Salta i links e vai al contenuto

Pensavo fosse colpa del mio ragazzo ma credo di essere esaurita, aiuto

di

Ciao a tutti. E’ tanto che non scrivo. Credo di aver trovato l’uomo giusto, ma lo sto perdendo per sempre.

Sono mesi  che purtroppo lo lascio in continuazione, perché penso non mi ami abbastanza. Mi incavolo se torna più tardi dell’ora che aveva detto di arrivare, se non avvisa, o se avvisa ma in modo sommario. Mi incavolo se non mi fa complimenti, o se guarda le altre e le apprezza davanti a me. Se mi suggerisce di calare di peso, o se prende un caffè con la collega di lavoro. In 8 mesi di storia siamo andati a cena fuori solo 4 volte in ci in due abbiamo diviso il conti alla romana (perché non naviga in buone acque). Non mi ha mai fatto un regalo ne spontaneo ne per le occasioni, ad esclusione di un palloncino a forma di cuore con la pubblicità di un mobilificio e 4 rose per farsi perdonare di essere andato a prendere un caffè con un altra (mentre io lo sommergo di attenzioni e regalini).  Ora lavora e non mi sta bene nemmeno il lavoro che fa, perché lo sottopagano e sta 12 ore fuori di casa e lavora anche il weekend, anzi presto lo trasferiscono a Milano (noi siamo di Roma). E’ sempre stanco la sera e stiamo insieme pochissimo. Ok, fin’ora sembrerebbe uno con cui non vale la pena stare insieme. Ma in realtà è stato l’unico a sopportare tutti i miei sbalzi d’umore e i miei continui tira e molla. Che, nonostante gli girino in torno parecchie ragazze, continua a stare con me. Che quando stiamo insieme mi coccola, e mi sostiene. Sono molto combattuta. Ho tutti questi problemi relazionali anche perché ho iniziato tardi ad uscire con i ragazzi e questa è la mia prima vera storia. Ma nello stesso tempo pretendo di più da lui. Ora siamo ai ferri corti, perché giustamente si è stufato di tutte le mie fobie, paranoie, sbalzi di umore, gelosie, e inca**ature. Penso di avere grossi problemi perché ultimamente piango o mi arrabbio per un nonnulla con tutti, e spesso mi sveglio nel pieno della notte con attacchi d’ansia. Cosa dovrei fare? Andare da uno psicologo? E poi devo stare con lui o lasciarlo per non farlo soffrire ulteriormente?

L'autore ha scritto 6 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere con argomenti simili:
Continua a leggere lettere della categoria: Amore - Me Stesso
Una lettera scelta dal caso proprio per te...

10 commenti a

Pensavo fosse colpa del mio ragazzo ma credo di essere esaurita, aiuto

  1. 1
    Rossella -

    Ti assicuro che un problema di salute non sarebbe vincolante per nessun uomo sinceramente interessato a te. Non farti plagiare perché non c’è veramente motivo per disperare, tanto più che sei una donna e un uomo – sia pure solo per dimostrare di essere maschio- non ti abbandonerebbe mai. Ma il machismo ovviamente non è l’unica ragione valida per restare accanto ad una donna… esistono anche i sentimenti, quel piccolo particolare che sfugge a chi evidentemente è abituato a vivere di materialismo. Quando si diventa una famiglia diventa naturale accettare il carattere dell’altra persona… se hai un minimo di personalità non ti scomponi davanti ad una scenata perché nella vita l’esasperazione è una cosa all’ordine del giorno… chi si spaventa, e la cosa è tutta un programma, lo fa perché è abituato a non trovare mai nessuno quando torna a casa. Uno entra e l’altro esce, tutti fanno la loro vita e a pagarne le spese sono le persone che fanno un investimento emotivo su queste promesse. Dalle mie parti si dice “andare a cercare casa cadute”… quando te la cerchi proprio con il lanternino.

  2. 2
    666 (2) -

    Dovresti risolvere i problemi con lui, se ci sono cose che ti danno fastidio potrebbe anche venirti incontro.

  3. 3
    laura -

    prenditi del tempo per capire davvero quali sono i tuoi sentimenti e i suoi e cosa davvero vi lega a livello caratteriale. lascia stare lo psicologo. vai in vacanza. esci con i tuoi coetanei. chiedi a lui di farti un regalo o digli che ti piacciono le sorprese: insomma comunica a parole senza rabbia o rancore. cerca di controllarti. e prega. prega tanto! ciao

  4. 4
    michelle -

    Uno psicoterapeuta non sarebbe una brutta idea. Sai quando si pretende tanto dagli altri e` perché la stima di noi stessi dipende da cio` che riceviamo, il che non puo` dare nessun equilibrio ed ecco che arrivano gli sbalzi di umore di cui parli.
    Bisogna imparare a dare a sé stessi quelle attenzioni e cure che invece molto spesso si cercano negli altri, creando una dipendenza e allo stesso tempo un conflitto con se stessi e l’altro. Nessuno vuole far dipendere la propria felicita` da un’altra persona, e allo stesso tempo nessuno vuole sentire che l’altro pretende cosí tanto da te.
    Per cui un percorso con uno psicoterapeuta ti sarebbe senz’altro utile, in quanto imparare nuovi modi per sentirsi appagati con le proprie risorse, da soli non e` facile.

  5. 5
    laura -

    ciao carissima ti allego un link che magari ti potrà tornare utile. ciao

    http://m.huffpost.com/it/entry/7686872?ncid=fcbklnkithpmg00000001

  6. 6
    Katy -

    Il palloncino di un mobilificio…. ?????

  7. 7
    yata -

    È probabile che dentro di te ci sia qualcosa di irrisolto…quindi un percorso con uno psicoterapeuta potrebbe anche aiutarti.
    Ad ogni modo, in parte capisco bene come ti senti. E se hai voglia di uno scambio di pensieri, scrivimi

  8. 8
    Ascar80 -

    Tranquilla, i tuoi sbalzi di umore sono tipici della menopausa, è assolutamente normale non fartene un problema … ma…
    quanti anni hai ? ehm …..

  9. 9
    nevealsole -

    Anche io ho ripetutamente allontanato il mio ex ragazzo perché ero depressa e non lo volevo più accanto. Poi gli chiedevo scusa e lo rivolevo. Ovviamente si è stancato… Non mi amava più. Non eravamo sposati e peraltro insieme da meno di un anno e ha deciso che aveva una vita da portare avanti e io glielo impedivo. È atroce ripensarci perché mi ha sbrindellato il cuore… Ma quando si è giovani e si è ancora liberi da legami seri è meglio tagliare la corda il prima possibile se si sente di non farcela… Nel caso del tuo ragazzo in realtà vedo molto opportunismo da parte sua. Alla fine anche a lui fa comodo sopportare perché ti ha sempre a portata di mano e sa di averti in pugno… Senza di lui ti senti sola, ma d’altra parte non lo sopporti. È un legame malato una dipendenza dove lui si sta bellamente crogiolando invece di prendere una decisione… Con il senno di poi preferisco uno che, finché decide di restare, resta davvero, anche se poi mi lascia per esasperazione, piuttosto che uno che resta con me a puntate e fa imbarazzanti regali di scuse. Soprattutto quando siamo così fragili è molto importante la sincerità perché ci fa scuotere.
    Comunque esistono persone che anche a soli 20 anni sanno restarti accanto, è un amore raro e di abnegazione, ma c’è.
    Ti consiglio assolutamente uno psicoterapeuta.

  10. 10
    unpic -

    psichiatra cercasi

Scrivi un Commento

I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18, 22.
Leggi l'Informativa sulla Privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica etc) o promozionali. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema": per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.
(1) modifica possibile prima della pubblicazione solo dallo stesso computer del commento (da qualsiasi postazione se hai fatto il LOGIN).
(2) i commenti fuori tema vengono cancellati alla sessione successiva; le risposte ai commenti fuori tema non vengono pubblicate, è possibile però rispondere in Chat.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili
Ricorda che sei personalmente responsabile di quanto scrivi su questo forum: prima di inviare il commento verifica che non infranga norme di legge e che non arrechi danno, non offenda la reputazione e non violi la privacy di alcuno.