Salta i links e vai al contenuto

Amicizie sincere, vere e solidarietà

Salve, sono Santina ho 46 anni e separata da qualche anno.

Nonostante i miei sforzi oserei dire, ancor oggi non sono riuscita a fare delle amicizie sincere e corrisposte. Sono simpatica socializzo abbastanza in fretta, disponibile e sincera ma a quanto pare questi requisiti nel mio caso non sono suffucienti. Vedo superficialità e fin quando servi sei buona, e poi di mettono da parte come se nulla fosse. Sono basita credetemi, e inizio ad essere demotivata forse restero’ sempre sola senza nessun’ amica con cui uscire e ridere, a questo punto non so più cosa pensare. Tutto ciò mi ratrista molto.

Eppure mi sento viva mi piace uscire, ridere. Poi avrei ancora un altro vuoto da voler riempire. Trovare un compagno di vita.

Se qualcuno vorrebbe fare amicizie vere come me, non esiti a lasciarmi la sua email, rispondero’ molto volentieri.

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere con argomenti simili:
Continua a leggere lettere della categoria: Amicizia - Me Stesso
Una lettera scelta dal caso proprio per te...

8 commenti a

Amicizie sincere, vere e solidarietà

  1. 1
    Rossella -

    L’amore è una virtù soprannaturale. Il non credente che è interessato al prossimo nella stessa misura in cui è interessato a sé stesso vive l’amore in maniera etica e fa bene così. Il suo atteggiamento apparentemente scostante non lede la serenità del prossimo. L’indifferenza viene percepita come tale quando la persona appare visibilmente concentrata su sé stessa. Quando non sono in vena di complimenti mi viene spontaneo vestirmi in maniera più casual, sempre stando attenta a non scivolare nell’informale. Nel mondo di oggi per stare in pace con tutti dovresti avere a disposizione un guardaroba di un certo livello perché sono i dettagli a fare la differenza. Mia nonna non usciva quasi mai, ma quando andava dal medico (es.) si doveva vestire in un certo modo. La scarpa doveva essere in un certo modo… era in fissa con gli zoccoletti, la sua scarpa ideale doveva avere un rialzo di 3- 4 centimetri. Per mia nonna era fondamentale apparire signorile per giustificare la soggezione del vicino, la chiacchiera del salumiere… non era mai ambigua. La nonna non conosceva il fascino dell’ambiguità, ma lei e mio nonno appartenevano a due famiglie con caratteri ben definiti. Erano aristocratici nei modi, nelle abitudini, in tutto. Invece la famiglia di mio padre ha una struttura molto più complessa che contribuisce a vestire di fascino l’isolamento. Questo tratto è veramente nobile. Infatti nella vita anche se per diversi motivi non ho avuto una vita sociale particolarmente intensa non mi sono mai sentita emarginata o esclusa a causa degli altri. Ho avuto delle delusioni, ma per il resto non mi posso lamentare. I momenti in cui mi sono sentita sconfortata fanno parte di quei momenti di deserto spirituale che rafforzano la tua fede e ti consentono, quando ne esci, di vivere l’amore come un dono che si riconduce a quello della vita dello spirito. L’uomo è dormiente. La vita è un mistero, ma non è un dono. Il dono più grande è la fede, unita alla speranza e alla carità.

  2. 2
    Rossella -

    Queste virtù teologali, o divine, potrebbero renderci superbi. A questo punto il credente ha bisogno di trovare dentro di sé quelle virtù cardinali che ci fanno onesti nel vivere. La religione svolge una duplice funzione: quella di rendere a Dio il culto dovuto e quella di orientare la nostra fede verso le verità che il Dio ha rivelato a tutti. Ovviamente ogni religione dovrebbe tenere conto dei limiti dell’uomo e della libertà di ogni uomo di non credere. L’economia della salvezza non dipende da quanto creadiamo. Il discorso iniziale, non a caso, metteva in primo piano il valore della civiltà. Detto questo penso ogni persona dovrebbe sentirsi libera di vivere come crede, anche perché gli stili di vita sono cambiati e manca il tempo materiale per prepararsi per andare in banca (es.)… tanto vale mostrarsi sordi alla voce del mondo. Si vive in maniera talmente superficiale che non ha senso prendere sul serio tutto quello che esce dalla bocca degli altri. Le persone pensano di amare solo perché provano delle emozioni o si affezionano. Per me l’amore è un’altra cosa. L’amore è carità. Quanto poco caritatevole sia con me stessa lo può sapere solo Dio. Nessuno ci può giudicare dalle nostre azioni. Secondo me si possono fare opere buone – con uno stile caritatevole- anche solo perché animati dalla speranza di guadagnare la vita eterna.

    Ti auguro buona Pasqua!

  3. 3
    Sofia -

    Gentile signora…se io mi mettessi a raccontarle la mia storia in campo delle amicizie femminili e tutto ciò che ho passato.. Non ci crederebbe!
    Ho passato un intera vita fin dall’elementari a trovare una vera amica invece ho solo sempre trovato schifo e marciume…
    L’ultima che ho avuto è stata una sua coetanea di età.. 44 anni…sembrava brava.. Ci sono di nuovo cascata e ho stretto amicizia..invece poi ho scoperto che era una merda di persona …totalmente succube di un marito demente che la comandava a bacchetta e le ha detto che io non dovevo essere sua amica! Perché lei doveva state solo a casa a cucinare e pulire!
    Quando l’ho saputo ho chiuso all’istante e le ho detto che ero io che con donne di merda senza palle e dignità io non ci volevo avere nulla a che fare..

    Mi sono rassegnata da tempo..
    A non avere amiche..
    Lo shopping quando avevo i soldi lo facevo con gli amici…
    Vestirsi..provarsi i trucchi lo facevo con loro…son cresciuta con amici uomini..e va bene così.

    Oggi regna la demenza il nulla totale la vuotaggine in tutto..essere pagliacci..non di parola…ed essere menelcazzo!
    Se non si è così.. Allora si sta da soli…meglio soli!

  4. 4
    Golem -

    Riflessa, e le virtù teologali? Non è che sono queste a renderti superba? Riflettici.

  5. 5
    Yog -

    Bella ‘sta “vuotaggine”, Sofia. Era un pezzo che non leggevo questo nobile termine che ci giunge direttamente dal tardolatino “vuotago, – inis” s.f.
    Mi pare che renda bene l’idea, in maniera forse un po’ dotta, ma efficace.

  6. 6
    rossana -

    Riflessa,
    carino e apparentemente centrato il tuo nick!

    a mio avviso, nelle relazioni fra esseri umani il problema cruciale consiste nell’incapacità d’impedire nel tempo la proiezione di aspettative, sulla base del proprio sentire nei confronti delle persone in questione, spesso molto difformi dalle loro attitudini o dalla loro volontà di corrispondervi.

    non è tanto un desiderio d’illudersi, quanto un erroneo attendersi dagli altri un riflesso di noi stessi, auspicato ma raramente riscontrabile nella realtà dei fatti.

    temo che niente sia più complesso e più facilmente adulterabile dei rapporti d’amicizia o d’amore. a malapena si salvano, e nemmeno sempre, quelli sanciti dal sangue.

  7. 7
    riflessa -

    Superba solo per il semplice fatto di essere speranzosa?
    Anche se’ ormai pure quella la sto perdendo.
    Per quanto riguarda l’abbigliamento,beh pure quello curo abbastanza,perche’ amo stare a mio agio e mi piace prendermi cura di me.Quindi pure questa ipotesi e’ da bocciare.
    Forse sono troppo disponibile con gli altri e buona di carattere,e’ questo potrebbe fregarmi in qualke modo,scartandomi e mettermi nel dimenticatorio.
    Come diceva la nostra amica Rossana,regna molta demenza e aggiungo io superficialita’nei sentimenti!Che tristezza…

  8. 8
    Golem -

    Ma no, era una battuta su assurde considerazioni come questa da cui ho preso spunto: “Queste virtù teologali, o divine, potrebbero renderci superbi”.

    Della demenza sentimentale di oggi era Sofia invece che ne parlava.

Scrivi un Commento

I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18, 22.
Leggi l'Informativa sulla Privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica etc) o promozionali. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema": per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.
(1) modifica possibile prima della pubblicazione solo dallo stesso computer del commento (da qualsiasi postazione se hai fatto il LOGIN).
(2) i commenti fuori tema vengono cancellati dopo 48 ore; le risposte ai commenti fuori tema non vengono pubblicate, puoi però rispondere in Chat segnalandolo eventualmente con un commento in questa lettera.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili
Ricorda che sei personalmente responsabile di quanto scrivi su questo forum: prima di inviare il commento verifica che non infranga norme di legge e che non arrechi danno, non offenda la reputazione e non violi la privacy di alcuno.