Salta i links e vai al contenuto

Ed anche quest’anno si resta a casa, da soli

di

So bene che i problemi son ben altri nella vita. Ma un po’ di amarezza, consapevolmente, la provo lo stesso.

Sono 3 anni che cerco di organizzare qualcosa per l’estate, e sono 3 anni che i miei amici mi danno buca all’ultimo, il mese prima. Sempre così. Organizzo tutto, propongo l’idea con quasi un anno di anticipo e tutti mi rispondono entusiasti, concordi, ed elettrizzati come delle pile elettriche aggiungendo addirittura cose da fare, consigli, fantasticherie. Poi arriva il momento dell’organizzazione vera e propria e SBAMM tutti non possono più, e non per problemi economici (tra l’altro alcuni di loro mi chiesero “Allora, facciamo un viaggetto?Dai organizza! “), poi neanche io sto proprio “benissimo” economicamente. Si è sempre trattato di mete più che economiche e soluzioni al risparmio estremo, cosa che trovava tutti d’accordo, così come le mete piacevano ad ognuno! Mi sono sinceramente rotto le scatole di loro, mi stanno facendo diventare misantropo! 

L’altro giorno ho detto molto tranquillamente ad un paio di loro : “Sentite, io non organizzerò mai più qualcosa in vita mia che vi coinvolga, quando e se prendete iniziative fatemelo sapere e ci sarò;questa storia del dar buca all’ultimo mi ha seccato. Da oggi, appena mi ritroverò dei soldi in tasca partirò da solo.Se volete venire mi fa piacere, se non potrete mi sarà indifferente.” E sapete una cosa? Si sono quasi offesi! 

Forse il mio tono potrà sembrare arrogante, ma vi assicuro che non hanno problemi di alcun tipo, li conosco benissimo da anni ed anni. Ribadisco che non sono i soldi il problema, in quanto a differenza mia si concedono anche molti più “lussi”. Escono delle scuse fenomenali, c’è chi ricorre al classico “I miei genitori non vogliono più (a 22 anni)” dopo un anno intero di conferme, c’è chi magicamente si ricorda di impegni improbabili esattamente in quei giorni stabiliti…è un vizio. Che si tratti anche di 2 giorni ,un week end al mare o cose simili. Poi a settembre iniziano a dire : “Eh, quest’estate non sono riuscito ad organizzarmi in tempo”, e “Dai organizza un viaggio con tutti!” e la storia ricomincia, sempre uguale.

E visto che ho buttato il sangue all’università per ben 3 anni senza concedermi un solo giorno di vacanza (non vado fuori da circa 5 anni), ho deciso come soluzione estrema di partire da solo ed andarmi a fare un viaggio culturale. 

Non voglio più farmi influenzare dalle decisioni degli altri. 

Ma viaggiare da soli è davvero così triste come comunemente ci fanno credere? Risulta così strano?  Quando l’ho accennato ai miei genitori mi hanno guardato un po’ male, ma non me l’hanno vietato, anzi mi hanno detto :”Se vuoi farlo, pensaci prima bene e poi parti”.

L'autore ha scritto 7 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere con argomenti simili:
Continua a leggere lettere della categoria: Amicizia - Me Stesso
Una lettera scelta dal caso proprio per te...

15 commenti a

Ed anche quest’anno si resta a casa, da soli

Pagine: 1 2

  1. 1
    Rossella -

    Io penso che la storia delle amicizie da onorare non nasconda nessuna retorica. Da moglie, e da “figlia moderna”, ti potrei dire che la cosa un pochino mi scoccerebbe. Mi scoccia l’idea… la verità è che quando ti ci trovi dentro con tutte le scarpe tendi a voler apparire migliore di quello che sei (il prezzo della civiltà)… talvolta ti potresti risentire, ma il problema in questi casi non è mai a monte. Si brontola, ma la cosa non è mai sbagliata in sé. Basta circoscrivere la cosa. Nella nostra epoca è importante chiarirsi, e preferibilmente farlo alla svelta, perché, infondo infondo, i ruoli non sono una sovrastruttura. Quando si pensa al focolare domestico in cui tutti facevano la loro parte senza muovere obiezioni (soprattutto le donne) si perde di vista che si tratta di un’epoca in cui le persone vivevano in maniera consapevole i loro ruoli… magari congedavano l’amico lo facevano attraverso un intercalare tipo: -fammi ritirare perché senno a mia moglie chissà chi la sente!- Le persone che stavano intorno non pensavano che la signora avesse un brutto carattere. Di conseguenza l’intimità era molto più immediata, non si sentiva il bisogno di aggiungere note a margine. Oggi parliamo di carattere, brutto o bello che sia, ma un tempo per carattere s’intendeva il temperamento… come dire? Avere accanto un uomo dal carattere dispotico, ampolloso, mite o collerico, impaziente o capriccioso, ecc. Queste erano delle sfumature del carattere… perché magari poteva essere impaziente, ma andava volentieri a prendere tua madre… pregi e difetti insomma. Da sorella e da madre mi rendo conto che gli uomini e le donne vivono le amicizie in maniera antropologicamente diversa. Per loro, per voi, sembra questione di piazza (di partecipazione alla vita pubblica)… vi riconoscete in questo senso. Che dire? Ti consiglio di non scoraggiarti perché s’impiega un po’ più di tempo per capire le reciproche esigenze… bisogna mettersi nei panni di tutti. Ti auguro buona serata!

  2. 2
    Yog -

    Certo che è triste. Ma restare a casa è ancora più triste. In ogni caso i tuoi amici ti hanno dato buca con un mese di anticipo, il che non è poi drammatico. Cerca su internet e trova un compagno di viaggio, ci sono siti apposta.

    Ma volevi andare alle isole Andamane oppure avevi programmato la solita gita a Ladispoli?

  3. 3
    Rossella -

    Avrei voluto concludere il mio precedente commento spezzando anche una lancia a favore degli amici. Ti consiglio confidare nella loro buona fede e di vivere le tue vacanze come un’opportunità per guardare il mondo da un’altra prospettiva. Infondo il progresso si fonda su un’idea di benessere che implica la possibilità che un rapporto si possa raffreddare. Penso che alla fine valga veramente la pena fare affidamento su alcuni legami in particolare. Ad ogni modo la confidenza porta a dare per scontate tante cose… a maggior ragione è importante non portare rancore. Un caro saluto!

  4. 4
    Anna81 -

    io non penso che viaggiare da soli sia triste, anzi. paradossalmente sei più libero di fare il cavolo che ti pare, organizzarti gli itinerari e nulla ti preclude di conoscere qualcuno e farti degli amici li sul posto.
    io manderei a cagare tutti e partirei da solo… ne conosco tanta di gente che viaggia da sola e ho sempre sentito pareri positivi. esistono diversi forum di viaggi e vaggiatori in cerca di compagni di avventure… potresti buttarci un occhio, magari, anzi sicuramente trovi qualcuno! Good luck

  5. 5
    Diego -

    “Se volete venire mi fa piacere, se non potrete mi sarà indifferente.” E sapete una cosa? Si sono quasi offesi! ”

    Tranquillo Gep, gl’imbecilli perfino si offendono quando gli mostri i loro deficit, il mio consiglio è di organizzare solo insieme con chi merita, se c’è, altrimenti goditi le vacanze da solo, non rinunciare mai a te stesso per colpa di stralunati che hanno solo fumo in testa.

  6. 6
    Golem -

    Geo, organizzati con Diego. Sarà una vacanza indimenticabile.

  7. 7
    Diego -

    6
    Golem – 16 maggio 2016 10:25

    Caro mio… a differenza di te che servi Jehowah giorno e notte e nello spirito alcoolico ti consoli, D-Ego è sempre in vacanza, ma preferisco da solo.

  8. 8
    Yog -

    Non si chiama Geo. Si chiama Geppo. Un buon diavolo. Quasi quasi lo invito a venire in vacanza con me e poi gli dò buca, tanto per vedere l’effetto che fa.

  9. 9
    Golem -

    Peccato, dev’essere uno spasso uscire con te.
    Lo spirito alcolico. Bella tautologia.
    Ciao dal servitore di Jehowah e seguace del Grande capo indiano Hestiazzy

  10. 10
    ets -

    Che ansia però tutta questa voglia di organizzare !

Pagine: 1 2

Scrivi un Commento

I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18, 22.
Leggi l'Informativa sulla Privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica etc) o promozionali. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema": per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.
(1) modifica possibile prima della pubblicazione solo dallo stesso computer del commento (da qualsiasi postazione se hai fatto il LOGIN).
(2) i commenti fuori tema vengono cancellati alla sessione successiva; le risposte ai commenti fuori tema non vengono pubblicate, è possibile però rispondere in Chat.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili
Ricorda che sei personalmente responsabile di quanto scrivi su questo forum: prima di inviare il commento verifica che non infranga norme di legge e che non arrechi danno, non offenda la reputazione e non violi la privacy di alcuno.