Salta i links e vai al contenuto

Appena stato lasciato. Non ho piu motivi per andare avanti

di

Salve a tutti, sono Lux79.

Sono appena stato lasciato. Non è una situazione facile da esporre. L’ho conosciuto 2 anni fa circa. Mi era apparso forte, indipendente e intraprendente. Era affascinante. Sapeva emozionare e farti vivere belle sensazione. Sapeva farti sentire importante per lui. Non avendo un lavoro, capitava che gran parte della settimana vivevo da lui. Era una sorta di convivenza che si è protratta fino ad oggi. Avevo le chiavi di casa, gli facevo trovare pronta la cena quando tornava dal lavoro, un lavoro che lo ha stressato molto. Sono stato al suo fianco quando i suoi amici, in un momento di difficoltà, non lo hanno cercato e aiutato. Lui faceva affidamento su di me ed io ero felice di essergli utile. Ho conosciuto tanti lati del suo carattere, i lati più duri. Gli stavo accanto anche quando criticava quello che facevo e quello che ero, in certi periodi le sue critiche erano una costante. Ci stavo male ma ero sempre pronto ad aspettare il momento in cui tornava ad essere una persona amabile. Ha sempre avuto un modo di fare poco rispettoso, a volte per fare il simpaticone faceva battute sugli altri, apprezzava gli altri, facendomi sentire sempre in difetto. Ci stavo male, mi domandavo più volte se valeva la pena stargli accanto. Ho avuto modo di andare con lui nella sua terra di origine, ho vissuto sensazioni ed emozioni bellissime, quel calore familiare che io da alcuni anni non ho più avendo perso i miei genitori. Mi ha donato un mondo in cui nel bene e nel male era bello stare. Mi riempiva la vita, anche se con alti e bassi. In quest’ultimo periodo più che negli altri, ho notato in lui poco interesse e poca voglia di interagire con me. Io di conseguenza ho sofferto e ho anche avuto ulteriore conferma che ha un carattere molto complicato. La conferma che quel poco che mi dava me lo facevo bastare visto che per come è fatto era già tanto se mi dava qualche attenzione. Insomma ero stranito molto. Inoltre da mesi non facevamo sesso ne completo ne nulla, a causa di sue pippe mentali. Mi ha lasciato perché dice che i suoi sentimenti sono cambiati, non mi ama più e non lo attraggo più. Io lo amo ancora anche se nel corso del tempo mi sono più volte chiesto perché sto con uno così. Secondo me, mi ha lasciato anche perché ha chiesto pareri riguardo la nostra storia a persone che in amore hanno avuto o stanno vivendo situazioni disastrose. Questo lo ha portato a chiudere piuttosto che parlare e trovare una soluzione. Vuole che restiamo amici. Vuole che continui ad andare da lui. Lui però si fa le sue risatine quando ha il cellulare in mano (ho il dubbio, visto il carattere che ha, che possa avere simpatia per qualcun altro). Si fa le sue chiacchierate con la parente che ospita da alcuni mesi. Ed io mi sento totalmente inutile, un pesce fuor d’acqua. Perché lui non mi guarda più con una volta. Sembra che sia soltanto io a soffrire. Lui ha la compagnia della parente, ha ripreso a frequentare gli amici, ha ripreso ad uscire (per mesi non è uscito di casa, un po per pigrizia, un po per stanchezza e un po perché fisicamente é ingrassato e non sia piace molto essendo parecchio narcisista). Ed io sto qui da solo, ma solo davvero. Non ho nessuno. Era l’unico motivo per andare avanti, dopo tutti i problemi che ho vissuto e continuo a vivere. Non ho davvero più alcun motivo per vivere.

L'autore ha scritto 4 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere con argomenti simili:
Continua a leggere lettere della categoria: Amore - Gay - Me Stesso
Una lettera scelta dal caso proprio per te...

12 commenti a

Appena stato lasciato. Non ho piu motivi per andare avanti

Pagine: 1 2

  1. 1
    sarah -

    …so che è difficile…ma devi riuscire a valutare questa situazione il più possibile come positiva…Perché è così! Da quello che hai raccontato la persona con cui più o meno convivevi è un super narcisista che non riconosce il tuo valore! Nelle relazioni sono importanti le emozioni forti, il calore, la passione ma è fondamentale il rispetto!! assolutamente. E’ vero che tu adesso ti senti molto solo…ma pensa che
    non sei l’unico! Ci sono miliardi di persone sole e che sono state lasciate!
    Vale la pena di andare avanti perché c’è qualcuno che un giorno…magari presto TI AMERA’DAVVERO e ti apprezzerà per quello che sei e ti rispetterà! Ti vuoi perdere una cosa così bella??? Non credo!…Il tuo amico narcisista…che sogghigna tanto…lui si che dovrebbe farsi la domanda se vale la pena andare avanti…perché vivere la vita in superficie equivale a non viverla…

  2. 2
    Barelybreathin -

    Ma tu hai mai provato a prenderlo di petto e a parlargli chiaro e tondo? Avete mai avuto un dialogo vero e proprio a riguardo?
    Sono la ragazza del post “E’ realmente questa la mia vita?” e adesso capisco perchè mi hai scritto quelle cose nel tuo commento. Quel che ho capito a prima vista nel tuo post è che sei una persona che ha incontrato un uomo che riusciva a darti sicurezza e che, nonostante i suoi difetti, riuscivi ad accettare, un po’ credo perchè forse la paura di restare solo era troppo forte. Ora non voglio peccare di presunzione, non conoscendo a fondo la persona, ma leggendo ciò che hai scritto presumo che lui ti abbia solo usato per uno “sfizio” passeggero, quindi ti sconsiglio vivamente di mantenere un rapporto di amicizia perchè credimi ti farà soffrire più di quanto lo stai già facendo adesso. Purtroppo capisco come ti senti perchè anch’io ho avuto a che fare uomini del genere (con la differenza che non ho mai avuto una relazione), ho sofferto tantissimo e adesso non riesco a fidarmi più di nessuno, neanche se mi fanno un complimento puro e sincero. E’ brutto, è davvero brutto e, per quanto possa servire qui, hai tutto il mio appoggio. A Napoli si dice “‘adda passà ‘a nuttat”, come dovranno cambiare le cose per me così dovranno cambiare per te e per tutti. Per ora purtroppo va così, sarei ipocrita a dirti che subito starai meglio, ma bisogna cercare di resistere e andare avanti, se adesso sei ancora vivo vuol dire che un motivo c’è. Un abbraccio enorme.
    p.s. Ti lascio la mia mail, se senti il bisogno scrivimi quando vuoi:

  3. 3
    Rossella -

    L’unica colpa di questo ragazzo è quella di non avere il senso dell’ospitalità. La verità è che ti stava ospitando… t’invito a ridimensionare il tutto e ad avere rispetto delle coppie che decidono di fare un progetto di vita. Non avevi un lavoro? E questo che c’entra con la convivenza? Ci sono tante donne che stanno a casa! Non hai avuto il desiderio di spostare neanche un soprammobile… non mi dirai che ti trovavi a suo agio in una casa arredata? Lui era il tuo centro gravitazionale. Ti rendi conto? Questo modo di sentire ormai sta cominciando a fare scuola, tant’è che i ragazzi pensano davvero di essere indispensabili.

  4. 4
    Lux79 -

    @sarah Grazie mille della tua risposta. Leggendo le tue parole ho l’ulteriore conferma che lui probabilmente non mi merita. Ma io mi chiedo da cosa derivi realmente la mia insicurezza che non mi fa scegliere la persona giusta per me e che mi fa adattare a quello che capita.

    @barelybrearhin Grazie per le tue parole. Devo essere sincero, non gli ho mai parlato chiaro e tondo perché per come è fatto avevo paura che, facendolo incazzare, siccome é testardo, non mi veniva più a cercare. A volte penso che mi abbia usato, come dici tu. E come dici tu, probabilmente se gli rimango accanto come amico, potrei soffrire di più. Ma al momento non ho la piena lucidità di capire che allontanandolo forse soffrirei di meno. Ricambio di cuore il tuo abbraccio. Grazie.

    @Rossella Non lavoravo e quindi passavo da lui gran parte del tempo. Gli cucinavo e rassettavo la casa. Lui diceva che dovevo farlo perché lavorava, io dicevo che lo facevo con piacere per sentirmi utile e non fargli pesare pure il dover cucinare visto che era tanto stressato per il lavoro ed il resto. Inizialmente non mi trovavo a mio agio e mi sentivo ospite, poi col tempo sentivo quella casa come vissuta anche da me e in qualche modo adesso mi manca anche non andarci. Si, era un punto di riferimento: Avevo solo lui su cui contare e lui a suo modo c’era. C’è stato pure quando ho avuto un problema di salute, così come ci sono stato quando ha avuto i suoi problemi. A spaventarmi adesso é la consapevolezza di essere solo, e lo sono davvero.

  5. 5
    sarah -

    …deriva dal fatto di sentirsi soli e di avere una grande voglia di amare qualcuno. Due cose che sentono in tanti!…Non le vivi solo tu…Sono cose belle! Sono due cose per cui è necessario andare avanti!

    Qual è il problema in tutto questo? E’ il fatto che delle volte il desiderio di amare e la necessità di colmare il vuoto della solitudine convincono il tuo cuore che la tua relazione avrà un lieto fine…ma la tua mente sa che non è così! Ci saranno stati dei suoi atteggiamenti, delle mancanze di rispetto nei tuoi confronti che, probabilmente, ti hanno ferito già dal primo giorno o quasi!!…ma tu hai continuato con la speranza che qualcosa potesse cambiare..e invece niente…in quel momento ti andava bene così…e forse anche adesso ti potrebbe andare bene così e allora fai bene ad averla vissuta e a vivertela…

    ma arriva un momento che qualcosa dentro di te ti blocca, ti obbliga a fermarti e a pretendere dall’altro rispetto- amore- accettazione…perché il vero amore non prescinde da queste cose!
    …quando avvertirai questa esigenza dentro di te vorrà dire che sarai pronto a vivere una relazione autentica e soddisfacente…
    Ti auguro davvero che arrivi presto quel momento
    …e pensa che nella vita ci sono momenti di tristezza e momenti di gioia. Adesso è il momento della tristezza ma presto arriverà la gioia…Baci

  6. 6
    Lux79 -

    @sarah Hai davvero colto tanti punti, tante situazioni che ho vissuto. Quando iniziò la storia non aveva il comportamento estremamente pesante di quest’ultimo periodo ma già c’erano stati episodi che non mi piacquero. Hai descritto molto bene ciò che vivevo e provavo.
    Sono arrivato a questo: Ci sono persone per cui vale la pena soffrire e altre per cui non vale. Per lui ho già sofferto troppo e ora direi che basta! Non ho versato neanche una lacrima per lui dopo la chiusura. Forse dovrei, non lo so. Ma stranamente dentro di me oltre al dispiacere, si fa più chiara la situazione. Sono incazzato e stranito dal fatto che ripensando alle sue parole si è dimostrato il solito immaturo e superficiale (ovviamente lui pensa di essere stato super maturo e deciso). Mi ha dato il contentino con il suo “restiamo amici” e si è pulito la coscienza. L’unica cosa che secondo lui è cambiata é il non avere più “vincoli” come se averli fosse chissà quale tortura. In pratica ora si sente libero di conoscere altri e fare sesso. Io potevo dargli tanto, e sicuramente quella pazienza amorevole che nessuno col suo pessimo carattere potrà dargli.
    Grazie per la tua risposta.

  7. 7
    sarah -

    ciao!!!…e allora?? novità? Come stai? Tutto bene? Ti ha cercato?

  8. 8
    BlueMoon -

    Ti rimpiangerà un giorno e sarà troppo tardi perché tu nel frattempo avrai continuato con la tua splendida vita e avrai incontrato la persona che fa per te, che ti ama e rispetta.

    Non star male per lui. Lascia andare il passato perché non ti serve più e focalizza la tua vita nel QUI ed ORA. Viviti il presente e vivi bene la tua vita. Hai un grande animo, hai un gran cuore e presto o tardi che sia, qualcuno se ne accorgerà.

    Abbi fede. Sei una bella persona e, come tutti, meriti di essere felice.
    Lascialo andare. Perdonalo in cuor tuo e perdonati anche tu. Poi chiudi il capitolo e vai avanti per la tua strada.

    Un abbraccio e un in bocca al lupo!

  9. 9
    Lux79 -

    Grazie BlueMoon, crepi il lupo.

  10. 10
    farfallina -

    penso che l’insicurezza ha origini profonde che spesso risalgono alle esperienze vissute nella nostra infanzia con la famiglia di origine,forse alla base del tuo atteggiamento remissivo c’è il bisogno di essere accettato ed apprezzato,ti capisco perchè anch’io sto con una persona che non mi apprezza e mi fa pesare di non essere come mi vorrebbe,proprio come hanno sempre fatto i miei genitori,piu ti senti inadeguato più ti attacchi a quella persona perchè nasce in te il desiderio di diventare la persona giusta per qualcuno,credimi sei fortunato ad essere stato lasciato da uno così,non pensare che non hai motivo per vivere,il vero amore arriverà e nel frattempo ricordati che il primo passo per smettere di circondarsi di persone sbagliate è quello di imparare ad avere amore comprensione ed accettazione di noi stessi perchè infondo è quello che manca a noi insicuri,vedrai che questo momento terribile passerà,te lo auguro con tutto il cuore

Pagine: 1 2

Scrivi un Commento

I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18, 22.
Leggi l'Informativa sulla Privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica etc) o promozionali. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema": per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.
(1) modifica possibile prima della pubblicazione solo dallo stesso computer del commento (da qualsiasi postazione se hai fatto il LOGIN).
(2) i commenti fuori tema vengono cancellati alla sessione successiva; le risposte ai commenti fuori tema non vengono pubblicate, è possibile però rispondere in Chat.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili
Ricorda che sei personalmente responsabile di quanto scrivi su questo forum: prima di inviare il commento verifica che non infranga norme di legge e che non arrechi danno, non offenda la reputazione e non violi la privacy di alcuno.