Coppia scambista… e adesso cosa gli succede?

di angelact

Salve a tutti premesso che siamo una coppia scambista alle primissime esperienze ma vorrei esporre il mio chiamiamolo (problema), prima di tutto siamo una coppia di 43 e 47 anni con 25 anni di matrimonio e siamo molto affiatati, abbiamo fantasticato con l’immaginazione ai rapporti con altre coppie ma mai praticato parlandone e discutendone per quasi 3 anni e non penso sia poco. Adesso abbiamo fatto il passo con una coppia, vorrei precisare che l’iniziativa e’ partita da lui ma adesso gli succede qualcosa di strano, andiamo convinti all’incontro il primo solo per un caffè e quattro chiacchere per conoscerci meglio, il secondo per approfondire la conoscenza molto soft, ma io mi sono bloccata un bel po’, così parlandone con lui abbiamo deciso di stare molto più vicini nell’incontro e per me è andato molto bene, ma per lui no, non aveva erezione il piacere il desiderio c’erano ma non c’è stata erezione, infine lui è venuto da me per “arrivare”…… Abbiamo pensato che fosse l’imbarazzo della prima volta ma così non è stato è successo di nuovo la settimana dopo, la coppia ci invita ad una festa di compleanno trasgressiva solo coppie scambiste lui molto convinto ci andiamo.. ma ricapita la stessa cosa lui molto eccitato con una lei di coppia ma non c’è nessuna erezione ma arriva subitissimo…. chiede scusa alla lei di coppia e viene da me che piano piano si riprende un pochino ma come la lei gli si avvicina si riduce il tutto, allora rimane con me ed io gioco con il lui di coppia e con il mio lui dopo un po’ di giochi lui si riprende un pochino e riesce anche a arrivare di nuovo ma con me. Finisce la serata alle 5 di mattina si rientra a casa e lui è di nuovo in tiro con una discreta erezione, facciamo l’amore molto eccitati anche della serata appena trascorsa e va tutto bene. Allora il problema è cosa gli succede perché con le altre nessuna erezione e con me si, l’iniziativa di tutto questo gioco l’ha presa lui, io non ho mai forzato anzi è stato lui a convincere me, ma adesso non riesco a capire cosa gli succede premesso che il nostro rapporto si è intensificato molto di più tra noi non ci sono problemi anzi va meglio anche nel rapporto affettivo. Cosa ne pensate vorrei un consiglio su come possa aiutarlo…………..

L'autore ha scritto n.1 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione

Lettere attinenti a:

Continua a leggere lettere della categoria: Sesso

Una lettera scelta dal caso proprio per te...

16 commenti a

Coppia scambista… e adesso cosa gli succede?

Pagine: 1 2

  1. 1
    Mau -

    Buongiorno.
    Vai alla lettera del 4/4/2011 “Coppia aperta”.
    Lì sicuramente troverai personalità con significative esperienze e adeguate conoscenze che potranno darti risposte opportune e corrette….
    Magari potrete fare pure amicizia….chissà…

  2. 2
    elena -

    state facendo la cosa più triste del mondo.

    sicuri di amarvi?

    io ucciderei chiunque donna si dovesse avvicinare al mio uomo, non capisco come fate a sopportarlo.

  3. 3
    daniela -

    Angelact posso darti un consiglio ? Lasciate perdere questo tipo di esperienza. Non è per voi. Così come non lo è stata per me. Mi sembra piuttosto chiaro quello che scrivi. Tu gli piaci. Tu lo ecciti. A lui piace far l’amore con te. E prova ne sia che quando siete a casa tu e lui fate l’amore eccitati più che mai. Cercate invece di ravvivare il vostro rapporto eventualmente. Altrimenti con questa storia legata allo scambio rischiereste di rovinarlo.
    Nella mia esperienza fatta anni fa con mio marito con il quale sono tuttora felicemente insieme ho notato situazioni paragonabili alla tua. L’abbiamo fatto solo con una coppia addirittura più giovane di noi. Ma a mio marito accadeva la stessa cosa. Con lei non raggiungeva l’erezione così come succedeva con me. All’inizio non capiva il perchè ma poi dopo averne parlato a casa abbiamo fatto una prova. Ho chiesto alla coppia di agire in un’altra maniera: mentre mio marito faceva l’amore con lei doveva avere la possibilità di guardarmi mentre facevo l’amore con il marito di lei. Risultato: lui otteneva l’erezione ed andava alla grande. Abbiamo ripetuto la cosa ed è andata di nuovo alla grande. Lo abbiamo rifatto i “in solitario” e….erezione nulla o quasi.
    Pensando che fosse una sorta di “voyerismo” abbiamo fatto un’altra prova: mentre lui faceva l’amore con lei, e non raggiungeva l’erezione mi sono presentata da loro avevano il rapporto infilavo i miei piedi in bocca a mio marito. Risultato: lui nuovamente in erezione. A quel punto abbiamo lasciato perdere questo tipo di esperienze e pensato di più a noi.
    E’ il consiglio che do anche a te: lascia perdere e coltiva il rapporto con tuo marito.
    E’ più sano
    Ciao

  4. 4
    angelact -

    Grazie Daniela,del tuo consiglio anch’io ci avevo pensato ma sicuramente cercavo conferma,tu mi sei stata molto d’aiuto anche se lui vuole riprovare e se nn va’ sara l’ultima volta.Ma credo che questa esperienza non sia stata una catastrofe perche’abbiamo avuto conferma sul nostro vero amore anche dopo 25 anni di matrimonio e ancora vivo come i primi tempi anzi molto di piu…L’altro commento non lo commento,non ne vale la pena.

  5. 5
    dani -

    Mamma mia, che tristezza…

  6. 6
    daniela -

    Per Dani e Elena.
    Avete ragione non posso darvi torto. Ma a volte è importante capire gli errori e evitare di ripeterli. Io ho sbagliato l’ho ammesso e non ci sono più ricascata. Spero che anche Angelact faccia lo stesso
    Buona giornata a tutti

  7. 7
    Mirko -

    Ciao,
    la situzione che descrivi la conosco molto bene perchè è la stessa che capita ha me e a molte altre coppie.
    Anche io con mia moglie frequentiamo da tempo locali scambisti e immancabilmente non riesco ad avere approcci con altre donne.
    La motivazione e solo una la poca stima di se stessi.
    Lascia stare chi ti dice che il tuo compagno si eccita solo con te perchè ti ama. E’ una grossa balla . Anche io amo mia moglie però in sua presenza , con altre donne non riesco a concludere,mentre da solo riesco benissimo ad avere approcci sessuali con altre ragazze ( mia moglie lo sà ).
    Se trovi l’esperienza dello scambio appagante ti consiglio di continuare e non dar peso alla cosa e continuate. Inoltre lascia che sia sempre lui a prendere decisioni cosi da non creargli una situazione di imbarazzo.

  8. 8
    Seb -

    Ansia da prestazione.
    Se n’è tanto parlato in
    http://www.letterealdirettore.it/scambio-di-coppia-il-gran-ritorno/

  9. 9
    paolo -

    Mi trovo nella stessa situazione di Mirko e anche se mi ha fatto pensare non credo che abbia completamente ragione.Personalmente ho abbastanza stima di me stesso anche se è vero che è possibile che in taluni ambienti come nel privè non riesci a dare l’idea di chi si è in realtà rendendo possibile un ansia da prestazione. Credo però che nel nostro caso dove ci si trova in una situazione di una lei molto gelosa o possessiva la possibilità che possa dispiacergli potrebbe essere un motivo valido unitamente alla’intesa sessuale intensa che ci lega e ci rende dipendenti.Gli altri?uno stimolo prezioso anche se spesso preferisco guardare e godermi il sesso dopo tra noi Comunque grazie

  10. 10
    jekkone -

    Queste sono cose veramente tristi…guai a ki tocca la mia donna

Pagine: 1 2

Scrivi un Commento
Leggi l'Informativa sulla Privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica etc) o promozionali. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie.
Rispetta l’autore della lettera e gli altri utenti: resta in tema, non chattare, usa un solo nome, fai un uso limitato di abbreviazioni SMS e Maiuscole.
Puoi inserire al massimo 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
Il server pubblica in via automatica i commenti alle ore pari (2, 4, 6, 8 ...).
Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

 caratteri disponibili

Ricorda che sei personalmente responsabile di quanto scrivi su questo forum: prima di inviare il commento verifica che non infranga norme di legge e che non arrechi danno, non offenda la reputazione e non violi la privacy di alcuno.