, ma tendo a stare sulle mie perché sarebbe un controsenso per me ritrovarmi, per giunta alla mia età, al telefono con un’amica. Di carattere sono abbastanza introversa… invece in questo caso è importante fare cerchio. L’amicizia nella fiction ha sempre assolto ad una funzione sociale. Io penso che si potrebbe fare anche di più. Che dire? Niente, che capita di prendersi una cotta… ma che vivendola si realizza che oltre alla gioia di appartenersi, che per molti non è neanche tale, c’è il piacere che ti procura l’influenza che hai su di lui. Perché aspettare? Perché occorre del tempo per riuscire a stimare il valore di quel sentimento. All’inizio si può intuire, ma secondo me, in alcuni casi, non basta una vita per conoscersi e per intendersi. Dipende da fattori esterni… esiste un destino individuale che, a mio avviso, rendono la vita, e le sue convenzioni, come una sorta di pentagramma che trattiene tutto (anche gli errori) per restituirci una bella sinfonia. Ti auguro buona serata!

  2. 2
    xleby -

    Non passerà e dentro te, in fondo, lo sai. Tu lo vorresti davvero come amico perché con lui stai bene, c’è intesa e la sua sola presenza ti fa stare di buon umore. Ma la tua amicizia visto che è del sesso opposto sl tuo sfocia in amore. Lui ti ha dato il classico dei benserviti al che tu ti chiedi: se sono una bella ragazza perché non mi vuole?…
    Sono solo scuse e non vuole ferirti ma: non gli piaci. Questo ti ha detto ma vuole indorare la pillola…
    TRONCA.
    Per il semplice motivo che non potrà mai darti ciò che VERAMENTE vuoi.
    Mi dispiace non poterti scrivere cose positive.
    È brutto quando si ha amore da dare e non riesci a farlo: ti scoppia dentro!
    Respingere non è mai facile e l’amore non è razionale quindi non lo fa apposta a farti male, non lo odiare per ciò… immagina se finge di ricambiare, ti scopa e poi ti molla… non meriti ciò! In fondo è una persona coerente! Ha rispetto… e non è poco eh!

  3. 3
    iosonoio -

    Se a lui non interessi in quel senso, devi scegliere. Nel momento in cui lo dirai, sapendo già che non sei ricambiata, lo perderai anche come amico. Forse dovresti iniziare ad allontanarti da lui, seppur x gradi, così avrai modo di guardarti in giro.

  4. 4
    rossana -

    Darknight,
    se mi capitasse di trovarmi nella stessa situazione, conoscendo con chiarezza il disinteresse amoroso di un uomo che mi attrae, tenderei ad allontanarmi senza rivelargli nulla.

    se preferisci, digli cosa senti per lui e lascialo perdere più in fretta che puoi, mentre sei in tempo, per non riportare troppo danno da quanto per il momento sembra essere una semplice infatuazione.

    se continui a stargli vicino, potrebbe sfumare a tempi brevi, come potrebbe incancrenirsi e renderti difficile l’apertura verso un futuro emotivo più gratificante.

    lui è stato onesto e chiaro; siilo anche tu, e non avrai a pentirtene.

  5. 5
    Darknight90 -

    Vi ringrazio per le vostre gentilissime risposte!!
    Avete ragione, dichiararmi non servirà a nulla, ma visto che non posso nemmeno fingere che vada tutto bene é meglio allontanarsi piano piano!!
    Vi auguro una buona giornata a tutti voi e ancora grazie :)

  6. 6
    Gian88 -

    Io comunque mi dichiarerei per togliermi un peso. Ti assicuro che, altrimenti, ti rimane dentro. Feci il tuo stesso ragionamento quando avevo 15 anni e mi piaceva una mia compagna di classe. Anni dopo scoprii che le piacevo anche io ma davvero non lo avrei mai detto. Resta il fatto che, quasi certamente, non avrebbe funzionato vedendo i nostri caratteri, però mi sarei tolto un bel peso dallo stomaco. Via il dente via il dolore. Non aver paura di provare anche se il rifiuto sembra dietro l’angolo. Chi non risica non rosica.

  7. 7
    Darknight90 -

    @gian88 grazie per il tuo consiglio, io i miei passi gli ho già fatti, ma siccome ha messo già le mani avanti è meglio che rimango dove sono! Adesso devo solo allontanarmi, perché in questi giorni ho avuto modo di riflettere bene i suoi comportamenti e i miei!! Io penso che non solo ha capito, ma mi parla sovente delle ragazze con cui si vede e che gli piacciono, a me sembra che sia pure “felice” che io ci rimanga male! Quindi penso sia meglio chiudere i rapporti con questa persona! Ma apprezzo lo stesso il tuo consiglio e se sapessi di avere delle buone carte in tavola avrei seguito il tuo consiglio !! Grazie della tua gentile risposta :)

  8. 8
    Luca85 -

    Ma se sai già che comunque non porterebbe a nulla secondo me è inutile dichiararsi.
    Anzi rischieresti di metterti in ridicolo e dovresti subire anche lo shock psicologico del rifiuto.
    Fai tu…

  9. 9
    Gian88 -

    @Darknight90 allora il discorso cambia. Se lui è conscio di quello che provi e addirittura si comporta nel modo da te descritto direi che è meglio evitarlo con la peste.

  10. 10
    Darknight90 -

    @ Luca85 hai ragione!! Io effettivamente mi ero posto questo quesito perché non mi piace tenermi tutto dentro e mi piacerebbe dire quello che penso, ma quello che hai detto è vero, so già a cosa vado incontro e quindi meglio evitare.
    @gian88 l’hai detta giusta, meglio evitare come la peste!!
    Grazie per le vostre risposte, mi avete aiutato in gran parte a capire molte cose, avevo bisogno di parlarne :)

Pagine: 1 2

Scrivi un Commento

I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18, 22.
Leggi l'Informativa sulla Privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica etc) o promozionali. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema": per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.
(1) modifica possibile prima della pubblicazione solo dallo stesso computer del commento (da qualsiasi postazione se hai fatto il LOGIN).
(2) i commenti fuori tema vengono cancellati alla sessione successiva; le risposte ai commenti fuori tema non vengono pubblicate, è possibile però rispondere in Chat.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili
Ricorda che sei personalmente responsabile di quanto scrivi su questo forum: prima di inviare il commento verifica che non infranga norme di legge e che non arrechi danno, non offenda la reputazione e non violi la privacy di alcuno.