Salta i links e vai al contenuto

Depressione o no?

Buonasera a tutti……. vi vorrei chiedere  se secondo voi soffro di depressione o no….

Mi presento sono Adriano e ho 26 anni…. fino a un paio di anni fa ero una persona solare e diciamo ero l’anima del mio gruppo di amici, ero quello che organizzava vacanze e uscite il fine settimana e ce spingeva le persone a fare le cose…. ora diciamo mi sono isolato un po’ per problemi familiari economici e non solo e un po’ perchè loro si sono allontanati  e io sono una persona diciamo permalosa se ti cerco più volte e non vuoi uscire poi mi devi chiamare te…..

Il problema è che non riesco più a studiare  e mi sento pigro e dormo sempre da settimane non riesco a fare niente e ho perso interesse verso tutto e ne sta risentendo da un anno il rapporto con la mia ragazza ( non provo più attrazione fisica come una volta anche se sto benissimo con lei e la trascuro)….  E poi mi sento solo e demotivato e mi sento insoddisfatto della mia vita….  Voi che fareste andreste psicologo? Il problema penso non me lo posso pagare…..che altri consigli mi dareste?

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere con argomenti simili:
Continua a leggere lettere della categoria: Me Stesso
Una lettera scelta dal caso proprio per te...

6 commenti a

Depressione o no?

  1. 1
    Gaudente -

    ma quale depressione…. hai semplicemente acquisito la consapevolezza di quanto rompiballe e cretino fossi in precedenza con la tua mania di fare e organizzare.
    continua pure a non fare un cazzo e a dormire tutto il giorno , se non altro risparmi soldi e consumi meno calorie.

  2. 2
    Rossella -

    Quando non si fanno progetti è normale perdere interesse per la vita. E’ importante capire come vivi il fidanzamento… purtroppo per diverse ragioni non è sempre possibile fare un progetto matrimoniale ma non è detto che la convivenza sia una soluzione. L’apatia può entrare anche in questo tipo di relazione… “stare insieme a tempo perso” non aiuta; tanto più che se la tua ragazza non vede di buon occhio la tua famiglia potresti arrivare a perdere il senso dell’orientamento e ad abituarti convivere con l’idea che devi reprimere una parte di te stesso. Ti consiglio di andare da un medico ma in questi casi è fondamentale mettersi in discussione in prima persona ed eventualmente pensare di rompere un fidanzamento che si vive in maniera traumatica. L’allontanamento dei tuoi amici ti ha messo in crisi: non ti sembra strano?

  3. 3
    nevealsole -

    Ciao Adriano io sono una ragazza ho 22 anni e mi ritrovo in quello che scrivi. Nel 2011 ho vissuto una depressione, diagnosticata come depressione maggiore,a causa della quale ho perso un anno alle superiori e ho perso anche tutte le amicizie. Sarebbe una lunga storia da raccontare, in ogni caso io sto meglio ma da poco ho iniziato a sentirmi come te, apatica disinteressata allo studio (anche se sono sempre stata brava), non riesco a relazionarmi con apertura verso i miei compagni e ho problemi con il fidanzato. Io ho passar tanti psicoterapeuti e anche psichiatri, ti dico: se intraprenderai questo percorso preparati ad essere messo in discussione, soffrire e riempirti di domande, preparati ad essere messo contro la tua famiglia, a sentirti giudicato. In alcuni casi fa parte della terapia, in altri casi è incompetenza. Se vuoi andare da uno specialista devi essere sicuro e pronto ad andare fino in fondo, devi affondare dentro ogni tuo dubbio e problema per risalirne. Se pensi di non avere abbastanza tempo o pazienza lascia perdere, apri il cuore alle persone di cui ti fidi, queste cose succedono a tutti… Pensaci perché certi medici fanno comparire malattie laddove non ci sono.

  4. 4
    adrian8888 -

    Ciao @nevealsole grazie per il commento…comunque hai ragione andare in terapia forse non è la scelta migliore….devo semplicemente aprirmi con la gente come facevo prima e devo capire cosa voglio nella mia vita e raggiungere i miei obiettivi….

  5. 5
    adrian8888 -

    Ciao @Rossella … l’ allontanamento dagli amici è stato brutto perché forse riuscivano a calmare i miei turbamenti anche se non mi aprivo e sfogavo con loro da anni perché non sentivo da parte loro interesse nei miei confronti a sentire i miei problemi… e ho capito che venivo chiamato quando non avevano altro da fare

  6. 6
    Andrea -

    Si tratta di Distimia.Cerca di lavorare su te stesso e se vedi che non migliori affidati ad uno psicologo.

Scrivi un Commento

I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18, 22.
Leggi l'Informativa sulla Privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica etc) o promozionali. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema": per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.
(1) modifica possibile prima della pubblicazione solo dallo stesso computer del commento (da qualsiasi postazione se hai fatto il LOGIN).
(2) i commenti fuori tema vengono cancellati alla sessione successiva; le risposte ai commenti fuori tema non vengono pubblicate, è possibile però rispondere in Chat.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili
Ricorda che sei personalmente responsabile di quanto scrivi su questo forum: prima di inviare il commento verifica che non infranga norme di legge e che non arrechi danno, non offenda la reputazione e non violi la privacy di alcuno.