Salta i links e vai al contenuto

Ho bisogno di raccontare la mia storia

di

Ciao a tutti, sono una ragazza di 22 anni ho due bimbi uno di due anni e uno di 3 mesi e mio marito mi a abbandonata solo xke lui e un musulmano egiziano e mi obbliga a mettere il velo e a essere musulmana pregare cm fanno loro e fare tt per essere un ottima musulmana.  Io ho deciso di non fare più tutto quello che mi ordinava di fare e mi a lasciata. Ho bisogno di un amicizia ho bisogno qualcuno che posso parlare raccontare la mia storia. Sono stata bloccata per due anni in egitto senza poter uscire da li sennò dovevo lasciare mio figlio. sono stati due anni d’inferno botte ordini brutte parole non solo da lui ma da tutta la sua famiglia. Sono riuscita a uscire da quel maledetto posto per un miracolo, sennò avrei perso anche la vita. Non capisco tutto questo perchè e successo a me non riesco più a essere una persona come lo ero prima piena di gioia. Ho molta sofferenza dentro e non tutti capiscono. Mi sento sola come un pesce fuori l acqua. Mi sento mancare l aria. Per favore chi pensa che potrebbe aiutarmi chi può essere un amico/a che può tirarmi un pó su. Farmi sperzierare un pó.  Contattatemi pure la mia email e smeralda92@libero.it   grazie :) 

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere con argomenti simili:
Continua a leggere lettere della categoria: Famiglia - Me Stesso
Una lettera scelta dal caso proprio per te...

18 commenti a

Ho bisogno di raccontare la mia storia

Pagine: 1 2

  1. 1
    Ascar80 -

    Evviva l’integrazione, che altro dire…
    Questa è la gente (come tuo marito o ex marito) che dovrebbe integrarsi con noi?
    Ma per favore,tu sei stata vittima dei tuoi sentimenti,forse eri innamorata, non ho mai visto una donna italiana che si sposa un marocchino, un albanese, un rumeno, ecc.. Sempre il contrario, e comunque il più delle volte escono solo casini.
    Ed il motivo per cui nessuna donna italiana (inteso come cattolica) non si sposa un musulmano è perchè sa che questi trattano le donne come bestie, insulti e botte da orvi ogni giorno, e le nostre gallinelle italiane se ne guardano bene …
    Cerca di farti forza, e speriamo che questa tua brutta esperienza faccia aprire gli occhi alle altre ragazzine sprovvedute che rischiano percorrendo quetse scelte.
    Buona giornata

  2. 2
    michelle -

    Cara Susu,

    mia mamma ha vissuto piu` o meno la stessa situazione. A 18 anni si e` sposata con mio padre (Tunisino) e ha avuto me. Sono stati sposati x 12 anni. Lui diceva di essere musulmano ma beveva ed era violento. Sono cresciuta con tante paure, e dopo il divorzio ci sono voluti anni per liberarci definitivamente di lui. Veniva sotto casa nostra ubriaco, minacciava di farci del male.. un vero incubo.
    Tu ora hai una grande opportunita`, ricominciare una vita senza quegli orrori, e soprattutto creare una vita felice per i tuoi bimbi!
    Io mi sento molto fortunata perché mia madre e` riuscita a lasciarlo in tempo ed io ero ancora piccolina, per cui sono riuscita ad avere una vita normale.
    Immagina che vita avrebbero avuto i tuoi figli se li avessi cresciuti insieme a lui..
    La loro opportunita` e` ancora migliore della mia, perche` io avevo 14 anni quando finalmente non l’ho piu` visto. Ora e` completamente fuori dalla mia vita, e` nel suo paese e ha una nuova famiglia.
    Pensa che ancora lui e la sua famiglia cercano di contattarmi a volte su facebook.. io li blocco tutti!
    Purtroppo sono cose che lasciano il segno. Io ancora mi trascino certe cose, come la rabbia, le urla che sentivo, la paura..
    Spero tu abbia una famiglia che ti possa aiutare. Ma ti dico che mia mamma ce l’ha fatta anche da sola a crescere me e la mia sorellina. Per cui non disperare!
    Se vuoi parlarne di piu` ti scrivo una mail in privato. Dove sei adesso e hai qualcuno vicino?
    Un abbraccio

  3. 3
    Rossella -

    Non dovresti sentirti in colpa perché è molto comune vivere una delusione sentimentale perché s’investe sull’affezione che scaturisce da una conoscenza. Nel tuo caso sarebbe stato importante preferire la strada del rito religioso. Stamane ho letto da qualche parte che appena il 15% dei battezzati di una diocesi frequenterebbe regolarmente la parrocchia. Questo non significa niente, nel tuo caso da cattolica non praticante avresti fatto bene a contattare il tuo parroco per avere delle delucidazioni circa il matrimonio misto. Si tratta delle tue radici culturali e prima di fare un progetto è giusto far capire all’altra persona che t’identifichi in quei valori e quindi vivi il matrimonio di conseguenza. Ti faccio tantissimi auguri di buona Pasqua e t’invito a non demoralizzarti perché c’è sempre una speranza.

  4. 4
    Andrea -

    “non ho mai visto una donna italiana che si sposa un marocchino, un albanese, un rumeno”non dicciamo cazzate io ne conosco molte e fino adesso non hanno avuto nessun problema.Non bisogna cadere in razzismo siccome ho sentito putroppo molti casi di violenza in casa in cui ambedue le persone erano del nostro paese.Di sicuro le persone che provengono da paesi come Marocco etc hanno una mentalità diversa dalla nostra ma nessun uomo e dico uomo che appartenga a qualunque religione imporrebbe con la forza qualche cosa alla propia donna.Si tratta quindi di come è fatta una persona non da quale posto provenga o etc.Mi dispiace per la tua esperienza ma in futuro paga attenzione con chi vuoi convivere e fare figli senza vedere da dove provenga ma com’è la sua persona.Sei giovane e hai dei figli con te quindi il tempo sarà la tua migliore medicina.

  5. 5
    Susu -

    Ciao.. mio marito era egiziano. Noi siamo scesi in vacanza in egitto e nn mi a fatta più uscire

  6. 6
    alina -

    Ascar 80

    Io sono rumena e ti posso assicurare che i rumeni non sono delle bestie come sono i musulmani. Da noi, la gente va alla domenica in chiesa, chi vuole e chi no , si sta a casa a dormire o si fa na birra! Non siamo malati di tutte ste preghiere e della religione ! Personalmente , a dio lo porto nel cuore, prego e vado in chiesa quando me la sento ! Io conosco delle italiane che si sono sposate con paesani miei e delle rumene che vivono oppure hanno di gia dei figli con i italiani. Non siamo violenti !!! Puoi dire che il rumeno e ladro e la rumena na puttana , ma non siamo violenti !!!!

  7. 7
    maria grazia -

    “Puoi dire che il rumeno e ladro e la rumena na puttana”

    più che altro siete dei GRANDISSIMI PARACULI. ma forse fate bene… forse voi avete capito tutto. mentre noi italiani, con la nostra onestà e i nostri principi, alla fine siamo solo dei coglioni visto come va il mondo.

  8. 8
    Susu -

    Ciao maria grazia devi essere fiera di essere un’italiana. Non per offendere I rumeni perche ho tanti amici e amiche rumene. Ma sono un pó troppo.

  9. 9
    Ascar80 -

    Mariagrazia
    Dai, non dire così ai rumeni, poverini …
    Guarda che loro il buon Dio lo portano nel loro cuore! E vanno in chiesa, sissignore in chiesa. Però ci vanno nelle ore in cui non c’è la Santa Messa, magari quando non c’è nessuno, così pregano meglio e possono scassinare il banchetto con le offerte dei fedeli, perchè loro ce l’anno nel cuore la Fede… angioletti ….

  10. 10
    Ascar80 -

    Ha ha ha ho scritto “ce l’anno” senza h :) :) :) a forza di frequentare questo forum mi sto analfabetizzando anch’io …
    Buona domenica a tutti!

Pagine: 1 2

Comments are closed.