Salta i links e vai al contenuto

Non so nemmeno io come iniziare a scrivere questa lettera

di

Non so nemmeno io come iniziare a scrivere questa lettera.. non ho esaurito gli argomenti anzi.. sono sommerso da problemi che io stesso so essere stupidi ed inutili da sottoporsi.. ma ho bisogno di sfogarmi almeno su questo sito visto che non me la sento di parlarne con nessuno e almeno dai vostri commenti traggo giovamento.
Ieri sera mi è capitata l’occasione di fare qualcosa con una mia amica, non lo abbiamo fatto perché io ho raggiunto l’orgasmo dopo pochi secondi di preliminari..
Al di la di questo evento, non provo più desiderio di fare qualcosa con qualcuna perché temo in un fallimento di questo tipo.. mi sono sentito un fallimento.. e so che è proprio questo che mi blocca in questo momento.. non è facile trovare ragazze serie ed è ancor più difficile trovare ragazze che riescano a ”sopportarè’ questo mio problema.. se poi lo sommiamo ai mille altri che ho e agli altri mille che mi faccio da solo.. non so ma mi è sembrato strano.. oltre al fatto che ho capito che certe cose non mi piace farle con amiche ed ho sbagliato.. però è tutto un casino.. la tipa che mi piace da un anno ha il moroso e si fa sentire ma mi tiene li in bilico e a me non va bene per due motivi: 1 non sono il ripiego di nessuno, 2 non si fanno queste cose.. buh ho vomitato tutto il mio malessere e se qualcuno avra voglia di leggermi e consigliarmi ne sarò grato!

L'autore ha scritto 28 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere con argomenti simili:
Continua a leggere lettere della categoria: Me Stesso
Una lettera scelta dal caso proprio per te...

17 commenti a

Non so nemmeno io come iniziare a scrivere questa lettera

Pagine: 1 2

  1. 1
    ragazzadolce -

    Ciao Jonnyno sono una ragazza che scrive da poco tempo su questo forum.. Non so se il tuo è un vero e proprio problema ( se si puo’ chiamare problema il fatto di aver raggiunto presto l’orgasmo) secondo me hai fatto qualcosa con questa ragazza “tanto per farla” senza passione e tanto coinvolgimento.. non sei il tipo che si concede con “amiche” ( o come si chiamano adesso scopamici).. credo che tu potresti lasciarti andare senza tutti questi problemi che ti poni solo quando troverai la donna che ti piace realmente e che ti fa stare bene.. Poi io ti consiglierei di lasciar perdere sta tipa che ti piace e che è già impegnata.. concentra le tue energie verso un’altra persona..

  2. 2
    Gabriele -

    Ciao jonny

    Probabilmente sei una persona emotiva, quindi molto empatica e cerebrale, e nel momento in cui tu hai qualche problema che non risolvi automaticamente ne fa le spese tutto il resto.
    Ora, non so quali problemi tu possa avere, ma essere eccitato e raggiungere l’orgasmo prima del rapporto completo, non mi sembra nulla di grave.
    Se questo, però si verifica sempre, potresti chiedere supporto a persone competenti, perchè è naturale che ai ragazzi e agli uomini, i problemi legati alla sfera sessuale, creano molto disagio, oltre a renderli molto vulnerabili.
    Meglio avere un arto rotto che un problema di questo genere.
    Non crearti complessi, non ne hai bisogno, e vivi l’attimo e ciò che è successo con serenità.

    Scritto questo, siccome la tua sfera emotiva è predominante, devi cercare anche di rilassarti, poichè andare a letto con una sconosciuta è una cosa normalissima, se poi è fidata, potresti anche rifarti con del sesso orale su di lei, se fatto bene, ne sarà e ne sarai soddisfatto.

    Il sesso non è una gara, ma a parte questo, capisco che non soddisfare la persona con cui lo si fa è insoddisfacente e frustrante.

    Il sesso per l’uomo si focalizza su un punto, mentre le donne sono molto più complesse, sono molto cerebrali e hanno numerosi punti che stimolati accendono loro il desiderio e il piacere.

    Non vergognarti di andare a chiedere un parere ad un medico, se lo ritieni necessario.

    Ciao

  3. 3
    pioveg -

    concordo in pieno con ragazza dolce.. il sesso è coinvolgimento, desiderio, passione.. se lo si fa tanto per fare “una cosa” con un’amica diventa qualcosa di meccanico e basta.

  4. 4
    kiky9326 -

    Ciao posso chiederti quanti anni hai? Tu definisci un problema il tuo “avere un orgasmo “presto””, io ti posso dire che è un po’ una moda oggi sfottere per certe cose: la/o dai via troppo tardi (della serie “3 mesi che state insieme e ancora non avete scop*to!?), non dura nemmeno 5 ore e mezzo! Non fa questo e non fa l’altro! Ecc… E hai ragione quando dici che è difficile trovare qualcuno (che sia ragazzo o ragazza) di serio. Qualcuno che invece di appesantire il tuo “problema” ti aiuti o ti conforti, ma non puoi (secondo me) farti una tua amica e sperare che una ragazza “seria” poi si fidi. Quelle serie di solito si fanno molto intimidire da questo genere di cose. Hai parlato con uno specialista ed appurato che non è solo un problema legato al fatto che hai paura del problema stesso? Poi ti dico, i problemi ce li hanno tutti (e io a livello sessuale ne sono l’esempio vivente) e quelli che sfottono sono solo più bravi a nasconderlo, ma quando trovi qualcuno che ti ha a cuore, piano piano si risolvono.

  5. 5
    Aton -

    Bah. Io non la butterei sulla psicologia. Va da un andrologo, sei un praecox, vedi un pò che problemi ti trovano perché dietro potrebbe esserci qualche altra rogna.

  6. 6
    jonnyno -

    grazie a tutti per la risposta..il fatto che io abbia fatto quello con la mia amica è propedeutico per quello che vorrei dare ad una eventuale persona in futuro..vorrei poterle dare la perfezione e come in altre cose sto cercando di migliorare, vorrei capire quanto possa influire questo problema in futuro tutto qui..credetemi, dal mio gesto potrà anche non sembrare, potrei sembrare una persona superficiale, pervertita ma voglio solo che sia tutto perfetto per un eventuale futura relazione..e diciamo che come tutti fanno delle esperienze io ho cercato di farmele a modo mio con una persona con cui ho confidenza..sinceramente mi sono molto pentito di averlo fatto.mi sento tutt’ora una merda.
    non me la sento di andare da un andrologo o uno psicologo per questo problema..proprio non ce la faccio ne tantomeno ho le risorse economiche.
    @kiki ho 21 anni..
    con la mia ex il problema c’era e non c’era..la prima volta duravo poco ma poi la seconda volta la soddisfacevo sempre e ne sono sicuro perche duravo il giusto,15-20 minuti mi sembra il giusto..quinidi io so che è un problema psicologico..e avevo notato che in periodi in cui lo facevamo ogni due-tre giorni duravo di piu anche la prima volta..quindi boh…

  7. 7
    kiky9326 -

    @jonnyno ho la tua età, non so se sai di quello che ho passato io e se non lo sai, in sintesi, ho avuto un ex violento e che mi ha tradita, quindi un sacco di problemi con gli uomini. Fortunatamente ho trovato una persona che ha saputo prima di tutto capire e secondo, aspettare. Pochi giorni fa, dopo sei mesi che provavamo a farlo col preservativo (per un anno assolutamente niente rapporti completi, già rimanere nuda era una conquista) ho avuto il primo vero orgasmo e ho pianto tanto. QUello che voglio dirti, è che anche da una situazione “disperata” come la mia, con la giusta persona e il tempo ci si salta fuori.
    “voglio solo che sia tutto perfetto per un eventuale futura relazione” Chi non lo vorrebbe? Ma la perfezione non esiste, perché quando incontrerai quella che ti fa innamorare davvero, tutte le cose che hai imparato non serviranno se non a niente a veramente poco perché ogni testa è un piccolo mondo, siamo tutte diverse. Poi a volte è capitato anche al mio ragazzo di non “durare” più di 2 minuti, mi ha chiesto scusa piangendo e io che non sapevo cosa fare. Per me non è una cosa tragica (certo, anche io mi preoccupavo se succedeva il contrario, ma per altri motivi), gliel’ho spiegato e pace. A volte capita che non lo soddisfi pienamente io e a volte capita il contrario, ma bisogna prenderla alla leggera, se no poi è peggio. Per quello che ho capito io, sei un bravo ragazzo che non cerca la prima ubriaca nella discoteca e se vuoi un consiglio, smettila di farti fermare dalla paura e vedrai che una che ti capisce e ti aiuta la trovi (anche tu magari dovrai capire e aiutare). Il rischio di trovare una che ti prenda ancora più in giro c’è, ecco quella la devi salutare ed andare per la tua strada, meglio soli che con una stronza.

  8. 8
    jonnyno -

    @kiki il mio problema non è minimamente paragonabile al tuo..tu hai un motivo più che valido per diffidare ed avere difficoltà nell’avvicinarti in un rapporto sessuale. e ti ammiro perchè ci stai riuscendo.
    sei anche stata fortunata a trovare una persona come lui che è stato in grado di capirti e di trattare la cosa in modo delicato..
    mi dispiace per la tua sofferenza che devi aver provato in passato per colpa di qualcuno che non ti meritava..
    io ora come ora ho paura di qualsiasi cosa..anche di stare nudo davanti ad un’altra persona perchè mi vedo pieno di difetti fisici e ho paura che con quello manderei a monte tutto..non so come ci si comporta in certe situazoni perchè speravo di farne il meno possibile..ma purtroppo non dipende da noi e dobbiamo saperci orientare anche in strade o situazioni che non sono le nostre

  9. 9
    Gabriele -

    Ciao jonny

    Sarò schietto e sincero.
    La ricerca della perfezione sarà la tua rovina.
    Hai 21 anni, e devi fare le tue esperienze senza ricercare la perfezione.
    Questa, difatti, elimina ogni bellezza nei rapporti.
    Non ricercare la quantità, ma la quantità.

    Facendo un paragone, è meglio sorseggiare e gustare un ottimo vino, anche se in moderate quantità, piuttosto di bere litri di tavernello.
    Sono le emozioni ciò che contraddistingue l’attimo, il rapporto.

    Ti faccio notare, che a differenza nostra, le donne, fanno visita ai ginecologi con molta normalità.
    Mi chiedo, quindi, per quale astrale motivo, un ragazzo di 21 anni si debba sentire a disagio ad andare da un andrologo a spiegare la sua situazione.

    Ciao

  10. 10
    jonnyno -

    certo, so che la mia ricerca della perfezione condizionerà sempre la mia vita ma chi non ambisce alla perfezione..in fondo quello cui aspiro io non è tanto la perfezione in un rapporto di coppia ma la serenità fatta di gesti reciproci.di una parità sul piano sentimentale e fisico..parità che al momento non penso di essere in grado di dare a nessuno..

Pagine: 1 2

Lascia un commento

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili
Ricorda che sei personalmente responsabile di quanto scrivi su questo forum: prima di inviare il commento verifica che non infranga norme di legge e che non arrechi danno, non offenda la reputazione e non violi la privacy di alcuno.