Salta i links e vai al contenuto

20 anni ed essere soli è veramente brutto

di

Sono un ragazzo di 20 anni ed abito a monza. Mi sono trasferito da circa 1 anno e mezzo , frequento un itis e ho perso i vecchi miei “amici” dove abitavo prima perche non erano tali.

Non so cosa fare.

I compagni di classe risultano freddi e non propensi ad uscire insieme vista anche la difficoltà ad entrare in un gruppo gia formato… Io mi reputo simpatico …mi piace uscire la sera.. andare a bere qualcosa etc.. insomma le cose che si fanno a quest’età ma che ora non sono piu in grado di fare da tanto , troppo tempo..

Passo le mie giornate non facendo niente…

vi lascio la mia mail.. crpa396@gmail.com

 

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere con argomenti simili:
Continua a leggere lettere della categoria: Amicizia - Me Stesso
Una lettera scelta dal caso proprio per te...

6 commenti a

20 anni ed essere soli è veramente brutto

  1. 1
    Rossella -

    Ciao,
    ti consiglio di promuovere una nuova tradizione. Alle medie tutte le settimane una ragazza del gruppo acquistava le gomme da masticare. Quando frequentavo il liceo ci fermavamo tutti i giorni ad ascoltare la musica in un negozio di dischi che aveva introdotto le prime postazioni con le cuffie. Di tanto in tanto pranzavamo insieme. Ci scambiavamo biglietti d’auguri per le feste (compilati a mano) e andavamo a sfogliare il libro delle domande quasi tutti i giorni. Facevamo altre cose… tipo i corsi pomeridiani di potenziamento che mi hanno lasciato il ricordo della primavera. Programmavamo le gite… compilavamo liste di cose su cose da portare. Questo insomma.

  2. 2
    Yog -

    Rossella ha ragione. Devi assolutamente promuovere una nuova tradizione, è quella la soluzione. Per esempio, usa un copricapo colorato con dei sonagli di ottone e il lunedì delle settimane pari porta a scuola dei legnetti di liquirizia, sette per mano. Vedrai che successo. Se ti piace la compagnia di persone vestite di bianco che girano su camioncini con il lampeggiante, che corrono veloci e non si fermano ai semafori, ne troverai in abbondanza.

  3. 3
    Piccolastella78 -

    Ragazzo, tutt è cominciare, il resto verrà da sé. Con l’esperienza ci prendi le misure. Facendo si impara, non facendo per paura, non si cresce.

  4. 4
    Phil -

    Cia ess,mi dispiace…
    Il consiglio e’ il solito,banale e scontato…prova qualche attivita’ sportiva o associazione,magari leghi con qualcuno…

  5. 5
    Suzanne -

    Datti tempo per ambientarti, intanto cogli ogni possibile occasione per stare in mezzo agli altri.

  6. 6
    Itto Ogami -

    Si da il caso che il grande Itto Ogami conosca Monza.
    E’ pieno di compagnie teatrali, in cui puoi partecipare alle loro attività.
    E’ una cosa come un’altra, però ti da la possibilità di incontri serali continui per organizzare gli spettacoli. E puoi fare l’attore oppure anche solo aiutare.
    Massima soddisfazione esibirsi nei teatri di proprietà del comune.

    Basta cercare su google con tre keywords: Monza compagnie teatro.

    Qui un link di riferimento:

    http://quibrianza.it/cronaca/monza/al-via-la-rassegna-delle-compagnie-teatrali-monzesi-sui-palchi-cittadini-spazio-agli-attori-amatoriali.html

    ITTO OGAMI RISOLVE. NON SOLO BLA BLA.

Lascia un commento

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili
Ricorda che sei personalmente responsabile di quanto scrivi su questo forum: prima di inviare il commento verifica che non infranga norme di legge e che non arrechi danno, non offenda la reputazione e non violi la privacy di alcuno.