Salta i links e vai al contenuto

L’amore può finire all’improvviso… ma è davvero così?

di

Sempre leggendo qua e la in questo sito avrei colto una frase che diceva che l’amore può finire, ed è una dura realtà.
Io pero mi domando una cosa;
innanzitutto quello era davvero amore?.. e l’amore può davvero finire?.. o in questi casi l’amore non era nemmeno cominciato?.. e poi ha appunto senso dire che l’amore inizia e finisce??

Secondo me l’amore, a prescindere, non può avere un “tempo”, casomai siamo noi che gli attribuiamo una casistica, se così si può dire, relegandolo in un ambito decisamente ristretto, che non gli appartiene minimamente e solo secondo il parametro del nostro EGO, quindi di fatto irrealistico.

Nei casi specifici, se una persona a un certo punto dice di non provare più niente, in realtà non l’aveva mai provato dall’inizio e se possono verificarsi ostacoli li vi sarebbe la prova sufficiente per constatarlo, il resto bisognerebbe avere la capacita almeno di ammettere che sono solo scuse, in realtà la nostra era solo insicurezza e scarsa stima di se e l’altro di conseguenza non lo riconosciamo che attraverso il nostro sguardo deformato.. provate a pensare semplicemente come due persone con simili caratteristiche (legge di attrazione) debbano inevitabilmente finire di incolparsi l’uno con l’altro.. ma non si sono resi conto di essere due ciechi che vivevano accanto come fantasmi.

I nostri investimenti emotivi sono un altra cosa, significa che ci siamo ATTACCATI a quelli, ma l’amore non lo puoi catturare, non puoi farlo tuo, perché quello sarà esattamente il motivo per cui presto ti sfuggirà.

La vita (come l’amore) è un apparente paradosso, se “lasci” questa ti segue, se cerchi di imbrigliarla la perdi e ne rimani te stesso ingabbiato.

Anedotto (zen) del millepiedi
Un millepiedi viveva sereno e tranquillo. Finché un rospo un giorno non disse per scherzo:
“in che ordine metti i piedi l’uno dietro l’altro? ”
Il millepiedi incominciò a lambicarsi il cervello e a fare innumerevoli prove.
Il risultato fu che da quel momento non riuscì più a muoversi.

L'autore ha scritto 10 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere con argomenti simili:
Continua a leggere lettere della categoria: Amore - Riflessioni
Una lettera scelta dal caso proprio per te...

5 commenti a

L’amore può finire all’improvviso… ma è davvero così?

  1. 1
    Rossella -

    L’amore non finisce mai. E’ chiaro che ci sono persone che non vivendo una quotidianità fatta di abitudini si separano alla svelta perché a monte gli appuntamenti gli stavano stretti. L’essere umano ha bisogno di sentirsi libero, le abitudini familiari sono degli appuntamenti che non si avvertono come tali. Lavi, stiri, prepari la cena, fai le faccende domestiche, guardi la partita, chiacchieri con chi ti siede acanto mente stai connesso ad internet… ma alla fine della fiera ti senti a casa. Non torneresti mai a casa a preparare la cena per tuo marito. Non ci torneresti ben volentieri. Tuo marito non ti aspetterebbe ben volentieri a casa laddove avesse la consapevolezza che ti sta aspettando. Continuano a fare i fidanzati le persone che non si amano… quando ami qualcuno dopo un quarto d’ora cadi nello sconforto, ti senti una pedina nelle sue mani. Il matrimonio una volta prevedeva l’obbligo di coabitazione perché la democrazia era di casa. Quando la precarietà diventa la regola il malessere si cronicizza e le persone cominciano a sentirsi mariti e mogli inadeguati. A me non interessano gli uomini che si guardano troppo intorno, in casa sua ciascuno si regola come crede. Bisogna vivere con personalità.

  2. 2
    Nicola -

    Certo che un amore può finire all’improvviso se ci sentiamo mediamente insoddisfatti per come stiamo vivendo. Mi sembra una reazione normale, oserei dire auspicabile.
    Non vedo perchè questo amor proprio che si difende da un attacco alla propria autostima debba essere considerato un non amore per l’altro “fin dal principio”. La maggior parte di noi è gente onesta, abbiamo tempo, denaro, energie che dedichiamo per conoscerci, curarci e coccolarci ed è giusto condividere tutto ciò con il preciso scopo di stare bene. Nel momento in cui si percepisce che la relazione sta diventando infruttuosa e il dialogo unidirezionale è bene rivolgere le proprie attenzioni altrove.
    Non esiste un amore così grande da colmare il vuoto di una persona che non ama più se stessa.

  3. 3
    Tao -

    Nel momento in cui si percepisce che la relazione sta diventando infruttuosa e il dialogo unidirezionale è bene rivolgere le proprie attenzioni altrove.
    Non esiste un amore così grande da colmare il vuoto di una persona che non ama più se stessa.

    nemmeno io avrei dubbi su quello che hai detto sopra.
    il mio riferimento era all’amore in se,se così ci si può esprimere e infatti questo non ha alcun legame col nostro ego…quando infatti affermi che non vi e’ possibilità di colmare alcun vuoto,non dipende dall’amore ma dall’ego,ossia dalla persona che non ama più se stessa.
    forse diciamo le stesse cose ma da due versioni apparentemente opposte (due facce ma della stessa medaglia)

  4. 4
    nevealsole -

    Sono d’accordo sia con Rossella che con Nicola… Mi spiego. L’amore secondo me, una volta che l’hai provato per una persona, resta per sempre, in un certo senso la amerai per sempre. Anche Alberoni lo dice: si possono amare più persone contemporaneamente ma si può essere innamorati solo di una alla volta. Parliamo di amore erotico naturalmente, erotico per distinguerlo da quello filiale o amicale, ma di certo non semplicemente “sessuale”. Amerò per sempre un ragazzo con cui a suo tempo ebbi una stupenda storia, ma magari non lo incontrerò mai né tantomeno avrò contatti fisici con lui, perché non è la persona che ho scelto per il mio futuro, perché quell’amore è stupendo solo se resta nel passato e se vive in me come meraviglioso ricordo e consapevolezza. È una persona di cui chiaramente non sono più innamorata e che farei meglio a lasciare dove sta, nella sua nuova vita, perché se dovessi rivederla volontariamente potrebbe turbarmi (ripeto, in maniera più profonda del semplice contatto fisico). Una persona che a suo tempo abbiamo amato non può esserci indifferente… Mi sembrerebbe ipocrita pensarlo, infatti non credo nell’amicizia tra ex. Questa può esserci solo se due persone sono state insieme per noia, o per simpatia, o per sesso: non certamente per amore. Resta, tra due persone che si sono amate, quel sottile disagio, quel tenero imbarazzo nel rivedersi nuovi, cambiati, magari con un altro compagno. La persona con cui stiamo nel presente è invece quella di cui siamo innamorati perché risponde alle nostre aspettative, esigenze presenti, e a mio avviso, per stare insieme bisogna mantenere vivo questo innamoramento, cioè innamorarsi ripetutamente della stessa persona nel tempo. L’amore senza innamoramento è un sentimento direi sacrale perché privo di passione, posato, immutato; mentre per stare insieme serve passione, che è vita è mutamento, passione in senso lato ovviamente, attitudine a cambiare a trasformarsi. Un elemento quasi giocoso.

  5. 5
    nevealsole -

    L’amore però come dice Nicola richiede prima di tutto amore per se stessi… E in questo senso sono d’accordo quando Nicola dice che un amore può finire all’improvviso perché è diventato lesivo per la nostra autostima, perché si sta prendendo tutte le nostre forze svuotandoci senza darci nulla in cambio… Allora si può decidere di dire basta, per istinto di sopravvivenza, istinto certamente ben più rozzo e tagliente dell’amore… Un amore senza rispetto finisce per forza di cose… Certo dopo la decisione di lasciarsi resta l’amaro perché i sentimenti non spariscono da un giorno all’altro, perché possiamo restare innamorati del nostro carnefice, dato che l’innamoramento ha in sé una buona dose di fantasia e idealizzazione della persona… Ma l’amore se ne va nel momento in cui viene meno il rispetto. Ergo esiste sì amore senza innamoramento, ma è per forza un amore passato… Nel presente un amore senza innamoramento è un amore sterile o filiale o amicale, cioè di tutt’altra natura… Mentre l’innamoramento da solo è sempre destinato a finire: è un’impressione non verificata, è un’emozione non vissuta fino in fondo, è quell’attaccamento che resiste, bastardo, per un altro po’ di tempo anche quando viene calpestata la nostra dignità… Bastardo perché talvolta lo confondiamo con l’amore, tanto che poi il vero amore nemmeno lo riconosciamo… Scusate la lunghezza

Scrivi un Commento

I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18, 22.
Leggi l'Informativa sulla Privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica etc) o promozionali. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema": per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.
(1) modifica possibile prima della pubblicazione solo dallo stesso computer del commento (da qualsiasi postazione se hai fatto il LOGIN).
(2) i commenti fuori tema vengono cancellati alla sessione successiva; le risposte ai commenti fuori tema non vengono pubblicate, è possibile però rispondere in Chat.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili
Ricorda che sei personalmente responsabile di quanto scrivi su questo forum: prima di inviare il commento verifica che non infranga norme di legge e che non arrechi danno, non offenda la reputazione e non violi la privacy di alcuno.