Salta i links e vai al contenuto

Crisi di quasi mezza età

Salve

mi chiamo Alfio (nome di fantasia), ho 46 anni e sono afflitto da un patema purtroppo facilmente riscontrabile negli uomini della mia età ovvero la ridicola infatuazione per una donna più giovane. Si è proprio il più classico dei classici, ma riesce a mettermi all’angolo come un pugile suonato incapace di reagire e la cosa fastidiosa è che non ho un secondo che getta la spugna, ma continuo a prenderle di santa ragione senza soluzione di continuità. Ma andiamo per ordine. Ho una relazione che dura da oltre 10 anni con una donna che mi calza come un guanto di raso e alla quale calzo pure io nel medesimo modo, insomma la compagna perfetta, con  la quale manco a dirlo c’è empatia, complicità, comprensione, tanti interessi in comune e anche una buona intesa sotto le lenzuola, cosa che di certo non guasta. Essendo un maschietto molto sensibile al fascino femminile e leggermente testosteronico ho sempre accompagnato ai rapporti di coppia anche delle sedute di autoerotismo, perché la fantasia ha anche bisogno di viaggiare per fatti propri.

Poi qualche mese fa ho conosciuto una ragazza più giovane e l’ho trovata da subito molto carina, ma ho pensato inizialmente al solito aspetto del gineceo virtuale che ogni uomo si costruisce nella testa, che dura il tempo di un voltarsi di collo e si conclude con la solita frase “ostrega che bella figliolina”. Continuando a incontrare però la giovine per questioni di lavoro mi sono invaghito della sua persona come il più stupido dei quindicenni in piena tempesta ormonale e ho cominciato a essere sempre lì con la testa, fino a perderla completamente quando ho capito che anche la figliola sembra avere una simpatia nei miei confronti.

A questo punto sono mesi che mi do dello stronzo autoconvincendomi che è solo una stupida crisi di mezza età, che è il classico momento in cui l’uomo vuole risentirsi giovane e conquistatore, ma sta storia non solo non passa, di contro peggiora pure. In pratica non riesco più ad avere rapporti sessuali con la mia compagna, in parte per il senso di colpa nei suoi confronti, in parte perché il sesso adesso mi pare sia possibile solo con questa ragazza, non mi eccita null’altro, ho una erezione solo quando penso a lei e ho smesso completamente anche di masturbarmi, anche la pornografia non mi fa più effetto.

Bene direte voi, lascia la tua compagna e mettiti con la figliola. In realtà io amo la mia compagna (la quale è molto paziente e si sta bevendo le mie scuse sui mancati rapporti, ma non essendo scema forse qualcosa ha intuito) e vorrei diventare vecchio insieme a lei. La giovine è molto carina e dolce ma non abbiamo nulla o quasi in comune, lasciare la mia compagna per lei sarebbe la cazzata più grande della mia vita, ma purtroppo mi sono arrivati a far compagnia dei magoni e dei mal di pancia, dei tremori e dei pensieri ossessivi, un minuto mi ripeto che sta storia deve finire, che devo trovare la forza per farla finire (come se dipendesse da me), il minuto dopo mi immagino cosa dire alla mia ragazza per spiegargli che ho preso una sbornia per un’altra. Il fatto è che il solo immaginare di ferire e far del male alla mia donna mi spezza letteralmente il cuore e mi provoca dolore fisico. Io che da diversi amici vengo sempre citato per il mio equilibrio, la mia affabilità etcetera, in questo momento sono come una banderuola esposta al tramontano. Insomma non so come uscirne, in certi momenti non vorrei mai essere nato. Consapevole che non esiste la bacchetta magica vi scrivo per qualche consiglio, qualche trucco, qualcosa che non sia iniziare un ciclo di trattamenti di psicoterapia o prendere dei farmaci o del viagra e che non sia il raccontare questa cosa alla mia compagna perché sono terrorizzato dal pensiero di perderla e farle del male. Grazie per l’attenzione

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere con argomenti simili:
Continua a leggere lettere della categoria: Amore - Me Stesso
Una lettera scelta dal caso proprio per te...

16 commenti a

Crisi di quasi mezza età

Pagine: 1 2

  1. 1
    tooFaced -

    Hai una storia meravigliosa, preziosa, rara oserei dire, io ti direi di non gettarla via solo per l’attrazione sessuale per un’altra donna. Forse il fatto che non ti sia capitato altre volte ti ha reso vulnerabile, incapace di esercitare la razionalità e scegliere cos’è meglio per te ora. Diciamo che la concreta realtà dei fatti è che queste cose vanno gestite, non importa che tu scelga di avere con lei una relazione di tipo solo fisico o che tu scelta di rimanere fedele, importa sapere che non sarà niente più che un andare a letto assieme.
    E’ vero, riscoprirsi seduttori, conquistatori, magari avere qualcuno accanto di grande valore come non è accaduto prima, può far girare la testa in una maniera incredibile. Non accade solo a te, e non è questione di crisi di mezz’età, è cosa normalissima! Ma è solo un’illusione, credimi, credici, è così. Più farai crescere questo desiderio dentro di te più questo desiderio di consumerà. Ti consiglio uno psicologo per capire csa vuoi veramente fare. La mia idea è che la relazione che hai non dovresti perderla. Magari potresti decidere di tradire un paio di volte giusto per toglierti lo sfizio, ma dovresti parlarne con lei, ci sono molte coppie in cui queste cose vengono tollerate. Ma non perdere ciò che hai. L’attrazione finisce ciò che rimane è la stabilità, è l’affettività, è la vita dotata di senso. Non fare errori, te ne pentiresti di sicuro.

  2. 2
    Rossella -

    Il discorso dell’autoerotismo dipende dai punti di vista. Io rispetto il tuo, ma penso che dal cantomio la vivrei male. Il prima non m’interessa. Insomma. Se fossi innamorata non sarei affatto preoccupata. Quando dico che la vivrei male intendo che avrei molte piu’ remore nel lasciarlo fare (spese, doppi turni, uscite, ecc.)… alla fine vincerebbe lui per modo di dire. Vincerebbe la mia vanita’ e il mio attaccamento alle comodita’. Il punto e’ che non sarei felice proprio perche’ credo che questo spazio circoscritto, che e’ il ruolo, oltre a farti stare in asse ti dovrebbe spalancare alla totalita’ della vita… invece io comincerei a vivre nel timore che mi nasconde le cose e rispetto a lui mi sentirei dimezzata. Il suo entusiasmo non potrebbe essermi mai indifferente… la piu’ piccola “sciocchezza” basterebbe a farmi sentire partecipe del suo mondo. Un mondo che pure mi appartiene, ma che non ha porte diverse dalla fantasia e dalla tenerezza. Per me in un rapporto la complicita’ dovrebbe venire al primo posto e, considerando che la mia sensibilita’ dovrebbe farlo sentire accolto, direi che non ci dovrebbero
    essere problemi.
    Mi potrebbe dire tutto, ma non sarebbe veramente tutto… questa sarebbe la nostra gioia. L’aver compreso e l’aver accettato il nostro vero bene… quello che resta. E’ come tornare nel posto in cui siamo cresciuti per il periodo delle vacanze… quello che siamo non e’ mai un tuffo nel passato.
    Ti auguro buona serata,
    spero di non averti annoiato!
    Un saluto :)

  3. 3
    Febbrididecadenza -

    Grazie per le risposte. Toofaced tu hai ragione, io queste cose razionalmente le so, ma il lato oscuro della forza agisce in me contro la mia volontà. Se fossi una donna potrei aspettare di più e sperare che le cose vadano a posto, ma il non riuscire ad avere rapporti sta segnando una deadline, parlargliene la ferirebbe a morte, cercherò di tenere duro sperando non arrivi il momento ineluttabile. Buona giornata

  4. 4
    Sofia -

    Ha…Ross…che la masturbazione non ti interessa…tranquilla che non ne avevamo alcun dubbio!! Non so nemmeno se sai cosa sia alla fine!!… Peccato…è molto bella farla invece!!!

    Tornando a te..caro…febbri ti capisco benissimo! Perché primo so mettermi alla perfezione nei panni degli altri e secondo perché mi hai ricordato per un attimo me quando stavo con un ragazzo che amavo e contemporaneamente però ne avevo conosciuto un altro..che mi piaceva molto!all’inizio stavo male e avevo sensi di colpa ma poi alla fine mi sono detta: “perché rinunciare a uno dei due quando posso averli entrambi?” e così ovviamente sono stata per due anni con tutti e due!perché rinunciare?? Da me non avrai giudizi severi da bacchettona o ragazza all’antica..assolutamente! Io so com’è la vita e com’è l’anima umana!non siamo perfetti!non siamo intoccabili!abbiamo debolezze!fragilità.. Momenti di crisi..di confusione e sconforto,l’amore non è e non sarà mai eterno..l’affetto si ma la passione travolgente quella passa e il matrimonio per me non ha alcun valore!ma non solo perché ho una famiglia tutta divisa (siamo tutti folli e divorziati)ma proprio perché so che è così che vanno le cose! Non darti dello stronzo !non è una stupida crisi di mezza età… È SEMPLICEMENTE CHE DOPO CHE SI STA PER ANNI E ANNI E ANNI CON LA STESSA PERSONA ARRIVA SEMPRE IL MOMENTO IN CUI ARRIVA qualcun’ ALTRO CHE TI ATTIRA..ti piace.. Ti intriga e ti viene voglia di andarci a letto!non sei un marziano!è assolutamente una cosa normale!quindi smetti di condannati!avere questo trasporto(che attento però che non diventi ossessione)per questa ragazza,non significa che tu non ami più tua moglie e che tu non voglia più stare con lei!assolutamente! Significa che anche per te è arrivato questo momento inncui si sono riaccesi in te ( PASSIONE DESIDERIO E VOGLIA DI STARE CON UNA DONNA NUOVA) lascia stare l’età.. È quello che senti per lei che conta!

  5. 5
    Sofia -

    Ti senti come un pugile che le prende di continuo perché tu ti stai ossessionando con questa cosa!
    C’è un attrazzione fortissima nei suoi confronti e una voglia matta di stare con sta ragazza!tu ti convinci che è solo una crisi e una cosa passeggera ma più cerchi di allontanare i pensieri da lei più questi tornano peggio di prima e anche questo è normale!
    Il fatto che non riesci più a far sesso con tua moglie non è solo per l’attrazione per l ‘altra è perché te in quei momenti,quando sei con tua moglie rivedi l ‘altra e subito si innescano in te sensi di colpa, di vergogna verso te stesso,paura,ansia e incapacità di controllare questa cosa..QUESTI SONO I MOTIVI PER CUI NON RIESCI PIÙ A FAR SESSO CON TUA MOGLIE!io non ne dubito che tu ami tua moglie,anzi son sicura che è così! Tutto quello che lei ti da(amore,protezione, rassicurazioni, certezza,)probabilmente non lo avrai dall ‘altra ragazza e non potresti e dovresti MAI lasciare tua moglie per un futuro incerto e so che non lo fai( non posso dire di questa giovane perché non la conosco e non so cosa sente davvero lei per te)però tua moglie è tua/moglie! ma non riesce a darti però le sensazioni fortissime che ti da questa ragazza!
    Il mal di pancia e tremori sono. Tutti disturbi psicosomatici dovuti all’ ansia e a questa tua situazione!NON AMMETTERE MAI O DIRE MAI LA VERITÀ A TUA MOGLIE!MAI!QUESTA È LA COSA IN ASSOLUTO PIÙ IMPORTANTE!non cedere mai a dirgli la verità! Questa sofferenza non porterà mai a nulla di buono e non servira’a nulla! Va be’io lo sempre chiamata tua moglie( scusa mi sono accorta dopo che convivi ma non sei sposato) lascia stare la psicoterapia o il viagra qua non centrano un cazzo ste cose!
    Qua tu puoi fare solo due cose!

    2.o affronti questa cosa e te la vivi( se anche questa ragazza ti contraccambia e ci sta quindi se anche lei è attirata da te.

    3. Oppure te la togli TOTALMENTE DALLA TESTA PER SEMPRE!

  6. 6
    Anna81 -

    ciao…! io penso che non si tratti di una semplice crisi di identità… ma di una crisi di coppia! qualcosa, pur essendoci molto rispetto e stima reciproca non dico che sia cambiato ma sta cambiando… forse c’è qualcosa nel vostro rapporto di coppia che si è incancrenito e la bella e giovane collega è solo la goccia che ha fatto traboccare il vaso! tu giustamente scrivi che non vuoi che ti si consigli uno psicologo, non vuoi che ti si consigli di lasciare la tua compagna… cosa vuoi che ti si consigli allora? io ti consiglio di startene un pò per conto tuo e capire cosa c’è che non va nel tuo rapporto… se cedi alla tentazione di stare con la bella e giovane collega sarà poi difficile che tu riesca a riguardare con gli stessi occhi la tua compagna…quindi si è un bel casino… lasciale stare entrambe per il momento e cerca di parlare di più con te stesso se ti riesce… facci sapere! un saluto

  7. 7
    Febbrididecadenza -

    Grazie Anna81, quello che non va nel nostro rapporto in realtà è solo il senso di malessere che sto provando io, quindi si certamente sono io la causa del mio male ma non il rapporto stesso, che in verità è ricco, quasi invidiabile, anche ora che abbiamo questi problemi o meglio che io ho questi problemi quando stiamo insieme stiamo bene e con piacere, parliamo, ridiamo, giriamo, quando possibile viaggiamo. No non è il rapporto in crisi, sono io e vorrei cambiare le cose per non minare la nostra unione. Buona giornata

  8. 8
    Sofia -

    Bene alfio..mi fa piacere che hai cagato e tenuto molto in considerazione tutti i commenti tranne il mio..

    Buon per te!
    Si vede che non STAI ABBASTANZA MALE..VERO?

    ARRANGIATI ALLORA! Cazzi tuoi..fa cosa vuoi…e prendi le conseguenze che sarà giusto prendere!

  9. 9
    Anna81 -

    ciao febbri… beh io penso che solo tu puoi sapere nel profondo che cosa vuoi… sta di fatto che con la tua compagna fai fatica a fare l’amore… non è cosa da poco… io sono convinta che se tu la tradissi cambierebbe tutto… e non so quanto poi potresti tornare indietro… io purtroppo non ti conosco e non conosco la vostra storia quindi esprimere un giudizio il più lucido e razionale possibile mi viene difficile… ma sento che se tu la tradissi non te lo perdoneresti mai…o sbaglio?

  10. 10
    Angwhy -

    caro Alfio queste cose lasciale a chi nella vita non si fa problemi e se ne frega delle conseguenze,tu ti stai gia rovinando l’esistenza adesso figuriamoci poi.a meno che anche lei non voglia solo divertirsi, situazione ottimale per il mascolo ma alquanto rara,tenere il piede in due scarpe non porta mai a nulla di buono.

Pagine: 1 2

Scrivi un Commento

I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18, 22.
Leggi l'Informativa sulla Privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica etc) o promozionali. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema": per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.
(1) modifica possibile prima della pubblicazione solo dallo stesso computer del commento (da qualsiasi postazione se hai fatto il LOGIN).
(2) i commenti fuori tema vengono cancellati alla sessione successiva; le risposte ai commenti fuori tema non vengono pubblicate, è possibile però rispondere in Chat.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili
Ricorda che sei personalmente responsabile di quanto scrivi su questo forum: prima di inviare il commento verifica che non infranga norme di legge e che non arrechi danno, non offenda la reputazione e non violi la privacy di alcuno.