Salta i links e vai al contenuto

Ci risiamo… (2)

Beh…dopo un po, trovo la forza di scivere anziché commentare i post altrui. Dopo 8 anni di scuola assieme, io mi innamoro della mia migliore amica. Da un semplice bacio, nasce una storia meravigliosa che dura quasi 3 anni. Lei arruolatasi in Marina, dopo un po cambia, mi accusa di gelosia ecc…e mi molla. Si rifà viva dopo 8 mesi, perché la sua carriera va a puttane e torna da me, dal suo migliore amico. Mi confida che nel frattempo ha avuto una relazione con un suo collega. La perdono e si torna assieme, la passione è sempre intatta e tutto procede a gonfie vele. Vacanze, gite tutto a meraviglia per altri 3 anni, quando entra in un istituto di vigilanza. Io che sono geloso, problemi con la mia famiglia, tutti motivi futili che la spingono a lasciarmi. 7 mesi dopo, all’improvviso una telefonata. Io rispondo e sento solo lacrime, richieste d’aiuto…corro da lei e la salvo da una situazione realmente pessima. Dice che ha sbagliato tutto, che non sa più cosa vuole dalla vita, che il lavoro non è come gli sembrava. In poche parole, non la pagavano da mesi e chi se la scopava, dopo un po l’ha gettata nel cesso. Naturalmente un suo collega di lavoro…io che faccio: LA PERDONO e lascio immediatamente la persona con la quale stavo, scatenando guerre in famiglie per farla riaccettare. Tutto bene, tutto chiarito, lei che mi ringrazia per averla “salvata” (parole sue) tutto a meraviglia, la ragazza ideale, non mi fa mancare nulla, mi capisce da un respiro…a febbraio 2016 mi lascia a 7 mesi dal matrimonio. Matrimonio che lei voleva a tutti i costi, nonostante io non fossi ancora sistemato a livello lavorativo, ma accetto e dopo un po mi passa l’ansia da matrimonio e faccio tutto con voglia. Ma nel suo nuovo lavoro, io naturalmente passo in secondo piano, passa sempre più tempo lì ed io mi sento messo da parte. Litigando, perdo la staffe ed uso qualche termine sbagliato, sparendo per 4 giorni. Da qui, il dramma nonostante sembrava tutto ok, dopo vari chiarimenti, uscite ecc… Ora mi chiedo: ma il problema sono io? Credo di aver perdonato 2 tradimenti, accettato il fatto che difficilmente sarei diventato papà (per problemi suoi) ed ora a 30 anni, mi sento perso! Tutti mi dicono che Gesù mi ha voluto bene, ma io non riesco a farla scendere dal piedistallo dove solo io l’ho messa.

L'autore ha scritto 2 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere con argomenti simili:
Continua a leggere lettere della categoria: Amore
Una lettera scelta dal caso proprio per te...

7 commenti a

Ci risiamo… (2)

  1. 1
    Gian88 -

    La tua colpa è quella di aver ripreso più volte una deficiente che continuava a mollarti sia per il lavoro che per farsi sbattere da un altro. Nel negativo (mollato a poco dal matrimonio) guarda il lato estremamente positivo (pensa se te la sposavi?). Colpa tua che hai dato importanza a una “donna” del genere. Trova la forza di staccarti da quella parassita quando tornerà per l’ennesima volta.

  2. 2
    Rossella -

    Penso che dovresti sforzarti di ridimensionare la tua delusione. Non è semplice cominciare un rapporto di coppia. Se fossi un uomo penso che tenderei a non accontentarmi delle mie certezze. Io penso che quando un uomo incontra una donna che gli fa capire che la sua gelosia la mette in imbarazzo, l’uomo in questione, farebbe bene a domandarsi se l’amore che nutre nei suoi confronti è talmente forte da metterlo nella condizione di controllarsi. Non è possibile cambiare il carattere, magari la ragazza in questione aspira a conoscere un ragazzo molto contenuto nella vita in generale. A me non è mai capitato. Aggiungo purtroppo. Mi avrebbe fatto veramente piacere… talvolta ancora ci spero. Magari più in là. In quel caso si ha modo di realizzare che il fidanzamento per lui è una forma di partecipazione che, data la sua caratterialità, va ben oltre quello che avrebbe sperato come uomo… non si tratta di sensibilità o di altro. E’ un pudore che ti riempie la vita in tutti i sensi… perché racchiude tutto e t’invita a non perdere mai di vista la sua figura. In tutti gli altri casi si tende a fare affidamento sulla gelosia per monitorare l’intesa. Che dire? La gelosia non mi fa sentire né più importante né più sicura: mi fa sentire fidanzata… se per fidanzamento intendiamo anche, e soprattutto, le modifiche si apportano al proprio stile di vita per sentirsi una coppia (tutti abbiamo una vita)… quando si cala questa gelosia nella quotidianità si manifestano delle presenze nella vita di un uomo che ti portano a vivere la sua gelosia come una forma di controllo… forse questo è l’aspetto meno piacevole. In quel caso sarà la donna a farsi delle domande. Amare significa prendere atto delle decisioni degli altri e lasciarli liberi di amministrare la propria libertà. Noi non possiamo fare altro che restare fermi sulle nostre posizioni per conservare un poco della nostra libertà. Ti auguro buona serata!

  3. 3
    xleby -

    Si quello sbagliato sei tu.
    Chi è causa del suo male pianga se stesso. Ma te lo devono dire gli altri che tornava da te quando non aveva nessuno? Eri la sua ruota di scorta che l’ha salvata mentre era momentaneamente a piedi e poi dal meccanico ne metti a breve una nuova fiammante, no? ti lasciava sempre perché aveva già trovato un altro. Stavi con un’altra e quella era la migliore occasione per chiudere il telefono davanti alle urla che ti faceva e sposare l’altra! Colpa tua. Tuttavia c’è una buona notizia non ci sono proprietà da dividere… come minimo o alla peggio figli in mezzo (poveracci) e gli alimenti da mantenere… perché così sarebbe finita se ci arrivavi all’altare.

  4. 4
    Nives -

    Posso provare a capire cosa stai passando in questo momento ed i pensieri che affastellano la tua mente. Non credo sia opportuno colpevolizzarsi in situazioni come questa quanto piuttosto somatizzare gli eventi. Comprendere che le tue scelte sono state dettate da un grande ed incondizionato amore purtroppo riposto in una persona non in grado di riceverlo. Nessuno può farti passare il dolore o costringerti a non aprirti nuovamente a lei al suo prossimo ritorno…cerca solo di riflettere se è questo il futuro che vuoi. Un futuro fatto di incertezze e di tradimenti legalizzati…di uterini cambiamenti e di distruzione. Prova a darti una possibilità di amare ma di essere anche amato. Buona fortuna

  5. 5
    Nicola -

    Lei è alla ricerca della sua felicità e lo sta facendo in modo vario e vivace, il suo successo non tarderà ad arrivare, in genere la fortuna aiuta gli audaci.
    Te invece mi sembri un po’ “fiacchetto” non reinventi, non cambi, non tenti nuove strade, ti adagi sul già vissuto e fallace e la sorte non favorisce l’inerzia..

  6. 6
    Phoenix -

    L’amore rende folli, spesso masochisti.

    Sei stato vittima di una relazione tossica e ti sei fatto manipolare dalla classica “psicopatica stronza opportunista emotivamente instabile”. (Ho dimenticato qualcosa?). :)

    D’ora in poi ama di più te stesso e valuta bene chi ti sta o starà accanto. Il problema non è lei, ma è nella tua testa! Risolvilo e sarai sereno.

  7. 7
    MarcoAzzinnari -

    So che la colpa è la mia, non ho dubbi in merito. È solo che nonostante tutti gli sforzi, parte di me si sente un fallito. Ho sempre perdonato e mai tradito, schierandomi sempre dalla sua parte. Purtroppo ho amato e rispettato la persona sbagliata e spero solo che un giorno, possa trovare la reale felicità. Il dramma è che tutti i miei amici, sono fidanzati o sposati ed uscire con il mio gtuppo, proprio non me ne dice…cmq grazie e complimenti a Rossella x la sua “vena poetica”…e soprattutto grazie a tutti!

Scrivi un Commento

I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18, 22.
Leggi l'Informativa sulla Privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica etc) o promozionali. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema": per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.
(1) modifica possibile prima della pubblicazione solo dallo stesso computer del commento (da qualsiasi postazione se hai fatto il LOGIN).
(2) i commenti fuori tema vengono cancellati alla sessione successiva; le risposte ai commenti fuori tema non vengono pubblicate, è possibile però rispondere in Chat.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili
Ricorda che sei personalmente responsabile di quanto scrivi su questo forum: prima di inviare il commento verifica che non infranga norme di legge e che non arrechi danno, non offenda la reputazione e non violi la privacy di alcuno.