Salta i links e vai al contenuto

E’ ora di allontanarmi? O devo insistere, aspettare e sperare?

di

Caro Direttore, tra Febbraio e Marzo ho avuto una frequentazione con una ragazza che lavora nel mio istututo di 9 anni più giovane di me. Io ho 35 anni. Ci trovavamo bene insieme, lei mi sembrava contenta e, spinto anche da come mi sembrava si sentisse lei, mi sono un po’ lasciato andare. Dopo un mese lei ha deciso di chiudere la frequentazione dicendo che le cose andavano troppo veloci,  di non essere pronta per cose serie e che non voleva deludermi visto che, secondo lei, io volevo qualcosa di più. Subito a me la sua decisione non è pesata e comunque si era deciso di mantenere un’amicizia. Poi sono iniziati i problemi. Ammetto che all’ inizio le ho lanciato qualche frecciatina quando ci siamo incontrati dopo la rottura (abbiamo amici in comune e ci vediamo spesso, non solo a lavoro ma anche fuori), ma niente di più. Lei il primo mese e’ rimasta abbastanza distaccata. Le ho chiesto perche’, mi disse di sentirsi a disagio e sotto pressione quando ero attorno a lei. Da li in avanti ci siamo visti comunque ancora, sempre in compagnia o da soli per un caffe’ o per pranzo, ma sempre quando l’ho proposto io e comunque mai fuori dal lavoro. Io le ho scritto qualche messaggio per interessarmi a lei, come fa un amico. Lei mi risponde sempre, non sembra infastidita, dice di essere contenta di avermi come amico, ma non prende mai l’ iniziativia di chiedermi qualcosa o iniziare un dialogo. Insomma, si comporta come fossi appena un conoscente. In compagnia parliamo,ma pochissimo e di cavolate quelle poche volte che rimaniamo solo io e lei. A volte mi sembra ancora, nonostante tutto, imbarazzata. Forse è un’impressione, non so. Questa siituazione ha cominciato però a pesarmi anche perchè, come si capisce, me ne sono ormai invaghito. E tuttavia, nonostante non abbia fatto nulla realmente per riprovarci e stia cercando duramente di accettare che e’ finita, lei ancora secondo me non si comporta in modo naturale e sciolto come a parole dice do voler fare. Questo fa sentire in imbarazzo ed a disagio anche me, che non so più come comportarmi. Lei dopo la rottura ha speso molto tempo con il suo migliore amico, che mi tocca vedere spesso (siamo un gruppo di italiani che lavora all’estero, una piccola comunità di “amici”). In questi giorni l’ha invitata a spendere un lungo fine settimana a casa sua di lui in Italia, dove la sua famiglia abita, unposto di mare. Ovvio che dentro di me ci sto rimanendo male. Ma non l’ho fatto vedere,  cerco di mostrare indifferenza. Ovvio che ho pensato lei possa avere qualcosa con lui. Dall’altro lato pero’ loro avevano gia un’ottima amicizia anche quando o conosciuto lei quindi non so cosa pensare. Insomma Direttore, cosa devo fare secondo lei? Sono combattuto tra il lasciar perdere e l’allontanarmi per sempre per stare un pò meglio, il cercare di mantenere una forse “falsa” amiciza con le e l’evitare di ricevere una doccia fredda se uscisse fuori che sta avendo una storia con questo suo amico, tra l’aspettare tempi migliori e la voglia di riaverla. Grazie per la sua opinione.

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere con argomenti simili:
Continua a leggere lettere della categoria: Amore
Una lettera scelta dal caso proprio per te...

3 commenti a

E’ ora di allontanarmi? O devo insistere, aspettare e sperare?

  1. 1
    Andrea -

    Cerca il prima possibile di dimenticarla come fidanzata, ti reputa solo un amico.
    Più insisterai, più prenderai sportellate in faccia. Mi spiace

  2. 2
    Joshua -

    Ripeto quanto ho detto in altre risposte.
    Dopo poco, pochissimo, tempo ogni donna ci colloca in una di due possibili categorie: “possibili partner” e “tutti gli altri”. Il passaggio dalla prima alla seconda è possibile, quello dalla seconda alla prima è rarissimo.
    Tu, rispetto a lei, sei nella seconda: prendine atto e passa oltre!

  3. 3
    whiterain -

    Tu hai preso le distanze per capire cosa non ha funzionato? Io penso che lei sappia che tu ti sei invaghito di lei e non devi correre nell’errore di cadere ai suoi piedi…Cambia strategia. Guardati intorno e non rimanere fossilizzato su di lei. Staccati, non invitarla da nessuna parte…quando la vedi non è necessario che gli parli sempre. Lei capirá che tu non sei sempre li per lei!! Quando ti sentirai pronto se te la sentirai,con sicurezza ti avvicinerai. Tu non devi essere l’amico, tu devi essere l’uomo che conosceva e che lei ha perso…ricordati che tu gli sei piaciuto e che in parte la conosci. Cercalo di usare come vantaggio. Non fossilizzarti su di lei e cerca di conoscere altre donne, ma se senti dentro di te che vuoi fare un ultimo tentativo, non rinunciare. Noi non possiamo sapere mai come vanno le cose

Scrivi un Commento

I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18, 22.
Leggi l'Informativa sulla Privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica etc) o promozionali. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema": per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.
(1) modifica possibile prima della pubblicazione solo dallo stesso computer del commento (da qualsiasi postazione se hai fatto il LOGIN).
(2) i commenti fuori tema vengono cancellati alla sessione successiva; le risposte ai commenti fuori tema non vengono pubblicate, è possibile però rispondere in Chat.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili
Ricorda che sei personalmente responsabile di quanto scrivi su questo forum: prima di inviare il commento verifica che non infranga norme di legge e che non arrechi danno, non offenda la reputazione e non violi la privacy di alcuno.